Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

giovedì 24 marzo 2016

SINTESI AGGIORNATA DELLA PRIMA LEZIONE HEALTH SCIENCE


SINTESI AGGIORNATA DELLA PRIMA LEZIONE HEALTH SCIENCE


PUNTO UNO. DEFINIZIONE DI HYGEA

Per Hygea o Igiene Naturale intendiamo ottima forma psicofisica, stato magnifico di equilibrio, vivere in massima armonia e serenità con se stessi e con l'universo che ci ospita.

PUNTO DUE. CONDIZIONI PER MANTENERSI IN BUONA SALUTE

Siamo dotati di un corpo autoguarente. Già affermare questo in modo incisivo e perentorio ha una valenza straordinaria, oltre che enormi implicazioni a vasto raggio. 1) Ci fa capire quanto fuoriposto sia tutto quello che ha combinato e che sta combinando la medicina, 2) Ci fa capire quanto sbagliata e allucinante sia la curomania del sintomo e l'interventismo chirurgico fuori dalle vere emergenze, 3) Ci fa capire quanto assurde e deleterie sono l'ansia, la fretta, la frenesia e le aspettative della gente di farsi curare e di sottoporsi ad accanimenti terapeutici pur di far fuori il sintomo, pur di annientarlo, di rimuoverlo, di asportarlo con le buone o le cattive.

PUNTO TRE. DEFINIZIONE DI MALATTIA ACUTA

Trattasi di meccanismo rimediale e benefico, di benettia amica e preziosa, di meccanismo segnalatore, di meccanismo restaurativo, di strumento operativo del sistema immunitario e dell'asse protettivo ipotalamo-ipofisario-ghiandolare, di processo fisiologico eliminativo, di scarico provvidenziale di tossiemia interna.

PUNTO QUATTRO. TOSSIEMIA

Causa basilare di ogni malattia umana, derivante da stili di vita sballati, incongruenti, insostenibili che producono abbassamento energia nervosa disponibile.

PUNTO CINQUE. ABITUDINI DI VITA AMMALANTI

Troppo lavoro, troppo studio, eccessi alimentari, poco riposo, stress emozionale, poco sole, poco movimento, scarsa autostima, pensieri negativi.

PUNTO SEI. LIMITE DEI METODI CURATIVI TRADIZIONALI

Le cure in uso medicalmente sono tutte basate su sostanze velenose e su procedure innaturali lontane non millenni ma anni-luce dai precetti, dai principi e dagli insegnamenti di Pitagora, Parmenide, Ippocrate e della stessa Scuola Medica Salernitana. Le nostre scelte? Niente vaccini, niente farmaci, niente integratori, niente interventi chirurgici se non nelle autentiche emergenze. Unica soluzione possibile? Interrompere i fattori causanti.

PUNTO SETTE. BATTERI E VIRUS

Innocenza dimostrata. Presenza nelle patologia come fattore consequenziale e non come fattore causativo. Per 100 trilioni di cellule abbiamo 1000 trilioni di batteri vivi auto-moltiplicanti e auto-riducenti. Virus endogeni a ondate miliardarie, sotto forma di detriti cellulari che diventano fattore ostruttivo (vedi V=P-O, vitalità=potenza meno ostruzione). Virus endogeni da espellere prontamente col supporto di una buona condizione immunitaria. Vedi anche mia prova del nove a riguardo.

PUNTO OTTO. DIGIUNO

Il digiuno igienista equivale a una accelerazione depurativa dove tutte le nostre energie corporali vengono risparmiate, concentrate e ri-direzionate sulla ricarica delle nostre batterie, sul ripristino del sistema nervoso, sulla disgregazione ed espulsione di scorie e tossine, sulla riparazione e sul rinnovamento dei tessuti.

PUNTO NOVE. STRUTTURA ANATOMICA E BIOLOGICA DELL'ESSERE UMANO

Canale intestinale extralungo, poroso, a gomiti, ad aderenze, non corto, non tozzo. Canale inadatto a digerire carni e derivati in modo completo, rapido e veloce. Canale ricco di enzimi digestivi, epatici e pancreatici, ma "stranamente" privo di enzima uricasi atto a digerire gli acidi urici delle carni contenenti 28 grammi di purine per Kg. Canale intestinale dunque inadatto a digerire carni e proteine animali in modo completo, rapido ed efficace. Mandibole mobili e non fisse, inadatte a strappare con forza la pelliccia alle eventuali prede. Niente denti aguzzi e niente artigli. Tutto conferma in modo inequivocabile che l'uomo, in condizioni normali e non alterate da clima, da carenza risorse disponibili, da precarietà etiche-estetiche-spirituali-umanitarie è un essere squisitamente vegeto-fruttariano, consumatore di linfa vegetale, e non vampiro assetato di sangue e di membra altrui.

PUNTO DIECI. ARTE E SCIENZA DELLA BUONA DIGESTIONE

Vedi tesina allegata, dove si parla nell'importanza di contare su digestioni semplici e leggere. Sobrietà e frugalità nella virtus dei romani. Privilegiare i bassi costi digestivi. Poco movimento, scarsità di sole e di respirazione come fattori aggravanti. Poltronaggine televisiva e atonia intestinale. Surriscaldamento, irritazione, infiammazione, ulcerazione e tumorazione. Alimenti scelti male, assunti male e mescolati male. Fatiche mentali e abitudini sbagliate. Centinaia di ghiandole salivari collocate non a caso lungo la gola. Appetito genuino e accurata insalivazione. La sedia nemica giurata della buona digestione. Quali i compiti dello stomaco. Quali i rimedi digestivi. Quali i compiti del duodeno..Quali i compiti dell'intestino tenue. Tutte le malattie cominciano dall'intestino. Le placche di Peyer. Disbiosi intestinale. Quali i compiti del fegato. Quali i compiti della cistifellea. Quali i compiti del pancreas. Quali i compiti dei reni. Calcolosi e danni renali. C'è gente che ha urgente bisogno di essere rieducata. La frutta acquosa vale assai di più della verdura. Fruttarismo ai vertici, per triple proteine e metà enzimi nelle verdure. le varietà acidule. Le buone ragioni di Shelton, Ehret e Gerson. Vuoi mettere l'Equatore e i Tropici? Le meraviglie della carne. Le celebri esperienze di Burkitt e Trowell. Abbiamo alle spalle esperienze straordinarie. Lo stracotto caratterizza il declino dei popoli. Cereali abbrustoliti o germogliati e patate cotte con la buccia. Troppi medici, troppi preti, troppi cuochi e troppe onoranze.

Valdo Vaccaro

Nessun commento:

Posta un commento