Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

lunedì 11 aprile 2016

UNA DEPURAZIONE CUTANEA CHIAMATA ACNE


LETTERA

DISTURBI AL FEGATO E ALL'INTESTINO CON ACNE AL SEGUITO

Salve professore, sono una ragazza di 23 anni e soffro di acne da quando ne avevo 12. Sono vegana da 3 anni e mezzo ormai, scelta fatta per motivi sia etici che salutari non legati all'acne (alla quale ormai mi ero arresa), ma ad un disturbo al fegato o all'intestino di cui nessun medico aveva saputo spiegarmi niente, ma che dopo solo un mese di alimentazione vegana era sparito. Sono quindi passata da un'alimentazione onnivora ad una vegana, senza problemi, anzi! Ma l'acne è sempre rimasta.

PRIMO ANNO VEGAN CON SALUTE MIGLIORATA

Durante il primo anno vegan ho semplicemente mangiato cereali non integrali, legumi, soia, latte di soia, seitan, verdura cotta e cruda, frutta, notando tutti i vari miglioramenti fisici e grande regolarità intestinale. Non ho più avuto mal di testa e dolori mestruali, e le mie analisi del sangue erano migliorate. Ero anche aumentata di un paio di chili, cosa buona dal momento che ero leggermente sottopeso.

SECONDO E TERZO ANNO CON AVVICINAMENTO A CRUDISMO ED IGIENISMO E ULTERIORI PROGRESSI

Il secondo anno ho continuato a mangiare allo stesso modo, aggiungendo tempeh e tofu. Ho sostituito il latte di soia che bevevo ogni mattina con dei succhi di frutta 100%, e i cereali raffinati con quelli integrali. Il terzo anno mi sono avvicinata al crudismo, notando ulteriori miglioramenti e senso di benessere soprattutto durante il periodo mestruale. Mi sono anche avvicinata all'igienismo, che rispettavo anche nei pasti misti tra crudo e cotto, sempre preceduti da un piatto ricco di insalata mai condita.

QUARTO ANNO CON ASSUNZIONE DI MOLTISSIMA ACQUA

Iniziato il quarto anno, ho eliminato totalmente l'uso dell'olio sia a crudo che cotto, ridotto drasticamente il grano, consumando pasta di farro e altri cereali integrali, oltre che la soia. Tutti i cibi cotti che mangio sono cotti al vapore. Bevo moltissima acqua e tutte le mie giornate iniziano con una tazza abbondante di succo di frutta sempre 100% e biologico, come tutto quello che mangio.

DIVERSI TENTATIVI DI RISOLVERE L'ACNE

Per quanto riguarda la cura esterna della pelle, ho provato diversi approcci. Per un periodo ho utilizzato un detergente vegano con ingredienti principalmente naturali, legato all'uso di un gel di aloe 95%. Per un altro periodo ho provato la cura con i fanghi e l'argilla verde. Per un altro solo acqua.

MAI NESSUN RISULTATO A LIVELLO DI PELLE

Non ho mai avuto risultati. Su tutto il viso, ovvero su fronte, naso, guance, mandibola, zigomi, mento, continuo ad avere punti neri, pori dilatati, brufoli, bolle sotto la pelle e macchie rosse. Ho anche notato che appena tocco la pelle si arrossa subito. In conclusione, non saprei proprio che altro fare! Aggiungo anche che cammino molto e vado pure in palestra. Vorrei sapere se c'è ancora qualcosa che mi sfugge. La ringrazio infinitamente in anticipo e, se ha bisogno di qualsiasi altra informazione, posso dargliela. Grazie ancora.
Irene

*****

RISPOSTA

DEFINIZIONE DI ACNE

Ciao Irene. La parola deriva etimologicamente dal greco akmé che significa efflorescenza. Colpisce 4 milioni di adolescenti nel nostro paese soltanto. È un disturbo che interessa i follicoli sebacei. Più che disturbo lo chiamerei fenomeno depurativo. Si manifesta con lesioni non infiammatorie, come i comedoni chiusi (punti bianchi) e aperti (punti neri), ed anche con lesioni infiammatorie, come papule e pustole. Nei casi più gravi, possono comparire anche cisti e noduli. Le alterazione ormonali relative a ciclo mestruale, gravidanza ed adolescenza ricoprono un ruolo di primo piano nella sua comparsa. Lo stress e i disordini di natura psicologica possono essere una concausa, specie durante il periodo adolescenziale.

DIETA VITALE ED ESTRATTI DI CAROTE, BIETOLE ROSSE E SEDANO

Ovvio che la corretta alimentazione e le digestioni facili e semplici sono un ottimo antidoto alla comparsa ed al permanere dell'acne. La dieta ideale da raccomandarsi è quella vitalistica, basata su estratti di verdure e su frutta acquosa. Stare lontano da ogni forma di cibo e di di bevanda spazzatura, incluso dalle bevande bio ma confezionate e devitalizzate. Qualche digiuno da 3 a 7 giorni può essere desiderabile. Il miglior estratto è quello di carote, bietole rosse e sedano. Serve pazienza e fiducia nelle proprie risorse interne.

APPLICAZIONI ESTERNE DI SUCCO DI LIMONE, CIPOLLA, AVOCADO ED OLI DI VARIO TIPO

Qualche rimedio naturale da applicarsi sulle parti colpite può essere applicato. Ci riferiamo al succo di limone con un cucchiaio di bicarbonato di sodio, oppure alla cipolla cruda affettata e applicata sulle parti colpite, oppure alla maschera di avocado, oppure degli oli come l'olio di germe di grano, di calendula, di citronella, di semi di lampone. Esercizio fisico, abbondante traspirazione, esposizione solare, bagni di mare sono tutti un toccasana per la salute della pelle.

PIÙ ACNE ABBIAMO E PIÙ IL CORPO STA LAVORANDO A NOSTRO FAVORE

Ricordarsi sempre che, come tutte le eruzioni cutanee, anche l'acne rappresenta una depurazione generale, messa in atto dal sistema emuntorio pelle, in aiuto a fegato e a reni che lavorano in modo imperfetto. Paradossalmente più acne abbiamo e più il corpo sta depurando ed espellendo i suoi veleni interni. Pertanto piano con gli interventi soppressivi.

TESINE DA LEGGERE

- Acne risolvibile con dieta vegan-crudista, camminate e scelte anti-stress, del 16/11/15
- Rimedi naturali contro cisti ovariche, alterazioni ormonali e acne, del 19/10/15
- Incredibili guarigioni da gastrite e da acne, con HDL in via di incremento, del 24/7/15
- Sedicenne esasperata dall'acne e dai pregiudizi carnei dei genitori, del 30/4/15
- Acne, gastrite e mestruo irregolare, del 4/3/15
- Acne da squilibrio chimico-ormonale e da parassitosi intestinale, del 26/12/14


Valdo Vaccaro

Nessun commento:

Posta un commento