Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

sabato 9 marzo 2013

MENU TIPICO PER UN 15ENNE SPORTIVO


LETTERA

RAGAZZO VEGETARIANO PER SUA SCELTA E PRONTO A FARE ULTERIORE SALTO DI QUALITÀ

Buongiorno illuminante Valdo. Le scrivo perché sto terminando il suo libro Alimentazione Naturale (che dovrebbe per me essere inserito fra i libri in obbligo scolastico) e mi sono venuti alcuni dubbi e ansie. Le spiego. Ho un figlio di 15 anni, molto sportivo, vegetariano per sua scelta da quando aveva 10 anni. Da quest’anno ha deciso di diventare vegano.

UN PERCORSO ALIMENTARE SENSATO ED INNOVATIVO

Poiché io e il padre (carnivoro convinto) siamo separati, e il ragazzo vive con lui 5 giorni a settimana, vorrei delle indicazioni per potergli consigliare un piano alimentare che abbia senso. La mia ansia nasce dal fatto che nella famiglia paterna l’idea del vegetarianismo è quella di togliere la carne per sostituirla con le bistecche Valsoia. Proprio ieri ho letto il capitolo sulla soia e i possibili pericoli.

SALUTE E PERFORMANCE ATLETICA

Se fosse così gentile da indicarmi un menu tipico per mantenersi in salute e progredire nella forma psico-fisica, potrei farlo pervenire al mio ex marito. Qualora non avesse il tempo di rispondere le chiederei di indicarmi un buon nutrizionista nella zona Torino-Cuneo-Savona a cui rivolgermi. La ringrazio tantissimo per l’immensa importanza delle sue ricerche. Cordiali saluti.
Estelo Anghilante

*****

RISPOSTA

SEGUIRE IL BLOG

Ciao Estelo. Spero che tu abbia un minimo di abilità nell'uso del computer. Se così non fosse, fatti magari dare una mano da qualcuno. Ho diversi scritti sull'argomento da te richiesto. Va sul mio blog wwwvaldovaccaro.blogspot.it e iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente i miei scritti. Per ottenere poi gli articoli che ti interessano, digita pure sport, performance, dieta, cibo, nella apposita casella come motori di ricerca. Intanto ti segnalo alcune tesine utili.

ALIMENTARSI CON L'ARIA INNANZITUTTO

La prima regola è quella di massimizzare la cattura energetica mediante la respirazione. L'aria ci offre infatti vere e proprie risorse alimentari in termini di azoto, soprattutto se abbinata al movimento, al ricambio acqueo ed alla esposizione solare. Portare pertanto al top questo tipo di fonte energetica che ha il vantaggio di non costare nulla in termini di costi digestivi. Evitare zucchero, cioccolato, farine raffinate, proteine animali. Nella fase iniziale questi cibi regalano effetti stimolanti ma, dopo il ciclo stimolante, essi comportano inevitabilmente una caduta delle energie e degli zuccheri nel sangue.

ANTEPORRE LA QUALITÀ ALLA QUANTITÀ

Le diete devitalizzate, sintetiche e concentrate sono ormai di uso comune. Comportano pesanti accumulazioni di tossine e veleni nel corpo. Trattasi di diete ad alto stress digestivo, implicanti sbalzi di umore, ansietà, depressione e tentativi vani del corpo di auto-depurarsi ed espellere le tossine, visto che ad ogni tentativo di smaltimento-veleni i soggetti ricorrono a delle terapie tronca-sintomo, costringendo l'organismo a mantenere al suo interno lo stock tossico. È fondamentale per uno sportivo mantenere pulizia interna e rapidità metabolica.

IL VEGAN-CRUDISMO TENDENZIALE NON COMPORTA RISCHI E CARENZE DI ALCUN TIPO

Il corpo può agire come una entità funzionale, carica di vitalità, vibrazioni, micronutrienti e sangue fluido, oppure può agire come una entità gravata da scorie tossiche, che procede con fatica e difficoltà, col freno a mano tirato. Il discorso vale per tutti. Impostare le cose correttamente fin dalla giovane età diventa basilare. Una dieta incentrata su cibi naturali, leggeri, innocenti e acquosi fornisce salute e benessere durante l'intero arco della vita.

UN MENU DA PLASMARE E PERSONALIZZARE

Quando noi abbiamo capito il concetto che la forza, la vitalità, la resistenza allo sforzo li ricaviamo dalla leggerezza e non dalla pesantezza, abbiamo già fatto un enorme passo in avanti. Non esiste nulla di meglio al mondo che avere uno stomaco e un intestino funzionanti. Spremuta di agrumi a colazione, 3-4 altri frutti inseriti tra mattina e tardo pomeriggio, un centrifugato di carote-sedani-mele prima di pranzo.
Un piattone di insalata verde cruda, specie radicchio a pranzo e a cena, che rappresenti la parte centrale e decisiva del menu giornaliero, con la sua alta carica proteica (22%) e con qualche aggiunta di ravanelli, crescione o rucola. Un piatto di patate, porri. cipolle, fagiolini, o miglio e saraceno, o pasta o pizza, o passato di verdure, o gnocchi o sfarinata di ceci tra pranzo e cena. Lupini, avocado, mandorle, semini, pop-corn fatti in casa, banane e datteri. Castagnaccio o strudel senza zucchero ma con tante uvette e pinoli, come dessert. Panino integrale vegano nelle emergenze. Crema di avena e semini il giorno prima delle gare. Personalizzare e limare, non esagerare nelle quantità. Meglio di meno che di più.

TESINE DA LEGGERE

- Alla ricerca dell'equilibrio e della performance, del 17/4/12
- Fitness e alimentazione performante, del 78/1/11
- Atletismo vegano e ricetta vincente, del 12/6/11
- Calcio vitale per calcio mortale, Batistuta e Rivera Vendrame e Corona, del 14/3/12
- La dieta dello sportivo e dell'escursionista, del 17/6/09
- La dieta del ragazzo sportivo in crescita, dell'8/6/10
- Schema nutrizionale vegano tendenzialmente crudista, del 16/4/11
- Aprire la mente a genitori e nonni, del 4/3/13
- Vivere secondo natura, del 19/9/12
- Il crudismo d'inverno, del 7/4/10
- Vegancrudismo tra conflitti familari e sensi di colpa, del 17/7/12

Valdo Vaccaro

59 commenti:

Stonehenge ha detto...

Dio mio, Dr. Vaccaro!!
Ma come fa a scrivere certe cose?
Come fa l'azoto atmosferico ad essere fonte energetica per l'uomo attraverso la respirazione, me lo spiega?
Grazie.

Gianlo ha detto...

Per la verità questa dell'azoto non l'ho capita nemmeno io e quindi stavolta devo dare ragione a Task Force Butler (!!!).
Forse Vaccaro avrà voluto scrivere "ossigeno" invece che azoto?
Boh.
Ad ogni modo cambia qualcosa sul consiglio dato?
No.
Vaccaro ha comunque scritto una cosa giusta, ossia di dedicarsi a una buona respirazione, che poi abbia scritto una boiata sull'azoto è un altro discorso.
Ma ovviamente per TFB & Company un singolo ininfluente errore è motivo di gaudio e derisione che (ci scommetto) si protrarrà nei decenni a venire nei loro forum.
Immagino già i tappi delle bottiglie di champagne che saltano a casa TFB per questo errore sull'azoto, errore che sicuramente causerà seri danni alla salute del ragazzo 15enne!!!

francesco.liberti ha detto...

Ci sono due tipi di "ignoranti":
1) quelli che "ignorano", non conoscono, ma sono pronti ad informarsi
2) quelli stupidi, che pur sapendo di non conoscere la materia, pretendono di essere portatori di verità assoluta.

Arnold Ehret, se qualcuno non sapesse chi fosse, si informi ;-)

nei suoi scritti, paragonava il corpo umano ad una macchina composta da tubi, il sistema circolatorio, il cui motore però (i polmoni) verrebbe alimentato dall'aria (per effetto della differenza di 'pressione' esercitata sugli organi elastici), e non quindi dal cuore (che sarebbe solo una valvola); oltre a questo, da una dieta costituita di frutta e ortaggi (non amidacei) a foglia verde: questo sarebbe l'unico modo di nutrirsi più adeguato per il genere umano. Altrimenti, il "muco" generato avrebbe ostruito ben presto vene e arterie, riducendo così la pressione arteriosa, la principale fonte di vitalità e forza, in quanto sarebbe appunto l'aria a mantenere in vita il "motore" della "macchina umana".
Conseguentemente, insegnava una nuova fisiologia; della stessa, formava parte anche il concetto che i globuli bianchi, attualmente conosciuti come importanti elementi del sistema immunitario, fossero invece materiali di scarto e rifiuto, che avvelenassero cioè il sangue.
Sosteneva che in un corpo perfettamente pulito e sano, quindi senza la minima traccia di "muco" (globuli bianchi), fosse possibile addirittura assimilare direttamente l'azoto (la parte essenziale delle proteine) dalla stessa aria respirata, invece che dalla carne. E questo spiegava secondo lui, la forza e l'efficienza generate per esempio da certi fachiri indiani praticamente "pelle e ossa". Inoltre in una condizione simile, il corpo verrebbe a trovarsi in grado di trarre maggiore vantaggio dagli zuccheri della frutta e, quindi, maggiore energia, cosa resa impossibile, a suo dire, dalla presenza del "muco", che ne impedisce la digestione corretta e l'assimilazione.

arvo ha detto...

TUBLER, ancora tu? Ma non dovevamo vederci più?

gabrimen ha detto...

Capire tu non puoi
tu chiamale se vuoi
emozioni

gabrimen ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=Sy0O3fsx8qQ

arvo ha detto...

TUBLER....la nostra relazione...ormai non ha più senso
tu hai le tue ragioni....ed io sono forse un poco stanco
d'altra parte non è facile...ricominciare tutto...
lasciamo stare dai...non rifacciamo un discorso ormai disfatto....non è un segrato dai, lo sanno tutti...

fabio fontana ha detto...

Ciao Gianio. Azoto Gianio, azoto! Non capisco come tu abbia potuto lasciarti confondere da uno zotico-analfabeta acclarato. Nessun errore dunque. Ti riporto un breve passaggio tratto da una tesina:

LA STRABILIANTE IMPORTANZA DELL'ARIA NATURALE

Il cibo migliore per l'uomo è, soprattutto in fase di digiuno, l'aria fresca, che è carica di sostanze preziose come l'ossigeno O e l'azoto N (azoto che è notoriamente componente essenziale delle proteine). Quando al corpo non arriva cibo gastrointestinale, il sistema immunitario si attrezza per sfruttare al meglio l'azoto dell'aria. E lo fa mediante una produzione supplementare di ormone somatotropina in zona ipofisi, un ormone della crescita che va a catturare l'azoto per farne materiale nutriente che, assieme al sole e a qualche frutto acquoso, rappresenta la base concreta dell'alternativa alimentare di tipo breathariano, dove lo stomaco viene risparmiato e mandato in vacanza-premio.

Facile e comprensibile per tutti, o quasi.

Alberto Pastorino ha detto...

Chissá, magari questa faccenda ci puó anche stare;

http://www.disinformazione.it/kervran.htm

A proposito pseudocioccolato svizzero BUTLERONE, la cavolata del secolo l'hanno fatta i tuoi quando ti hanno concepito e l'altra quando non ti hanno abbandonato all'ospedale
(ma quella sera non c'era un bel film al cinema?)

Alberto Pastorino ha detto...

Che ignorante. si chiama digiuno idrico. belin tublerone non so se fai piú ridere o piangere
ma vatti a comprare una confezione di sofficini che mi sembri in astinenza

fabio fontana ha detto...

Ciao Alberto. Avrai notato infatti dalla risata spastica, che non sa più cosa rispondere. E io godo, come sempre.

Alberto Pastorino ha detto...

Io l'ho giá fatto l'esperimento, l'ultimo é durato 17 giorni perché non ero in buone condizioni, piú si é in "buona forma" é piú a lungo si puó digiunare perció in teoria si puó vivere senza cibo per un lungo periodo.
Senti gli esperimenti fatteli a casa tua che io non sono un "timorato di Dio" che ha bisogno delle prove "scientifiche". tu sei convinto di essere un "pezzo di carne" io invece sono, punto.
Scommetto che credi a quelle baggianate sui neuroni che sarebbero la causa della coscienza e che la vita sarebbe nata dal "brodo primordiale"
Ma sei mica abbonato a focus? la rivista d'elezione dei microcefali (perdipiú) cerebrolesi
Capisci? invece di avere un chilo e mezzo di segatura grigia come la gente normale tu ne hai circa mezzo chilo di cui il novanta per cento lesionato, cosí non va bene taskino, su,su torna a casa a trastullarti con il piccolo chimico che se insisti vedrai che un po di dna riesci a crearlo,
mi raccomando di non usare la 220 V usa la 380 V che é piú difficile scamparla
E se ci va male ripassa anche "l'allegro chirurgo" che quello ti tiene impegnato

Fabio, oramai é alla frutta che nel suo caso é fortunato
il problema per lui di essere alla frutta é che gli vengono le crisi di astinenza da sofficini

fabio fontana ha detto...

Risposta alla prima obiezione di uno zotico-analfabeta che non sa come replicare. Tratto da una tesina.


LA STRABILIANTE IMPORTANZA DELL'ARIA NATURALE

Il cibo migliore per l'uomo è, soprattutto in fase di digiuno, l'aria fresca, che è carica di sostanze preziose come l'ossigeno O e l'azoto N (azoto che è notoriamente componente essenziale delle proteine). Quando al corpo non arriva cibo gastrointestinale, il sistema immunitario si attrezza per sfruttare al meglio l'azoto dell'aria. E lo fa mediante una produzione supplementare di ormone somatotropina in zona ipofisi, un ormone della crescita che va a catturare l'azoto per farne materiale nutriente che, assieme al sole e a qualche frutto acquoso, rappresenta la base concreta dell'alternativa alimentare di tipo breathariano, dove lo stomaco viene risparmiato e mandato in vacanza-premio.

Tutto il resto è aria fritta.

arvo ha detto...

TUBLER, sei goccia di un passato...che non può più tornare...questo tempo ti ha tradito....sei cancellabileeeee

PE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
fabio fontana ha detto...

Risposta alla prima obiezione di uno zotico-analfabeta che balbetta e non sa come replicare. Tratto da una tesina.

LA STRABILIANTE IMPORTANZA DELL'ARIA NATURALE

Il cibo migliore per l'uomo è, soprattutto in fase di digiuno, l'aria fresca, che è carica di sostanze preziose come l'ossigeno O e l'azoto N (azoto che è notoriamente componente essenziale delle proteine). Quando al corpo non arriva cibo gastrointestinale, il sistema immunitario si attrezza per sfruttare al meglio l'azoto dell'aria. E lo fa mediante una produzione supplementare di ormone somatotropina in zona ipofisi, un ormone della crescita che va a catturare l'azoto per farne materiale nutriente che, assieme al sole e a qualche frutto acquoso, rappresenta la base concreta dell'alternativa alimentare di tipo breathariano, dove lo stomaco viene risparmiato e mandato in vacanza-premio.

Tutto il resto è aria fritta.

fabio fontana ha detto...

Ah perché i neonati leggono i post? Un altro scemo del villaggio.

PE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
arvo ha detto...

Scusate ma solo ora ho letto del suggerimento di ADIVA di non rispondere, visto che i commenti con offese e dileggi personali vengono cancellati. Circa Tubler se vuole, può sempre provare a fare le proprie domande o formulare le proprie obiezioni direttamente a Valdo, come fanno tutti gli altri. Sono però certo che a lui (Tubler) le eventuali risposte non interessano affatto....il suo scopo non era certo quello di chiarire qualcosa....è evidente

Gianlo ha detto...

Alla luce dell'ultimo commento di Fabio Fontana, posso dire che la ragione che davo a TFB comincia a venire meno.
Effettivamente, facendo una ricerca, si scopre che col digiuno la somatropina aumenta, la quale a sua volta aumenta l'utilizzazione dell'azoto e fa aumentare il trasporto di aminoacidi.
http://conacuore.com/2/2012/01/Alimenti-che-aumentano-somatotropina.html

Effettivamente non ne sapevo nulla di questo argomento e inizialmente sembrava che TFB avesse ragione.
Sono quindi uno di quelli della prima categoria di cui parlava francesco liberti, ossia quelli che "ignorano", non conoscono, ma sono pronti ad informarsi.

Gianlo ha detto...

@ PE:
"in quali cibi si trova la VITAMINA B12"
clicca sulla voce "LA vitamina B 12"
http://www.airc.it/prevenzione-tumore/alimentazione/dieta-vegetariana/elementi-indispensabili/

"cos'è l'albumina, in quali cibi si trova"
L'albumina è una proteina del plasma, prodotta dalle cellule epatiche
http://it.wikipedia.org/wiki/Albumina

PE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gianlo ha detto...

TFB e che ne so, non ho le competenze per risponderti.
Fattosta che col digiuno l'organismo aumentano i livelli di somatropina ecc ecc...

fabio fontana ha detto...

Non rispondo alle domande di chi storpia i cognomi altrui. E se pensi di venire qui a comandare hai sbagliato indirizzo.

PE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
PE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
fabio fontana ha detto...

Vabbé, ormai siamo nel pieno dell'analfabetismo alimentare e di un invasato per il quale è necessario l'esorcista. Io vi saluto che ho da fare.

PE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
fabio fontana ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
PE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gianlo ha detto...

PE, la mia fonte dice appunto che la B 12 è possible trovarla da fonti vegetali. Soia e altri alimenti vegetali non mi risulta che siano carne. A te sì?
Comunque è l'alimentazione vegana a rovinare la salute della gente, come no...
http://notiziariogiornaliero.blogspot.it/2013/03/treviso-si-sentono-male-dopo-aver.html#.UTuFgTdQjLk

L'albumina poi è prodotta dal fegato, quindi non serve mangiare alimenti animali e perciò il problema non sussiste.

"SENZA LATTE FORMAGGI E UOVA

SI PUO' MORIRE!!!!!!!!!"
Casomai proprio mangiando carne, formaggi e uova si può morire, visto che il loro consumo aumenta i rischi di patologie e tumori.

TFB non cambiare discorso, non stiamo parlando di persone che vivonoo solo respirando ma del fatto che l'azoto in determinate condizioni ecc ecc ecc..., cosa che tu negavi e che indagando si è scoperto non essere poi tanto una stupidaggine.
Ad ogni modo ripeto: anche se tu avessi ragione su questa storia dell'azoto, cosa cambierebbe per il ragazzo 15enne?
Niente di niente: Vaccaro ha solo consigliato una buona attività aerobica come effettivamente si consiglia comunemente.
Poi ovviamente voi vi appigliate a un cavillo per farne un caso nazionale, come al solito (ricordi quando hai fatto tutto quel casino per le galline?).
Vabbè, io ora esco. Buona serata a tutti.

PE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
PE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alberto Pastorino ha detto...

@ Alberto

Ah, ho capito, tu non hai bisogno di prove scientifiche, ti bevi tutte le cazzate che ti dicono altri, in questo caso il Vaccaro.
Allora se lo hai già fatto l'esperimento che problema c'è a ripeterlo, magari in modo che altri possano verificare.

Io mi bevo le cazzate che mi piacciono tu invece sei esigente e ti bevi solo le cazzate scientifiche ma scommetto che le cazzate scientifiche di Colin T. Campbell non te le bevi perché in realtá sei un pseudo cialtrone di parte.
Vuoi fare il tuo esperimentino pietoso e cosa ci guadagno a sottostare alla tua arroganza? Hai giá un equipe di medici disposti a seguire i tuoi deliri? Saranno i becchini del tuo comune con un camice bianco rendono anche loro, eppoi dicono che l'abito non fa il monaco.
Quanto offri per cercare di umiliarmi con tuo esperimento? Perché é ció che vorresti fare.
10,000 euri?

Su, su torna a casa che per premio ti regaliamo l'abbonamento a focus ed un bonus di dieci macbur(blahhh)ger scusate ho vomitato.
Capisco perché i tuoi preferivano "fufi"

Ps Scommetto che credi a quelle baggianate sui neuroni che sarebbero la causa della coscienza e che la vita sarebbe nata dal "brodo primordiale" bravo! ma tu sei piú bravo a tragugiare il "brodo di giuggiole"

arvo ha detto...

Forse non c'entra nulla,ma oggi ho saputo di un anziano che è suocero di una amica macrobiotica da più di 20 anni...che è diventato DIABETICO pur alimentandosi nel loro stesso modo. Non mi sono azzardato ad infierire, perché sarebbe riprovevole cattiveria. Durante il racconto, lei mi ha spiegato che lo tengono comunque sotto controllo (nonostante non viva con loro) e che per es stanno attenti a che non mangi frutta!!!!! Però gli consentono di mangiare carne una volta a settimana. E' piano piano diventato quasi cieco, per cui stanno attivandosi (per ora inutilmente) per fargli avere la pensione di invalidità. Ma l'alimentazione non doveva preservargli tutto questo? Ma qualche dubbio non verrà a qualcuno di loro? Non ho veramente parole!!! Ecco, se qualcuno vuole fare le pulci a chi si alimenta diversamente dal modo convenzionale,ebbene....vada da loro. Qui non sembra essercene troppo bisogno.

fabio fontana ha detto...

Risposta alla prima obiezione di uno zotico-analfabeta che balbetta, non sa come replicare e infatti ha cambiato discorso farneticando di esperimenti partoriti dalla sua mente bacata.

Tratto da una tesina.

LA STRABILIANTE IMPORTANZA DELL'ARIA NATURALE

Il cibo migliore per l'uomo è, soprattutto in fase di digiuno, l'aria fresca, che è carica di sostanze preziose come l'ossigeno O e l'azoto N (azoto che è notoriamente componente essenziale delle proteine). Quando al corpo non arriva cibo gastrointestinale, il sistema immunitario si attrezza per sfruttare al meglio l'azoto dell'aria. E lo fa mediante una produzione supplementare di ormone somatotropina in zona ipofisi, un ormone della crescita che va a catturare l'azoto per farne materiale nutriente che, assieme al sole e a qualche frutto acquoso, rappresenta la base concreta dell'alternativa alimentare di tipo breathariano, dove lo stomaco viene risparmiato e mandato in vacanza-premio.

D'altronde chi proviene da un troiaio vede troiate ovunque, non è colpa sua. E io godo, come sempre.

E buona notte ai suonatori.

Alberto Pastorino ha detto...

Se Vaccaro dice quello, per lui é cosí. Io non ho mai detto che ci credo peró penso che sia possibile.
Penso che tutto sia possibile ma bisogna anche meritarselo.
solo i "timorati di Dio" come te vogliono le prove
Che sia una fantasia oppure una realtá sinceramente non me ne frega una mazza, io continuo a vivere ugualmente.
Quello a cui credo é quello che ho sperimentato in prima persona degli esperimenti scientifici non me ne frega un'altra mazza
é come la storia delle api (o bombi) che non sanno volare perché cosi hanno deciso degli scienziati ma il simpatico insetto scrolla le spallucce e continua volare.

É pronta l'equipe di becchini del tuo comune? Sul camice cosa gli scrivi? TBC medical team?
Ma cosa piú importante, Quanto mi dai per il tuo esperimento?
Poi che l'equipe sia di becchini o ministri voodoo non me ne frega un'ulteriore mazza

Ps Scommetto che credi a quelle baggianate sui neuroni che sarebbero la causa della coscienza e che la vita sarebbe nata dal "brodo primordiale" bravo! ma tu sei piú bravo a tragugiare il "brodo di giuggiole"

ADIVA ha detto...

(moderatore) @PE sembra si sia autocensurato O_o
Immagino non desideri confrontarsi educatamente con gli altri: meglio così!

Consigli per tutti:
1) vi prego di evitate di imbeccare o rispondere alle provocazioni dei TROLL:
rendiamo i commenti al blog illegibili e pieni di insulti e parolacce (che sarà costretto a rimuovere)

2) per chi non è interessato al blog: basterà non leggerlo e navigare altrove.

3) per chi è interessato ad intervenire ma non è d'accordo con le cose dette: esprimetevi liberamente ma senza insultare o provocare nessuno.

4) Se avete utenti da segnalarmi: non esitate a farlo usando blogmaster@adiva.eu (indicatemi il nome utente ed almeno un link alla pagina interessata)

Grazie a tutti per la collaborazione.

PE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
PE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
arvo ha detto...

Di tutta questa vicenda mi restano due cose. Ho appena preso un piccolo gatto (pestifero!) bianco ed arancione e,ispirato da tutta questa storia, l'ho chiamato TUBLER. E' un'autentico motore, non si ferma mai.
La seconda è che sapevo fin dall'inizio che quando si hanno problemi con i TUBLER....basta chiamare un buon idraulico e tutto si aggiusta....Saluti a tutti

Andrea Gagna ha detto...

Qualcuno sa fornire referenze precise, possibilmente on-line, dove venga spiegato il modello chimico che regola la respirazione polmonare?
Su wiki (http://it.wikipedia.org/wiki/Alveolo_polmonare#Circolazione_sanguigna) viene detto
"All'interno dell'alveolo il sangue è separato dall'aria inspirata solo da un sottile strato di endotelio; le cellule che formano questa sottilissima membrana vengono facilmente aggirate dal sangue, che così raggiunge l'ossigeno che abbiamo introdotto nell'alveolo con l'inspirazione."
Non si capisce, a questo punto, cosa impedisca all'azoto (immagino nella sua forma molecolare N2) di aggirare il sottile strato di endotelio, miscelandosi al sangue.

Per la cronaca, il metodo scientifico NON prova niente. Piuttosto, è l'unico strumento per confutare (cioè falsificare) dei modelli teorici (basati sulla Matematica) che vengono formulati per conoscere la "realtà" (qualsiasi cosa significhi). È un modo molto profondo per comunicare con la Natura e conoscerla.

Alberto Pastorino ha detto...

Al giorno d'oggi, se qualcosa é brevettabile e fa guadagnare, allora é scientifico.
Il Sistema Igienista non é brevettabile e se lo fosse farebbe guadagnare ben poco.
Vi frega qualcosa che la dieta igienista non sia provata scientificamente? io, piú le sono fedele e meglio sto, quando me ne allontano iniziano le rogne
Quando vi capita di guardare un tramonto mozzafiato, vi perdete nella visione, vero? o vi perdete nei meccanismi per cui i fotoni interagiscono con l'atmosfera e le nuvole per creare quei "giochi" di colore? E se arrivasse uno scienziato con la sua teoria a spiegarvi perché il cielo s'infiamma ed un minuto dopo ne arrivano altri, ognuno con la propria teoria provata scientificamente... sinceramente ve ne frega qualcosa?

Tubbler ce l'hai ancora un ganglio funzionante per cercare di capire il mio messaggio?

PS É pronta l'equipe di becchini del tuo comune? Sul camice cosa gli scrivi? Tubbler medical team?
Ma cosa piú importante, Quanto mi dai per il tuo esperimento?
Poi se l'equipe sia di becchini o ministri voodoo é ininfluente, l'importante sono le palanche
Scommetto che credi a quelle baggianate sui neuroni che sarebbero la causa della coscienza e che la vita sarebbe nata dal "brodo primordiale" bravo! ma tu sei piú bravo a tragugiare il "brodo di giuggiole"

Task Force Butler ha detto...

@Andrea

L'ossigeno si "scioglie" nel sangue e quindi lo farà anche l'azoto, vero?
Non è che per caso, ma solo per caso, nel trasporto dell'ossigeno nel sangue è coinvolta una molecola a base di ferro che si chiama emoglobina ed è contenuta nei globuli rossi, vero?

Alberto Pastorino ha detto...

Ma che bravo il tubbler, ha scoperto l'acqua in mare.
Bravino, bravino vieni che ti regalo il meccano e la polistil

Task Force Butler ha detto...

@ Alberto

Già, mentre tu penso abbia bisogno del pongo colorato per capire la differenza tra azoto e composti azotati.

ADIVA ha detto...

(moderatore) @PE: vedo che continui a pubblicare post e ad auto-rimuoverli.
Non credo di averti offeso, comunque puoi tranquillamente scrivere su questo blog, evitando di:
1) scrivere in MAISUCOLO: significa URLARE!
2) offendere e provocare inutilmente: non è costruttivo per nessuno
3) pretendere che qualcuno ti risponda per forza: nessuno è tenuto a fare nulla qui

Puoi tranquillamente non essere d'accordo con quanto detto (per fortuna, in rete, abbiamo ancora la possibilità di esprimerci libermente).
Sono convinto che confrontarsi, anche con chi la pensa diversamente da noi, sia sempre utile!

Valdo potrebbe apparire a volte esplosivo nelle sue tesine: ci sta, questo è il suo blog, è il suo salotto virtuale!
E' come se uno sconosciuto entrasse senza avviso nella tua casa iniziando ad insultarti:
immagino che lo prenderesti a calci e lo accompagneresti fuori casa senza indugi!

Nei tuoi post autocensurati affermi di non comportarti da troll e accusi Valdo di consigliare diete deleterie ad un minorenne:
1) per ora "ti comporti da troll": dimostrami che sei capace di fare il contrario
2) la richiesta non mi sembra provenire da un minorenne ma da uno dei genitori: credo sia leggittima.

Spero di non dover tornare più sull'argomento: sei il benvenuto.
Grazie.

P.S. Invito di nuovo tutti i lettori ad evitare di rispondere alle provocazioni, grazie

Andrea Gagna ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Andrea Gagna ha detto...

@Alberto Pastorino

Credo che le tue affermazioni nascano (anche) dalla tua superficiale conoscenza della Matematica e delle discipline scientifiche. Infatti, la loro bellezza non è inferiore a quella di un'alba sanguigna, ed è eterna, cristallina. Un teorema o una teoria può scaldare il cuore come un bacio, una carezza e la fatica della loro comprensione, come la scalata di un ripido monte, è ampiamente compensata dalla meraviglia della comprensione, pari ad un'ampia vallata fiorita che si apre alla vista.
C'è molta "poesia", nella Scienza. Così come c'è molta "scienza" nella Poesia. L'uomo, creatura incredibile, può godere di entrambe allo stesso tempo. Leggilo come un invito affettuoso ad avvicinarti alla Matematica =)
Vorrei riflettessi su una considerazione importante: la fedeltà spesso pregiudica l'intelligenza. Pensaci.

Infine, il sistema igienista (quale?) non è stato dettato dal cielo. È frutto di esperienza fisiologica (quindi in gran parte chimica) e statistica (come lo è per la medicina). Da alcune intuizioni ed al buon senso, nascono migliaia di ore di lavoro, assistenza, analisi da parte di molti componenti della tradizione igienista.

@Task Force Butler

Sinceramente, trovo un po' insoddisfacente e vaga la tua stringatissima spiegazione. L'aria (N2, O2, altra roba) giunge nell'alveolo polmonare. Separato solo da un sottile strato di endotelio, abbiamo il sangue (venoso). In qualche modo, non chiaro, alcune molecole constituenti il sangue, tra cui l'emoglobina, "aggirano" lo strato di endotelio. A questo punto ha luogo l'ematosi (che coinvolge, appunto, i gruppi ferroporfirinici dell'emoglobina (i famosi gruppi eme)). Siccome la molecola N2 è piuttosto stabile, rimane inerte nel processo di ematosi.

Ciò che non mi torna è come i globuli rossi (wiki dice l'emoglobina) "aggirino" l'endotelio e cosa sta a significare "aggirare". Di contro, cosa impedisce all'azoto di "aggirare" il sottile strato di endotelio, siccome è possibile per molecole proteiche ben più grandi, ed entrare così nel sangue in forma gassosa? Il buon senso mi suggerisce che sia la pressione sanguigna ad evitarlo. Tuttavia sarei lieto di leggerne su di una referza, scritta dignitosamente e rigorosamente.

Alberto Pastorino ha detto...

ADIVA ha detto...

"Valdo potrebbe apparire a volte esplosivo nelle sue tesine: ci sta, questo è il suo blog, è il suo salotto virtuale!
E' come se uno sconosciuto entrasse senza avviso nella tua casa iniziando ad insultarti:
immagino che lo prenderesti a calci e lo accompagneresti fuori casa senza indugi!"

Sono d'accordo al 100%
TFC hai capito il messaggio di Adiva visto che in passato ti permesso di agire scorrettamente?
Seguire questo blog non significa essere d'accordo con Vaccaro al 100% sei tu che hai deciso che siamo degl'invasati, una setta.
Perció vai a casa, monta la polistil e divertiti.

Task Force Butler ha detto...

@Andrea

Gentilissimo Andrea, io non ho chiesto ai frequentatori di questo blog indicazioni su come funzionasse la respirazione (i miei post sono poi stati opportunamente cancellati, ma li puoi vedere qui: http://www.freezepage.com/1362857521AANHMOTMAZ); ho chiesto spiegazioni dell'affermazione del Vaccaro secondo cui ci si può NUTRIRE per via respiratoria di azoto atmosferico che, oggettivamente, è un'evidente assurdità (diciamo così).
Per quanto riguarda il passaggio di ossigeno non è il sangue che passa nell'alveolo, è l'ossigeno al contrario che supera l'endotelio e si lega chimicamente al ferro dell'emoglobina dei globuli rossi; il tutto dipende dalla pressione parziale dell'ossigeno nei polmoni che, essendo superiore a quella della CO2, provoca il rilascio della CO2 da parte dell'emoglobina e la cattura della molecola di ossigeno. Questo perché i legami dell'emoglobina con la CO2 e l'ossigeno sono labili e quindi sensibili alle differenze di pressione parziale.
Infatti quando l'emoglobina entra a contatto con il monossido di idrogeno (CO) che ha un'affinità chimica con l'emoglobina notevolmente più alta, crea un legame stabile impedendo il trasporto di ossigeno da parte dei globuli rossi e conseguente morte. L'unico rimedio in questi casi è aumentare la pressione parziale dell'ossigeno facendo respirare agli intossicati ossigeno puro in modo da spezzare il legame chimico.
Resta sempre senza risposta come l'azoto atmosferico, chimicamente inerte, possa essere utilizzato come fonte energetica a livello polmonare.

Task Force Butler ha detto...

Pardon, ho scritto monossido di idrogeno, volevo dire monossido di carbonio (CO).

Alberto Pastorino ha detto...

Andrea Gagna ha detto...

@Alberto Pastorino

"Credo che le tue affermazioni nascano (anche) dalla tua superficiale conoscenza della Matematica e delle discipline scientifiche"

Non ti posso dar torto, comunque per alzarmi dal letto, andare a lavorare, mangiare, ed ogni tanto stantuffare mia moglie non ho bisogno di modelli matematici, statistiche ecc.
Sinceramente la prossima volta che capito sull'altipiano de le Manie
durante un tramonto, spero che tu non sia nelle vicinanze, potresti rovinarmelo (sto scherzando)
Poi se per te, scavare nei meandri della realtá ti appassiona io ne sono ben felice. anche a me piaceva, poi ho scoperto il valore dell'esperienza personale (fatta in maniera razionale) ed ho perso interesse per la scienza di laboratorio, per quest'ultima solo ció che é brevettabile é scientifico.

Andrea Gagna ha detto...

"Infine, il sistema igienista (quale?) non è stato dettato dal cielo. È frutto di esperienza fisiologica (quindi in gran parte chimica) e statistica (come lo è per la medicina). Da alcune intuizioni ed al buon senso, nascono migliaia di ore di lavoro, assistenza, analisi da parte di molti componenti della tradizione igienista."

Scusa ma io conosco un solo Sistema Igienista, se tu ne conosci altri devi avere un po di confusione allora.
Comunque sia, il fatto che tu prendi un corpo di conoscenza lo sezioni per bene e scopri allora che:

"non è stato dettato dal cielo. È frutto di esperienza fisiologica (quindi in gran parte chimica) e statistica (come lo è per la medicina).."

Non inficia i risultati ottenuti con la scienza della salute.

"Da alcune intuizioni ed al buon senso, nascono migliaia di ore di lavoro, assistenza, analisi da parte di molti componenti della tradizione...."

Questo é un approccio scientifico

Ricorda che esiste qualcosa superiore alla Matematica (la trama dell'universo) si chiama Filosofia (e questa mi appassiona)

Alberto Pastorino ha detto...

TFC je suis desolée
Il prof Ehret é morto anni fa ed é stato quello che ha avuto l'intuizione che un corpo potesse sfruttare l'azoto atmosferico.
Se un domani qualcuno riuscirá a dimostrarlo bene, se non ci riuscirá... pazienza
Ma se nel frattempo vuoi venire a goderti un tramonto dall'altopiano de "le manie" fammelo sapere (ma devi star zitto)

Task Force Butler ha detto...

@ Alberto

Se il prof. Ehret ha avuto l'idea che un corpo umano potesse utilizzare l'azoto atmosferico, questa è la base di partenza; si chiama teoria.
Come facciamo a stabilire se la teoria è giusta o sbagliata? Ce lo ha insegnato un certo Galileo Galilei inventore del "metodo sperimentale"; si sottopone la teoria ad esperimenti per verificarne la correttezza o meno.
Ora anche se non volessimo sottoporre una persona all'esperimento, abbiamo comunque una massa di dati tale per stabilire che la teoria è errata; scusa, ma nei paesi poveri quante persone muoiono per DENUTRIZIONE?
Se il corpo umano potesse utilizzare l'azoto atmosferico per nutrimento non morirebbe nessuno, giusto?
Inoltre la ricerca medica ha chiarito (con gli esperimenti appunto) i meccanismi di funzionamento della respirazione, e l'azoto non c'entra niente.

Andrea Gagna ha detto...

@Alberto Pastorino

Certo, ci mancherebbe. Fossimo tutti scienziati, sai che noia! Questo non impedisce entrambi non possano rimanere estasiati di fronte ad un tramonto =)
Per i brevetti, non saprei. È indubbio che gente ci lucri, talvolta con pochi scrupoli. Ma questo accade in ogni campo: homo homini lupus.

Ci sono, da sempre, differenti correnti nell'Igiene Naturale. Basti pensare che Tilden, uno dei maestri di Shelton, consigliava di cibarsi di carne, la sera, due o tre volte la settimana. Pure dopo Shelton ha continuato ad evolversi (d'altronde, è la scienza della salute!); ora, come in passato, si divide in differenti correnti di pensiero (che comunque comunicano). Le trovi qui (http://naturalhygienesociety.org); più precisamente, per quanto riguarda l'aspetto alimentare, qui (http://naturalhygienesociety.org/diet.html). I sostenitori del veganesimo sono rimasti in pochi, per dire; non vorrei sbagliarmi, ma credo che oltre alla Vetrano ci siano soltanto Benesh, Esser e Scott.

@ Task Force Butler

Certo, no. Anche perché, accidentalmente, ho seguito l'evolversi dei commenti.
L'ho chiesto io, perché ammetto di essere piuttosto ignorante in materia (e la tua precedente stringata spiegazione non risolveva i miei dubbi). A tal proposito, ti ringrazio per questa nuova, accurata spiegazione: è più fine di come mi aspettassi! (E, come sospettavo, wiki è imprecisa).

Sulla questione azoto, non ho idea. In un altro scritto (http://www.vitanaturalis.it/blog/8-naturalmente-sani-con-valdo-vaccaro.aspx), al punto 7 viene spiegato come dovrebbe funzionare il modello. Qui sul blog, invece, aveva parlato di una ipotesi per cui gli elefanti utilizzassero effettivamente l'azoto nell'aria per mantenere il loro peso. (Se ne parla in diversi post, cercateveli =) ). Idee?

Task Force Butler ha detto...

@ Andrea

Anche per gli elefanti è impossibile. Gli unici organismi in grado di fissare l'azoto atmosferico sono alcuni tipi di batteri.
Cerca "Ciclo dell'azoto".

Unknown ha detto...

a quale 'capitolo sulla soia' si fa riferimento nella lettera pubblicata?
marco

Andrea Gagna ha detto...

@ Task Force Butler

Ok, questo dà ragione anche al fatto che sul web non si riesca a trovare nulla su questa congettura elefantesca. Grazie!

@ Unknown

Immagino il solito articolo (http://www.disinformazione.it/lato_oscuro_soia.htm), di cui non ho mai capito quanto ci sia di vero e di realmente allarmante.

Posta un commento