Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

domenica 10 aprile 2016

AMENORREA, STRESS E RICERCA DI RIEQUILIBRIO NATURALE


LETTERA

VEGANA DA DUE ANNI CON QUALCHE DIFFICOLTÀ A RISPETTARE LO SCHEMA

Gentile dottor Vaccaro, le scrivo questa mail nella speranza che mi risponda quando può visto i suoi molteplici impegni. Leggo sempre il suo blog, molto interessante e cerco di fare quello che indica.
Sono vegana da 2 anni e seguo prevalentemente un'alimentazione a base di verdure crude e cotte con cereali e legumi. Mi preparo anche dei centrifugati vari durante la settimana. Ovvio che non sempre riesco a mangiare bene e rispettare lo schema che lei più volte ha indicato.

NESSUNA VOGLIA DI RICORRERE A INTEGRATORI

Le scrivo per chiederle un aiuto visto che non riesco a trovare una soluzione da sola e non voglio prendere integratori. Ho 50 anni e da un mese il ciclo si è fermato. La ginecologa mi ha detto che non sono in menopausa e che le ovaie sono più giovani rispetto alla mia età. 

GRADIREI QUALCHE SUGGERIMENTO

Ho appena fatto un controllo degli esami del sangue e il risultato è questo: Ferritina 9, Colesterolo totale 5,67-5,18, HDL 215, Vitamina D 17, Acido folico 15,1, Vitamina B12 175. Non so se ho trascritto bene i dati. Mi può dare dei suggerimenti? Grazie mille per la cortesia.
Marghherita

*****

RISPOSTA

IL MECCANISMO MESTRUALE È LEGATO ALLE VARIAZIONI ORMONALI ED ANCHE A QUELLE CLIMATICHE

Ciao Marghherita. Il meccanismo che sta alla base della ciclicità mestruale è molto delicato e può risentire di alcune variazioni ormonali, che riguardano la tiroide, il surrene e l'ipofisi. Per la diagnosi dell'amenorrea la medicina procede per step successivi, prendendo in considerazione anche il livello di gonadotropine, prolattina e ormoni sessuali.

DIVERSE CAUSE DI AMENORREA

Alcune cause dell'amenorrea possono essere considerate fisiologiche. È normale infatti che l'assenza di mestruazioni sia uno dei primi sintomi della gravidanza. L'amenorrea si può sviluppare anche nella premenopausa o se si incorre nella menopausa precoce. Anche l'ipotiroidismo o un'attività eccessiva della tiroide possono essere alla base del disturbo. Ci può essere amenorrea da stress e amenorrea ipotalamica, causata da ridotta secrezione di LH e FSH da parte dell'ipofisi. A volte anche l'eccessiva attività fisica, l'anoressia e la bulimia alternate, nonché la sindrome dell'ovaio policistico, possono causare assenza di ciclo mestruale. Anche l'interruzione di una cura ormonale contraccettiva portata avanti con la pillola può determinare l'assenza delle mestruazioni.

ADOTTARE UN BUON REGIME NATURALE È LA SOLA VIA PERCORRIBILE

In linea generale, i disordini del ciclo mestruale spariscono osservando un regime di vita virtuosa ed ordinata, inclusiva di camminate, di respirazione addominale, di esercizi e di buon riposo notturno, di traspirazione e di assorbimento solare, di bagni genitali, di digestioni rapide e semplici, di apporto adeguato di micronutrienti. Utilissimo fare dello stretching di tipo rilassante. Preziosi i primi bagni di mare. Per l'alimentazione non è questione di osservare degli schemi, ma di avere un buon dialogo con se stessi e di capire le proprie esigenze, variabili e mutevoli nel tempo.

EVITARE GLI STRESS E CREDERE NELLE PROPRIE RISORSE

Non serve ricorso agli integratori. Non serve nemmeno dare troppa importanza ai valori tabellari del sangue che variano in continuazione. Sottoporsi a questi esami crea solo stress aggiuntivo, decisamente dannoso per l'organismo. Meglio puntare all'adozione di un buon regime di vita e aspettarsi come logica conseguenza un migliore equilibrio, ben sapendo che il corpo tende al riequilibrio non appena gliene diamo il modo. Fondamentale avere fiducia nelle proprie risorse interiori.

LA BUONA STAGIONE FACILITERÀ CERTAMENTE IL RIEQUILIBRIO 

Avere la vitamina D bassa al termine del periodo invernale è abbastanza scontato. Nei funghi, e particolarmente nei funghi secchi, trovi vitamina D in abbondanza. Con l'arrivo della buona stagione e con una adeguata esposizione solare il problema viene agevolmente superato. La vitamina B12 sta su livelli ottimali e non richiede ritocchi. Anche i folati sono su valori rassicuranti. Con l'arrivo della buona stagione, con la frutta carica di energia elettromagnetica, tipica di fine maggio e inizio giugno, la situazione cambierà decisamente.

Valdo Vaccaro

Nessun commento:

Posta un commento