Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

martedì 24 maggio 2016

OMOCISTEINA ALTA ED EMICRANIA CON AURA VISIVA


LETTERA

VEGETARIANO 38ENNE ATTENTO AI CIBI E AGLI STILI DI VITA

Salve dottore, innanzitutto grazie per la encomiabile opera di diffusione del sapere che regala a tutti noi che la leggiamo. Grazie infinite. Vorrei avere un suo parere. Ho 38 anni, sono vegetariano da 7 anni in quanto mangio uova e latticini sporadicamente. Sto molto attento alla mia alimentazione e al mio stile di vita, pratico sport e yoga, non bevo e non fumo.

OMOCISTEINA LEGGERMENTE ALTA

Le scrivo perché ultimamente ho fatto gli esami dell'omocisteina che è risultata leggermente più alta rispetto allo standard di livello 16. Ho fatto questo esame perché in famiglia i miei nonni e gli zii hanno avuto problemi cardiologici che hanno portato a infarti e a morti. Mio padre per fortuna ha fatto in tempo a fare l'angioplastica.

CRISI DI EMICRANIA E AURE VISIVE

Per il resto ho tutti i valori nella norma, anche la vitamina B12. In passato mi è capitato spesso di avere fortissime emicranie con aure visive e ultimamente mi stanno ritornando. Dalle risonanze magnetiche e dagli encefalogrammi non è uscito alcunché di rilevante.

INVERSIONE DELLE AGGETTIVAZIONI

Soffro spesso di stomatiti dolorosissime, ho la memoria corta e quando sono stanco mentalmente a volte mi capita di invertire le parole quando parlo, dicendo ad esempio freddo invece che caldo.
Nonostante mangi frutta, verdura ed estratti a volontà rimango tendenzialmente stitico.

DEVO FORSE PRENDERE DEGLI INTEGRATORI?

Vorrei capire se, alla luce di queste familiarità cardiologiche e dell'aura visiva, è opportuno assumere integratori e quali, e se serve fare esami specifici, ad esempio quella della mutazione del MTHFR.
Non so se ha senso riferire che ogni notte mi sveglio tra le 3 e le 3,30 per fare pipì, anche senza essere incontinente. Grazie per la sua risposta.
Enrico


*****

RISPOSTA

DESULFURARE IL CORPO

Ciao Enrico. L'omocisteina tendente verso l'alto comporta rischi cardiovascolari soprattutto se associata a trigliceridi alti e soprattutto a ipercolesterolemia. In ogni caso esistono strumenti validi di contrasto, basati essenzialmente sulla desulfurazione del corpo. Un abbondante estratto giornaliero di bietole rosse per diversi giorni o anche di carota-patata-bietola, risulta utile. Anche le bietole leggermente cotte vanno bene. Anche gli spinaci crudi o saltati in padella vanno bene.

EMICRANIA CON AURA

I sintomi più frequenti dell'emicrania con aura sono sintomi visivi quali annebbiamento della vista, lampi o bagliori colorati a zig zag, scintille luminose, visione deformata degli oggetti. I disturbi della sensibilità sono meno frequenti e possono seguire il disturbo visivo, come formicolii o come punture di spillo o ridotta sensazione tattile, che partono dalla mano e si diffondono all'avambraccio e alla bocca. A volte compaiono disturbi della forza, tipo debolezza a un braccio o a una gamba, a volte alterazioni del linguaggio, con difficoltà a esprimersi, a volte disorientamento e mancanza di equilibrio. 

CAUSE DI EMICRANIA

Le cause più frequenti di emicrania sono stress emotivo e fisico, variazioni meteorologiche, fumo di sigaretta, bevande stimolanti tipo caffeina, theina e cole, squilibrio tra sonno e veglia, dolori muscolari e scheletrici, pigrizia del sistema linfatico, fluttuazioni ormonali nelle donne.

CURE MEDICHE

La profilassi medica prevede in questi casi farmaci beta-bloccanti, calcio-antagonisti, antiepilettici, antidepressivi, antagonisti serotoninergici, inibitori dell'angiotensina, aspirina e analgesici non steroidei.

MA ESISTONO ANCHE CURE NATURALI

Diversi studi scientifici dimostrano che, per certi specifici casi di emicrania con e senza aura, sono utili in associazione terapie non farmacologiche come rilassamento, ipnosi, agopuntura, fitoterapia, tisane alla lavanda o alla melissa, persino 2 fette di patata crude applicate e massaggiate a lungo sulle tempie. Attività fisiche rilassanti tipo pedalare in bicicletta, camminare, nuotare danno pure un grande aiuto per incrementare l'appetito e ad alimentarsi meglio. È veritiero che la fame vien mangiando e che, se uno mangia con più voglia le cose giuste, finisce anche per dare maggiore regolarità alla digestione e alla evacuazione.

TESINE DA LEGGERE

- Omocisteina, aura visiva, soffio al cuore e trombofilia ereditaria, del 13/5/13,
- Rimedi urgenti e ritorno impetuoso alla natura per 16 milioni di italiani ipertesi, del 10/11/15
- Stop garantito all'ipertensione arteriosa, del 4/4/15
- Ictus e affaticamento cardiaco risolvibili con metodi naturali, del 24/3/15
- Valvola mitrale, insufficienza cardiaca e sgrassamento del sangue, del 24/1/15
- Cardiopatie, arteriti, aneurismi e grandi paure di morte, del 29/12/14
- Strategia imbattibile per demolire il colesterolo, del 212/12/14
- Aneurisma, sangue guasto, aterosclerosi ed ipertensione, del 20/11/14
- Trombi, emboli e placche ateroriche, del 6/11/14
- Omocisteina alta e desulfurazione mediante betaina, del 15/8/14
- Nessuno muore di cardiopatie e di brugada ma tutti muoiono di sangue guasto, del 5/7/14

Valdo Vaccaro

sabato 21 maggio 2016

NEURITE E SCLEROSI CONSEGUENTI A LAVAGGIO EPATICO MORITZ


LETTERA

SISTEMA MORITZ CON EFFETTI INDESIDERATI

Buongiorno Dr Vaccaro. So che probabilmente non riuscirà a leggere questa lettera, ma le scrivo poiché ciò che mi è capitato è strano e conferma qualcosa detto dal lei riguardo al lavaggio epatico del Dr Moritz. Questa è la mia storia e cortesemente vorrei un suo parere.

ALIMENTAZIONE BUONA MA NON TENDENTE AL CRUDISMO

Ho 43 anni e mi chiamo Carlo. Da circa 3 anni faccio una dieta vegana, pratico sport, integro la dieta con vitamine artificiali, cosa che abolirò al più presto. Stato di salute e forma fisica ottime. La qualità della mia alimentazione la definirei buona anche se non tendente al crudismo.

NEURITE OTTICA E SOSPETTA SCLEROSI MULTIPLA

Circa 2 mesi fa, senza particolare motivo, ho deciso di fare un lavaggio epatico. Ne ho fatti 2 a distanza di un mese l'uno dall'altro. Circa 10 giorni fa, ho perso la vista dall'occhio sinistro, con diagnosi di neurite ottica e, dopo risonanza magnetica, sospetta Sclerosi Multipla. Terapia di 5gg con boli di cortisone. Già a 16 anni fa ebbi una infiammazione del midollo risolta con cortisone.

INTOSSICAZIONE DA LAVAGGIO EPATICO

Qualcosa evidentemente non ha funzionato nel mio fisico, e il mio dubbio è che il lavaggio epatico possa avermi intossicato tanto da creare processi infiammatori gravi. La mia risposta alla malattia sarà quella di migliorare la mia alimentazione seguendo i suoi schemi, e sperare che la vista ritorni.
Penso anche di praticare un digiuno di 3-5 giorni. Lei che ne pensa? Cosa mi consiglia? Grazie per il lavoro che svolge.
Carlo

*****

RISPOSTA

PIANO CON I LAVAGGI INVASIVI

Ciao Carlo. Quanto riferisci è ulteriore conferma che serve prudenza nel fare lavaggi specifici ed invasivi di organi delicati. Molto più sicuro, per chi punta a un processo disintossicante, il digiuno igienista, dove il corpo viene messo a disposizione degli strumenti autoguaritivi e del sistema immunitario, in totale riposo fisiologico.

È SICURAMENTE IL CASO DI INCREMENTARE IL CRUDO

Questa può anche essere l'occasione per portare la tua alimentazione verso il crudismo tendenziale e sostenibile, e quindi verso cibi vitali, vibranti e radianti, i soli in grado di garantire apporti adeguati di vitamine naturali e di minerali organicati ed assimilabili. Ti sarà di grande aiuto in questo l'arrivo della buona stagione, che amplia ed intensifica la forza solare a beneficio di tutti, sia tramite i magnifici raggi che tramite l'incapsulazione dell'energia elettromagnetica nei frutti, nei semi e nei germogli.

NON FACCIAMOCI IMPRESSIONARE DA UNA TEMPORANEA INFIAMMAZIONE OTTICA E TANTO MENO DA UNA IPOTESI DI SCLEROSI

Nessun dubbio che la neurite ottica sarà risolta in breve. Quanto alla sclerosi multipla non è il caso di dare eccessivo peso a semplici segnali o sospetti. In ogni caso ti segnalo alcune tesine sull'argomento. Il miglior consiglio che ti posso dare è quello di non pensare mai in negativo. Sei fornito di adeguate dotazioni per far fronte a qualsiasi evenienza.

TESINE DA LEGGERE

- Neurite ottica, sclerosi multipla e dieta Kousmine, del 7/1/13
- Spaccato cronologico sulla sclerosi multipla, del 9/7/13
- Rivoluzione sclerosi multipla con guarigione assoluta, del 3/6/14
- Disintossicazione da caffeina e sclerosi multipla da esorcizzare, del 21/12/11
- Guarigione da lupus e da sclerosi multipla, del 29/11/11
- La SM e le patologie autoguaribili, del 13/11/09
- La testimonianza di Emilia sulla sclerosi, del 9/10/11
- Sclerosi guarita ed effetti eliminativi in corso, del 16/12/11
- SOS sclerosi e vittoria con dieta vitale, grinta ed aerobica, del 30/4/12
- La sclerosi, il cortisone e i villi intestinali, del 19/4/11
- Sclerosi multipla, interferone e neurologi scassa-fegato, del 4/1/12
- Strepitosa guarigione da sclerosi multipla, flebite e nodulo al seno, del 26/4/11
- Schema nutrizionale vegano tendenzialmente crudista, del 16/4/11
- Lipotoxemia ed emoviscosità, ovvero cancro, del 19/1/10
- SLA e multipla, un mondo smielato, indurito e sclerotizzato, del 19/6/10

Valdo Vaccaro