Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

lunedì 27 aprile 2015

LA HEALTH SCIENCE È FABBRICA DI CAMPIONI E NON DI GENTE SCHELETRICA


LETTERA

DIMAGRIMENTO DELL'INTERA FAMIGLIA IN 4 MESI DI IGIENE 

Caro Valdo, Da Dicembre sto seguendo i suoi consigli alimentari, usando lo schema nutrizionale che ho proposto anche a tutta la famiglia, a marito, sorella e mamma. All'inizio è andato tutto bene, con acquisto energie specie dalle innumerevoli centrifughe. Purtroppo c'è anche che siamo tutti dimagriti in eccesso, per cui ci si possono contare le ossa, le vertebre e le costole.

PERDITA MUSCOLARE E IMPRATICABILITÀ DI INCREMENTI ALIMENTARI

A me personalmente fanno male le protuberanze ossee che appoggio, anche il coccige. Ciò che mi preoccupa in particolare è la grande e repentina perdita di massa muscolare. Ho provato ad aumentare la quantità di cibo ed anche più germe di grano, più germogli e semi ma, così facendo, mi sento troppo sazia, appesantisco la digestione e sento che non sto bene.

TIROIDITE DA CURARE E RICERCA DI SOLUZIONI ADATTE

Solo mio marito ha digiunato 3 giorni all'inizio di questo percorso alimentare, perché ha scoperto di avere colesterolo, trigliceridi e pressioni elevate. Io ho una tiroidite autoimmune con ormoni tiroidei nella norma ma, così sottopeso, ho davvero timore di intraprendere il digiuno. Ho letto bene i suoi libri e non riesco a trovare una soluzione. Può darmi dei consigli? Grazie.
Lea

*****

RISPOSTA

PIÙ PAZIENZA E PERSEVERANZA

Ciao Lea, Intanto occorre rilevare che siete da poco entrati da poco tempo nel mondo dell'igiene naturale per cui ci vuole pazienza e perseveranza. Non so se questa vostra perdita di perso abbia realmente aspetti esagerati. Sia col digiuno totale che con un passaggio al crudismo c'è di sicuro un impatto ed anche un calo di peso quando serve. Se il calo è andato oltre i limiti riacquisterete presto i chili perduti, a patto di ritrovare prontamente i giusti ritmi e i giusti equilibri. Fare pertanto attenzione a trovare un bilancio tra entrate e uscite caloriche. Per la tiroidite evitare ogni ricorso ai farmaci e consultare le varie tesine sull'argomento.

IL RIEQUILIBRIO PONDERALE SI RIOTTIENE TRAMITE LA SAGGEZZA DEGLI AUTOMATISMI INTERNI

Il sistema nutrizionale vegan-crudista non è una dieta dimagrante e nemmeno una dieta ingrassante. Non puntiamo mai a modificare il peso, il grasso o la magrezza, considerati sintomi e segnali utili soltanto. Siamo interessati a ridare salute ed equilibrio e a lasciare che i meccanismi interni, incluso le ghiandole endocrine come ipofisi e tiroide, associate a un buon sistema immunitario, facciano il loro dovere e offrano le giuste soluzioni per ciascuno di noi sulla strada del peso-forma. La scienza igienista non è una fabbrica di gente scheletrica o di gente che perde i muscoli. Sarebbe davvero un grosso guaio se le cose andassero davvero in tale direzione.

NIENTE PERSONE SCHELETRICHE MA FIOR DI CAMPIONI

Una alimentazione sana e naturale con digestioni leggere, semplici e sobrie ha l'effetto strabiliante di sgrassare e trasformare la formula del sangue, apportando sempre e dovunque migliorie consistenti ed evidenti all'intero sistema, incluso forza muscolare ed equilibrio ponderale chiamato peso-forma. La Health Science non fabbrica persone scheletriche e sofferenti ma fior di atleti come i campioni di triathlon, di scalata e di immersione, di tiro alla fune, di vittoriosità e  longevità nel tennis, nonché recordman memorabili tipo il cecoslovacco Emil Zàtopek, primo a scendere sotto la barriera dei 29 minuti nei 10 mila metri piani, o l'americano Edwin Moses, recordman USA imbattuto per dieci anni nei 400 ostacoli, nonché medaglia d'oro olimpica del 1976 e nel 1984.

CI SONO DEGLI EVIDENTI ERRORI DI PERCORSO

Inserire nel vostro menu giornaliero avocado, patate non irradiate, meloni, lasciando fuori mele stanche (le mele vanno consumate nel periodo agosto-gennaio soltanto). Al limite accontentatevi per il momento di restare su posizioni più vegetariane e meno vegane, con assunzione di qualche uovo di galline ruspanti e qualche formaggio di malga. Non basta leggere i libri ma vanno seguite anche le tesine sulle diete e sul pacchetto-salute. Andate sul blog e digitate nel motore di ricerca le parole dieta, muscoli, peso. Nulla abbiamo a che vedere con lo scheletricismo della gente. Ci sono degli evidenti errori di percorso.

DIALOGARE MAGGIORMENTE COL PROPRIO CORPO

Occorrer usare  logica e buon senso, e continuo dialogo con se stessi e coi propri sensori di fame e sete, mantenendo una vita attiva e un adeguato esercizio fisico, con camminate e respirazioni ritmate e sbuffanti, con adeguata esposizione solare, con rispetto dei cicli circadiani ed in particolare con i requisiti del sonno prima di mezzanotte.

COL LA BUONA STAGIONE POTRETE RIFARVI VELOCEMENTE MUSCOLI AUTENTICI E NON GONFIATI E ACIDIFICATI DA ECCEDENZE PROTEICHE

Da rilevare anche che il periodo tardo-invernale non è il migliore dell'anno in termini di sole e di alimenti freschi e carichi di energia. Tener pure presente che il corpo si deve abituare gradualmente al crudo e che ci possono essere tuttora effetti depurativi in atto, con veleni in uscita che in via temporanea impediscono una corretta assimilazione e un riacquisto del peso. Spesso occorre anche più gradualità nel mettersi su questo percorso, evitando di rinunciare a una certa percentuale di cibi cotti e concentrati, ma tutto sommato indispensabili, quali minestroni, riso e miglio, pasta e pane integrale, patate in tutte le forme possibili, onde evitare vuoti calorici e cadute energetiche prive di utilità.

Valdo Vaccaro

SCEGLIERE LA GENTE GIUSTA, QUELLA CAPACE DI APRIRTI IL CUORE E LA MENTE


MESSAGGIO IMPORTANTE DA FIDEL NATARELLA


UNA POESIA DELICATA DI PAOLO COELHO

Scegli di avvicinarti
a quelli che cantano,
raccontano storie,
si godono la vita
e hanno la gioia negli occhi.
Perché la gioia è contagiosa e riesce sempre
a scovare una soluzione.

E UNA LEZIONE DI ETICA E DI VITA DA PARTE DI ALESSANDRO MAGNO IMPERATORE
CON SOTTOFONDO LA MAGICA CANZONE IMAGINE SUSSURRATA DA JOHN LENNON

Sul punto di morte, Alessandro convocò i suoi generali e disse loro le sue ultime tre volontà. 1) Che la sua bara fosse trasportata dai medici del tempo, 2) Che i tesori, gli ori e i gioielli da lui conquistati
venissero sparsi sulla strada verso la tomba, 3) Che le sue mani fossero lasciate penzolare fuori della bara alla vista di tutti.

MEDICI PRIVI DI POTERE GUARITIVO, BENI MATERIALI CHE RESTANO E MANI CHE RESTANO VUOTE MENTRE CE NE ANDIAMO VIA

Uno dei generali, scioccato da queste ultime insolite volontà, chiese al suo Imperatore il perché di tali scelte. Alessandro gli rispose che 1) Voglio che siano proprio i medici a trasportare la mia bara, per dimostrare che essi non hanno potere di guarigione di fronte alla malattie ed alla morte, 2) Voglio che il suolo sia ricoperto dei miei tesori per ricordare alla gente che i beni materiali qui conquistati, qui rimangono, 3) Voglio le mie mani esposte al vento perché la gente veda che a mani vuote veniamo e, a mani vuote andiamo via.

LA NOSTRA MIGLIORE RISORSA RIMANE IL NOSTRO TEMPO LIMITATO

Il tempo è il regalo più prezioso che abbiamo, perché è limitato. Possiamo produrre più ricchezza ma non più tempo. Quando dedichiamo tempo ad una persona le stiamo offrendo una porzione della nostra esistenza. Il nostro tempo è la nostra vita. Il migliore regalo che puoi dare a qualcuno è il tuo tempo.

SONO GRATO A CHI GENEROSAMENTE MI DEDICA IL SUO TEMPO

Così, quando ho visto questa mia eredità, ho pensato subito a te e a voi tutti. Grazie amici per il tempo che mi dedicate ogni giorno inviandomi e-mail, scrivendomi e telefonandomi. Vi dedico tutta la mia gratitudine con un grande abbraccio.

*****

RISPOSTA

DUE PAROLE SU ALESSANDRO MAGNO

Ricordiamo tutti Alessandro Magno (323-356 a.C) non solo come imperatore potente e saggio, come allievo di Aristotele, come condottiero illuminato e sensibile e per giunta vegano, anche se implacabile nelle sue vittoriose battaglie. Trattasi di una delle maggiori figure della storia per la grandezza delle sue imprese. Era l'idolo del suo esercito per il suo coraggio nel guidare di persona i soldati senza nascondersi nelle retrovie. Non si poteva scherzare troppo con lui. Venne ferito e circondato dai persiani nel 334, e fu salvato dal suo amico Clito. Alessandro non esitò a farlo fuori pochi anni dopo perché Clito lo aveva offeso dandogli del despota!

L'INCONTRO CON DIOGENE È UN EPISODIO DA RICORDARE

Lo ricordiamo per la sua voglia di dialogare con i filosofi più pungenti e pepati del suo tempo, e per la visita alla celebre tinozza rovescia che Diogene il Cinico ((412-323 a.C) usava provocativamente come sua residence. Aveva sentito pure delle sue gesta, del suo girovagare di giorno con la lampada accesa alla vana ricerca di un vero uomo. In realtà lo voleva aiutare offrendogli una sistemazione degna di un grande pensatore. Scese dal cavallo e si avvicinò a Diogene che se ne stava seduto su un muretto prospiciente la sua abitazione. Cosa posso fare per te, mio grande Diogene? Fammi la tua richiesta e sarai esaudito! Imperatore, spostati un po' in là. Mi stai togliendo la luce del sole! Una frase che gli poteva costare molto cara. Alessandro risalì a cavallo e comprese di aver incontrato un tipo non meno audace, tosto e combattivo di lui medesimo.

APERTURA MENTALE ED APERTURA SPIRITUALE

Caro Fidel, più che semplici messaggi, queste sono bombe di profondità, lezioni di saggezza capaci di squarciare ogni cuore ed ogni anima, ogni spirito intorpidito e sonnacchioso. Con poche righe e poche parole, poco e niente importa da dove prese e raccolte, sai giungere al nucleo interiore e all'animo della gente.

IL TEMPO CHE CI DEDICHI È STRAORDINARIAMENTE IMPORTANTE

Grazie infinite per il tempo che ci stai dedicando e per le vie tremendamente giuste che ci stai indicando, con la solita serenità e con la tua inimitabile sottigliezza ironica, con la scherzosa e proverbiale bonarietà, con il senso artistico della misura, con la pienezza della tua partecipazione agli eventi della vita e, nel contempo, col tuo divertito distacco dalle cose. Come dice Coelho, è decisivo scegliere la gente giusta. Quella che sa soffrire ma sa anche divertirsi!

Valdo Vaccaro