Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

mercoledì 28 settembre 2016

DIETA A SALVAGUARDIA DELLA FUNZIONALITÀ RENALE



LETTERA

HO COMINCIATO AD URINARE DI MENO

Ciao Valdo, dopo 3 anni sto in dialisi e sono disperato. Mi poteresti aiutare?  Sono Enrico, quello che ti ha contattato tramite computer e ha creato un gruppo a te dedicato "Valdo Group Energy". Vorrei che tu mi dessi una dieta per salvaguardare un minimo di funzionalità renale, visto che ho già cominciato ad urinare meno.  

CHIEDO UNA PRECEDENZA

So che hai tante richieste ma, se puoi darmi una piccola precedenza, ti sarei grato. Spero tu mi possa aiutare. Cordialmente.   
Enrico 

*****

RISPOSTA

TRONCARE PROTEINE, GRASSI ANIMALI E FARMACI

Ciao Enrico. La principale causa di fallimento renale è la malattia vascolare del sangue, la medesima che causa attacchi cardiaci ed infarti. Un infarto renale non è infatti diverso da un infarto cardiaco. Le malattie renali sono prevalenti ne paesi ad alto consumo di proteine e grassi animali, ed anche in quelli ad alto consumo di farmaci analgesici contro l'emicrania. La dialisi si può evitare anche in presenza di un minimo di funzionalità renale, a patto di ridare urgentemente vitalità e funzionalità ai reni e alla pelle.

LE MEMORABILI ESPERIENZE DEL DR MACHENZIE WALSER

Valga sopra tutte le altre la grande e rivoluzionaria esperienza del dr Mackenzie Walser della John Hopkins  Clinic alla Columbia University. La sua terapia consiste nella eliminazione radicale delle scorie tossiche interne e del materiale indigesto nella dieta. Eliminando tutte le proteine animali e rimpiazzadole con frutta e verdura, ha ottenuto risultati strepitosi.

RISORSE AMICHE DEI RENI

Le risorse naturali che più aiutano i reni sono tutti gli estratti verdi alla clorofilla naturale, succo di anguria, succo di melone, succo di mirtilli rossi e blu, succo di carote più limone e miele, succo di carote-sedano-ananas, cavolo, crescione, cicoria, porro, portulaca, tarassaco, zucchine, zucche, porro, aglio, cipolla, fico, lampone, ribes, uva, ananas, sedano, pompelmo, mango, papaia, peperoncino, rucola, rafano, cren, ravanelli, rape piccanti di ogni tipo, banana, avocado, prezzemolo, acqua di cocco. La bevanda più efficace è il the di malva, da bersi anche un lito al giorno durante le cure più intensive. Importante prendere sole in abbondanza.

SCHEMA LEGGERO, DIGERIBILE, SOSTENIBILE E PERSONALIZZATO

Per il resto vale la dieta normale, sobria, leggera e digeribile in linea poi coi cicli circadiani, con frutta acquosa e succhi in mattinata, con terrina di verdure crude iniziali, masticate perfettamente sia a pranzo che a cena, seguita da minestra di verdure o da insalata di patate e cipolla cruda, o da fagiolini ed aglio crudo. Evitare bevande alcoliche, caffè e bere pochissima acqua, visto che l'acqua biologica della frutta consumata in abbondanza assolve perfettamente i compiti idratanti.

Valdo Vaccaro

LIPASI ED OMOCISTEINA QUASI NORMALI MA ANSIA FUORI DAL RANGE



LETTERA

ANALISI NELLA NORMA

Buonasera Dottore. Sono Jessica e ho quasi 28 anni. Ho fatto varie analisi. Tutto nella norma, a parte la lipasi che andrebbe da 0 a 60, mentre la mia è a 60, cioè al limite, per il resto tutto bene. 

DUBBI SULL'OMOCISTEINA E STATO ANSIOGENO 

L'omocisteina è a 14.50 e i parametri sono da 5 a 20, ma io non sono tranquilla nonostante so che rientrano nel range. Sto prendendo acido folico da circa 3 settimane e, tra qualche giorno, ripeto le analisi. Quel 14.50 è un valore troppo alto? Sono in ansia per questo e ho paura di essere in pericolo. Per favore mi dia una risposta. La ringrazio.
Jessica

*****

RISPOSTA

LIPASI ALTA E QUALCHE DISFUNZIONE AL PANCREAS

Ciao Jessica. La lipasi è un enzima che scinde i grassi presenti nel cibo. La concentrazione di lipasi alta nel sangue è un indicatore di potenziali problemi al pancreas. 

LA BETAINA DELLE BIETOLE ROSSE ABBASSA L'OMOCISTEINA

La lettura dell'omocisteina va associata a quella del colesterolo e dei trigliceridi. Solo nel caso di colesterolo alto e di omocisteina alta nel contempo ci può essere rischio cardiovascolare. In ogni caso, una assunzione di succo di bietola rossa o anche un inserimento nella dieta di bietole rosse leggermente cotte, includendo anche le loro foglie crude o al vapore, porta alla desulfurazione del sistema e ad un abbassamento dell'omocisteina, che nel caso tuo non è comunque su livelli preoccupanti. 

STESSO DISCORSO PER GLI SPINACI

Anche lo spinacino aiuta ad abbassare l'omocisteina, grazie alla betaina che esso contiene in quantità, similmente alle bietole. Ricorrere a queste risorse sì, ma senza esagerare poiché contengono acido ossalico, che danneggia l'assorbimento del minerale calcio. Non è davvero il caso di stare inutilmente in ansia. È dell'ansia che occorre preoccuparsi principalmente, essendo essa autentica apportatrice di patologie. I valori dell'ansia, pur importantissimi, non vengono misurati nelle varie analisi che stai facendo.

L'ACIDO FOLICO COME TUTTE LE VITAMINE E I MINERALI SI ASSUME IN FORMA NATURALE E NON SINTETICA

Non trovo affatto sensato assumere vitamina B9 o folati in forma sintetica, visto che esiste una abbondanza di acido folico in tutte le foglie verdi, germe di grano, funghi, legumi, radicchi, cavoli, cavolfiori e pomodori. Ovvio che la forma sintetica, soprattutto nel gruppo B, comporta effetti collaterali con eccessi non facilmente espulsi per via renale ed intestinale.

VIVERE ANSIOSAMENTE IN FUNZIONE DEI RISULTATI TABELLARI NON È VIVERE

Altra cosa che mi lascia molto perplesso, questo vivere in funzione delle analisi e dei loro risultati nella norma, quando le analisi più importanti sono quelle che non si fanno e che invece si sperimentano col proprio sentirsi in forma. Le analisi del sangue sono dopotutto delle foto istantanee su valori in continuo cambiamento. Scarsamente affidabili, scarsamente predittive, scarsamente utili se non per giustificare degli interventi medici. Stiamo attenti a non cadere nel vortice dei controlli, che già di per sé è sintomo patologico, sintomo che riflette la scarsa fiducia in se stessi e nelle qualità autoguarenti ed autoequilibranti del proprio corpo.

URGE UNA MAGGIORE PREPARAZIONE

Suggerisco un netto cambiamento di rotta e una maggiore preparazione igienistica. Sul mio blog ci sono diversi articoli sull'omocisteina, sulla legge del minimo di Liebig e sulla assunzione corretta di vitamine e minerali tramite cibi vegetali crudi, schivando le insidie degli integratori alimentari.

Valdo Vaccaro

martedì 27 settembre 2016

APERTE LE ISCRIZIONI ALLA HEALTH SCIENCE UNIVERSITY PER IL 2017


HEALTH SCIENCE UNIVERSITY - HSU


APERTE LE ISCRIZIONI 2017

www.universitadellasalute.it Scuola Superiore di Igienismo Naturale e di Scienza della Salute. La Health Science University si distingue per il suo carattere decisamente innovativo. Una scuola che precorre i tempi per innovazione della conoscenza, per organizzazione interna, per spirito di unione tra le persone, per levatura spirituale. Competenza e nobili qualità umane sono caratteristiche fondamentali dei nuovi professionisti dell'Igienismo Naturale (fiorenza guarino)

Sono aperte le iscrizioni alla Scuola Superiore di Igienismo Naturale diretta da Valdo Vaccaro. Le lezioni avranno inizio il 15 gennaio 2017. Informazioni e iscrizioni:  www.universitadellasalute.it oppure scrivendo a aghape@aghape.it o telefonando al 335-1997815. Scadenza iscrizioni 15 dicembre 2016.

*****

BREVE APPROFONDIMENTO

L'IGIENISMO NATURALE DI VALDO VACCARO

L'igienismo Naturale unisce i valori del veganesimo con quelli della salute. È infatti quella scienza che approfondisce il tema della nutrizione e della tossiemia, vera causa di tutte le malattie create da uno stile di vita ormai troppo lontano dalla nostra natura. Esso riconosce ed afferma che gli stati di salute e di malattia non sono il risultato gratuito del caso o della fortuna, ma che si realizzano sulla base di precise leggi della fisiologia umana. Insegna che la buona salute si mantiene e si recupera quando le necessità fisiche, mentali e spirituali del corpo umano vengono rispettate.

NON SOLO NUTRIZIONE MA UN PERCORSO DI CRESCITA

L'Igienismo Naturale non si limita al tema della nutrizione. È un vero e proprio percorso di crescita personale che ci avvicina alla consapevolezza di noi stessi e alla comprensione della connessione con tutto ciò che ci circonda. Ci indica la strada verso l'autonomia, la libertà di pensiero e di azione e verso la responsabilità individuale nel creare un mondo più giusto e più sano.

IL PROTOCOLLO

Per l'Igienismo Naturale, insegnato in questa scuola, è valido un protocollo salute che verte su alimentazione naturale, respirazione, movimento, sole, potere del pensiero, motivazione e vibrazioni.

I DOCENTI

Da questo protocollo si sviluppano gli insegnamenti di tutto l'anno scolastico tenuti in primis da Valdo Vaccaro con l'ausilio e il contributo di eminenti esperti delle varie materie: medici, ricercatori, studiosi, filosofi, professionisti delle più varie discipline. Ciascuno di loro sarà portatore dell'avanguardia della conoscenza e contribuirà, in maniera significativa, alla formazione della classe accrescendo la preparazione sul piano tecnico, mentale, fisico, psicologico e spirituale.

OBIETTIVI

Obiettivo della Scuola Superiore di Igienismo Naturale è formare i nuovi professionisti dell'Igienismo Naturale e fornire a tutti: professionisti dalla salute e del benessere, educatori, imprenditori di una nuova economia green oriented e a tutte le persone che desiderano avere strumenti per una migliore gestione della propria salute, conoscenze e tecniche sicure, sperimentate e innovative, su un nuovo paradigma di salute e benessere che comprende come fondamenta basilari l'alimentazione naturale e un equilibrio mentale e spirituale della persona.

MODALITA' DI PARTECIPAZIONE

Lezioni in aula: Svolte una domenica al mese come da programma. Il plus della frequentazione tradizionale in aula è piuttosto evidente: compartecipazione, dinamismo, spirito di gruppo, scambio continuo di opinioni, dibattiti attivi, confronto live con i docenti, rapporti umani.
On Line: Per dare anche a coloro che abitano all'estero o comunque molto lontano e alle Persone impossibilitate agli spostamenti per i più svariati motivi, per l'anno 2017 viene attivata anche la modalità di frequentazione On Line.

ISCRIZIONI

Le iscrizioni dovranno essere effettuate inviando all'organizzazione, via e mail, il modulo di iscrizione debitamente compilato e firmato. Il modulo può essere richiesto alla segreteria oppure può essere scaricato dal sito. I costi sono riportati nel sito www.universitadellasalute.it

CALENDARIO E COSTI

Il calendario delle lezioni e tutti gli approfondimenti su: www.universitadellasalute.it oppure scrivendo a aghape@aghape.it o telefonando a Fiorenza Guarino 335-1997815





.
Fiorenza Guarino




Emilia Romagna | Castel San Pietro Terme - Tel. 335 1997815 - 051 0879404