Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

sabato 9 aprile 2016

COME RITROVARE IL BANDOLO DELLA MATASSA E COME RIACQUISTARE ENERGIA


LETTERA

NON HO ANCORA TROVATO IL BANDOLO DELLA MATASSA

Le scrivo con l'intenzione di essere utile non solo a me stesso ma anche credo a molte persone che sono nelle mie condizioni e che non hanno trovato nelle tesine (le ho lette tutte) la soluzione particolare (stante il percorso personale particolare), sperando di ricevere risposta. Sintetizzo qui di seguito le problematiche.

TENNISTA E FONDISTA

Ho 46 anni, giocatore di tennis a livello agonistico di III categoria, 70 kg x 180 cm, anche fondista abbastanza applicato (1 h e 25 sulla mezza maratona), prima di riscontrare i problemi che seguono.

IMPROVVISA RIDUZIONE DI ENERGIA

Circa 5 anni fa dopo alternanze di diete inutili (le ho provate tutte, anche quella vegana crudista ma avevo fallito anche perché ci bevevo su) ho avuto una improvvisa astenia che mi ha portato ad abbassamenti di pressione, calo vistoso del rendimento nell'attività cardiovascolare (non sono più riuscito a fare i tempi di prima e oggi a malapena riesco a chiudere una mezza maratona in 1h e 45), senso di freno a mano tirato, giusto per usare la sua espressione (ed è una cosa che non riesco più a sopportare).

TIROIDE CHE TENDE A FUNZIONARE POCO E CHE PERTANTO RICHIAMA STIMOLI DALL'IPOFISI

Dopo avere eseguito ogni possibile esame l'unico valore fuori posto riscontrato è stato il Tsh (ma solo leggermente, adesso è 5,280, con Ft4 a 1,12 e Ft3 a 2,80, come da esami che allego, che evidenziano una carenza di globuli bianchi anche se in ripresa rispetto a un paio di anni fa), dunque un ipotiroidismo. Ho anche un nodulino alla tiroide di circa 5 mm ma stazionario. Le urine rilevano un pH 7,5. Nessuna presenza di nitriti, proteine, glucosio, bilirubina, emoglobina e corpi chetonici.

CONDILOMI, ACUFENI E RINITE CRONICA

Per il resto, sempre da circa 5 anni, mi sono spuntati dei condilomi alla base del pene (anche quelli se pur non particolarmente numerosi, sono recidivi ed incurabili, nel senso che non spariscono anzi se trattati con aceto di mele comunque si riformano), ed inoltre ho degli acufeni sempre presenti (e sempre incurabili). Soffro da quando ho 17 anni di rinite cronica per infiammazione ai turbinati. Sonno sempre disturbato.

DA DUE MESI ESATTI SEGUO IL SUO PROTOCOLLO

Da sei mesi non tocco carne, né pesce, né uova. Medio tempore ho eseguito un digiuno completo di 3 giorni, ma senza particolari risultati. Da due mesi seguo rigorosamente il suo protocollo nutrendomi in questo modo, al netto degli aggiustamenti quotidiani. Appena sveglio spremuta d'arancia, in mattinata frutta a volontà (agrumi e banane), a pranzo generalmente un'insalata mista con crudità seguita da verdure o patate o cereali leggeri senza glutine cucinati conditi con alghe marine reidratate. Alla sera idem oppure sostituisco con frutta. Pochi semi oleosi. 

NIENTE DOLCI MA PERMANGONO IL CAFFÈ E 3 SIGARETTE SETTIMANALI

Aboliti completamente dolci, alcool, porcherie, latticini. Ogni tanto solo 1 caffè. Due o tre sigarette alla settimana. Complessivamente in un giorno almeno 5-10 banane e un chilo di agrumi. Integro giornalmente con succo ottenuto con l'estrattore nella misura di circa 2 litri, composto in linea di massima da verdure a foglia verde, crucifere, rape rosse, carote, uva, mele, pere, finocchi, arance mandarini e anche talvolta peperoncini.

QUALCHE SEGNALE MIGLIORATIVO SU VITALITÀ, UMORE, SONNO, EVACUAZIONI REGOLARI

Ho visto migliorare un pochino la vitalità, l'umore il colore dei denti, la struttura dei capelli. Dormo meglio, pur svegliandomi spesso di notte per orinare. Bevo pochissima acqua, avendo pochissima sete. 

LINGUA BIANCASTRA AL MATTINO E VOGLIA DI RISULTATI CONCRETI

Lingua con patina biancastra sempre al mattino. Sempre un po' d'aria nell'intestino, ma il colon lo sento meno gonfio di prima. Vado di corpo regolarmente, le feci sono quasi perfette anche se non inodori come dopo il digiuno. Non ho perso peso ed in palestra l'attività di sollevamento pesi va bene. Per il resto i problemi persistono. L'attività cardiovascolare è sempre molto penalizzata. Condilomi e acufeni sono lì. Spariranno? Sono sulla strada giusta? È Solo questione di avere pazienza? Quanto a lungo? Potrei velocizzare con un digiuno più prolungato? Grazie.
Nicola

*****

RISPOSTA

STAI ANDANDO BENE E NON DEVI SOTTOVALUTARE I SEGNALI POSITIVI CHE IL CORPO GIÀ TI STA MANDANDO

Ciao Nicola. Intanto occorre prender nota che qualche segnale migliorativo esiste, per cui occorre insistere e continuare con coerenza e fiducia lungo il percorso intrapreso. Dopotutto è da soli 2 mesi che ti stai applicando e devi dare al tuo organismo la possibilità di depurarsi. Il fatto che la tua lingua sia patinata di prima mattina testimonia che il ciclo circadiano notturno sta facendo il suo lavoro ripulente. È probabile anzi che le sensazioni di debolezza che stai sperimentando facciano parte dei sintomi eliminativi collegati al tuo positivo cambio di marcia.

VIA DEL TUTTO LE SIGARETTE E IL CAFFÈ

I ritmi rimediali di Madre Natura sono tutto sommato lenti, ma alla fine si fanno sentire. La dieta che hai impostato va benissimo. Direi però che il caffè e le 3 sigarette dovrebbero sparire dal tuo menu.
Non ho la sfera di cristallo per dire se e quando spariranno condilomi, acufeni e tutto il resto. Sono certo invece che tu stia marciando sulla strada giusta, e che i risultati alla fine ti daranno ragione. 

CON L'IRRAGGIAMENTO SOLARE E CON LA FRUTTA DI GIUGNO LE POSSIBILITÀ DI RIPRESA SI MOLTIPLICHERANNO

Vale per te come per tutti il discorso del periodo stagionale tuttora sfavorevole, per cui una sferzata di miglioramenti e di maggiore energia corrisponderà al bimestre maggio-giugno, quando ciliegie, lamponi, ribes, meloni, pesche amplieranno la gamma di vitamine, di ormoni,e soprattutto di acqua biologica carica di forza solare.

Valdo Vaccaro


Nessun commento:

Posta un commento