Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

martedì 5 marzo 2013

IPERTENSIONE, ALZHEIMER E ABITUDINI DELETERIE DI UN 87ENNE


LETTERA

CURE SUL SINTOMO MEDIANTE FARMACI

Egregio Dr. Vaccaro mi chiamo Giglio e mi permetto di scriverLe per avere alcune informazioni che spero vorrà darmi al più presto. Cercherò di essere molto sintetica. Mio padre 87enne cura
l'ipertensione con due compresse di valpression (una la mattina e una la sera), assumeva Ibustrin (fibrillazione atriale) sostituito con Coumadin dopo episodio di disorientamento (diagnosticato
come Alzheimer).

INFIAMMAZIONE INTESTINALE CRONICA E FEGATO CARICO DI SCORIE

Dopo problemi intestinali (sanguinamento dall'ano richiesta di colonscopia, che non ho ritenuto fargli fare date le condizioni un po' precarie - ho pensato di portarlo a visita presso un centro olistico da un biomedico, che ha riscontrato infiammazione intestinale cronica, candidosi intestinale, tonsillite del tenue, nonché fegato carico di scorie. Gli è stata data una cura per un mese con l'accortezza di evitare alimenti con glutine, latte e uova.

DIFFICOLTÀ DI APPLICARE I BUONI CONSIGLI NEL CASO DI PERSONE ANZIANE

Ricordavo di avere in casa un libro (la nuova dietetica di Luigi Costacurta) acquistato tanti anni fa e facendo ricerche in internet sono arrivata a Lei. Sicuramente tutti i consigli igienistici e alimentari descritti nel libro sono validi, ma mi rendo conto che applicarli su una persona di età avanzata potrebbe essere molto difficile.

CAFFÈ, VINO, CARNE E PESCE

Ho trovato molti siti vegetariani, altri vegan e non Le nascondo che sono molto confusa su cosa poter fare praticamente, passo dopo passo, per aiutare mio padre persona di 87 anni che ha ormai acquisito delle abitudini seppur deleterie (caffè, goccetto di vino, carne, pesce). Potrebbe comunque per favore darmi qualche suggerimento per poterlo aiutare? RingraziandoLa in anticipo per l'attenzione che vorrà dedicarmi, confido in una Sua pronta risposta.
Giglio

*****

RISPOSTA

Ciao Giglio. Se uno ragiona in termini sbrigativi e liquidatori, tipo "Che vuoi cambiare uno stile di vita a 87 anni?", c'è ben poco che si possa fare, al di là di qualche piccolo ritocco. A una persona che sia o si ritenga essere agli sgoccioli, diventa obiettivamente difficile togliergli qualsiasi cosa ritenuta a torto o a ragione piacevole ed appagante. Se invece si ragiona in termini di rispetto e di affetto per un genitore da mantenere in ottima forma, senza se e scena ma, la cosa è diversa.

STRATEGIE DI ABBASSAMENTO PRESSIONE

Per abbassare la pressione occorre astenersi da sale, carne, pesce, crostacei, caffè, the, cole, bevande gassate, farmaci, integratori, fumo attivo e passivo, spezie, cibi cotti, cibi devitalizzati, cibi fermentati. Serve anche intraprendere attività aerobiche (magari camminate, anche con l'aiuto di un bastone), adottando nel contempo una dieta vegancrudista senza troppi compromessi. E occorre anche liberare progressivamente dai farmaci, dalla carne, dal pesce e dal caffè. Il goccio di vino, se non si supera un bicchiere al giorno, possiamo anche lasciarglielo. Ovvio che per fare questo occorre la sua fattiva e convinta collaborazione.

INFORMAZIONE, MOTIVAZIONE E SCELTA DI CAMPO

Per fare qualcosa nella vita, per realizzare un processo di cambiamento, servono basilarmente due cose, informazione e motivazione. E soprattutto la solita scelta di campo. Il percorso rimane sempre quello del miglioramento della qualità della vita. Vale per il ventenne e vale per l'anziano. Se uno non ha motivazione non puoi imporgli delle scelte. Alla fine poi ci deve essere una convenienza nel cambio. Una convenienza etica, quale il non contribuire all'ulteriore sopraffazione di vittime innocenti, e una ventata di leggerezza e di benessere per la quale non esistono limiti di età.

TESINE DA LEGGERE

- Ipertensione risolte e ventata di ottimismo, del 19/7/12
- L'ansia, l'ipertensione e le statine, del 5/11/09
- Minime alte e leggera forma ipertensiva, del 10/8/12
- Regolare la pressione schivando i farmaci, del 16/11/10
- Schema nutrizionale vegano tendenzialmente crudista, del 16/4/11
- Felice di vivere oltre cent'anni, del 24/10/11
- 85 anni portati stupendamente del'11/8/11

Valdo Vaccaro

1 commento:

rosa nicolò ha detto...

Mia madre ha 85 anni e sta cambiando la sua alimentazione, ci vuole buona volontà sempre, a 10 anni come a 100.Ma se non è convinto o non capisce l'utilità è meglio lasciar perdere.

Posta un commento