Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

mercoledì 11 maggio 2016

ALLERGIA SPARITA MEDIANTE DIGIUNO E RIMEDI NATURALI ALLE OCCHIAIE


LETTERA

GRAZIE AL DIGIUNO DI SETTE GIORNI LA MIA ALLERGIA E1 LETTERALMENTE SPARITA

Caro Dottor Valdo Vaccaro, dopo averla contattato a dicembre dello scorso anno e aver fatto il digiuno con sola acqua per sette giorni, i primi tre solo con frutta estratta, la mia allergia è sparita. Ho smesso di prendere antistaminici e sono contento di non spendere 1500 euro per il vaccino, e posso stare finalmente nella natura in piena armonia con me stesso.

NON SONO SPARITE INVECE LE OCCHIAIE PRODOTTE DAL MIO LAVORO NOTTURNO

Non mi spiego invece perché ho sempre le occhiaie, con occhi neri e spenti. Sarà probabilmente per il mio lavoro di guardia giurata, per cui lavorando sempre di notte la stanchezza prende il sopravvento. Ma anche quando non lavoro le mie occhiaie non spariscono mai. Riconosco però che, quando avevo l'allergia allergia ne avevo molte di più ed ero addirittura inguardabile. Ora le cose vanno tutto sommato molto meglio.

QUALCHE DUBBIO SULL'ACQUA DISTILLATA

Leggendo il libro di Arnold Ehret ho iniziato la dieta senza muco. Trascorse 4 settimane di dieta adesso sono al punto di fare il digiuno. Salvatore Paladino dice di fare digiuno con limone e argilla, fieno greco e coda cavallina, succhi ed estratti. Le sto provando tutte, farò anche qualche giorno con solo mela Stark estratta. Ora sto solo a succhi già da tre giorni, con enteroclismi a giorni alterni, poi passerò solo ad acqua. Lei dice di usare l'acqua distillata. Non è pericoloso berla e per quanto tempo?

QUALCHE CONSIGLIO PER RISOLVERE IL PROBLEMA DELLE OCCHIAIE

Non so se dipende dall'allergia, ma questo stato di occhiaie del viso mi dà molto fastidio. Forse lei mi può dare qualche consiglio. Non dipenderà mica dalle verruche che ho sotto il tallone, che ho già tolto una prima volta ma che si sono poi riformate? Ringrazio e porto distinti saluti.
Alessadro

*****

RISPOSTA

MIGLIORARE LA FUNZIONE DIGESTIVA E FLUIDIFICARE IL SANGUE

Uno degli errori e dei pregiudizi più comuni, tipici della medicina, consiste nel voler considerare la malattia come una affezione locale. Per guarire le malattie dell'occhio incluse le occhiaie e la perdita di tono e di energia visiva, occorre per prima cosa recuperare  la normalità dell'apparato digerente. Solo in questo modo si migliora la formula del sangue.

GLI OCCHI SONO MOLTO SENSIBILI AI PROBLEMI DELL'INTESTINO

Gli occhi si appesantiscono e si ammalano per impurità del sangue viziato ed alterato a causa di una vita o di un lavoro innaturale. Le suppurazioni agli occhi, l'opacità dei medesimi, l'offuscamento della vista, le infiammazioni, le retiniti, le occhiaie, sono tutte conseguenze ed effetti della stessa causa debilitante. Tutte le persone che abbisognano di occhiali da vista sono nel contempo malate croniche all'apparato digerente, ed in special modo accusano condizioni di stitichezza.

NIENTE LUCE ARTIFICIALE MA SOLE IN ABBONDANZA

Un consiglio utile è di evitare l'uso di luce artificiale, evitare lavori impegnativi per gli occhi, evitare sforzi non indispensabili a carico dell'apparato visivo. Prendere piuttosto il sole ad ogni occasione possibile.

CATAPLASMI DI FIENO GRECO, DI RICOTTA O DI FANGO

Il cataplasma di fieno greco è efficace  quando la vista è offuscata. Il cataplasma di ricotta è benefico in caso di infiammazione acuta. Il cataplasma di fango è applicabile sopra le palpebre con funzioni anti-infiammatorie.

IMPACCHI DI CAMOMILLA

I fiori di camomilla sono facili da reperire presso un qualsiasi erborista. Immergeteli dentro un pentolino colmo d'acqua e portate a ebollizione. Quando i fiori avranno rilasciato la loro essenza assieme alle sostanze nutritive, inserire dei dischetti di cotone nella camomilla assicurandovi che sia tiepida, e posizionarteli sugli occhi chiusi per alcuni minuti. Una volta che gli impacchi imbevuti di camomilla saranno diventati freddi, inzuppateli di nuovo, ripetendo l'operazione 3-4 volte. Effettuate la procedura una o due volte al giorno e già dopo la prima settimana potrete vedere dei miglioramenti. Questo vale non solo per le occhiaie ma anche per lenire l’affaticamento degli occhi dopo una giornata di fronte allo schermo del computer o televisivo.

IMPACCHI CON L'ACQUA DI ROSE

Acquistate una confezione di acqua di rose, la potrete trovare da un erborista, in farmacia, o in alcuni supermercati, nel reparto dedicato ai prodotti estetici. Si consiglia di intiepidire l'acqua di rose per fare in modo che la circolazione dei fragili capillari del contorno occhi ne tragga maggior giovamento, ma può essere utilizzata anche a temperatura ambiente senza danneggiare in alcun modo la pelle. Imbevete dei dischetti di cotone nella soluzione e tamponate leggermente le occhiaie in modo che la pelle assorba l'acqua di rose e ne sia idratata. Effettuate la procedura due o tre volte al giorno e potrete vedere dei risultati già dopo la prima settimana di trattamento. L'acqua di rose idraterà la vostra pelle e attenuerà drasticamente il colore violaceo sotto ai vostri occhi. Tale operazione può essere effettuata anche con olio di mandorle ed olio di noci, per rendere la pelle più elastica e idratata. Ottima anche la formula del rosmarino, mediante impacchi 2 volte al giorno contro borse e occhi cerchiati.

IMPACCHI CON LE PATATE

Questo particolare rimedio contro le occhiaie è consigliato a tutti coloro che hanno degli aloni particolarmente scuri sotto agli occhi. Infatti gli impacchi con le patate non cancellano immediatamente le occhiaie dal contorno occhi ma schiariscono notevolmente quelle particolarmente scure, il procedimento è molto semplice. Prendete una patata fresca e poco farinosa, sbucciarla e tagliarla a fettine molto sottili, avvolgere le fette in una garza di cotone, fino a quando essa non avrà assorbito il liquido proteico rilasciato dal tubero. Posizionate le patate avvolte nella garza sugli occhi e lasciatele agire per venti minuti circa. Applicate il tutto almeno una volta al giorno, preferibilmente la sera prima di coricarvi. Le proteine rilasciate dalle patate favoriscono l'elasticità della pelle e schiariscono il contorno degli occhi.

LE FETTINE DI CETRIOLO

Un altro famoso rimedio contro le occhiaie, famoso appunto perché usato spesso nelle Spa per rilassare la pelle attorno al contorno occhi e schiarirla in caso di pesanti occhiaie è il rimedio delle fettine di cetriolo. Il procedimento è molto semplice e consigliato a chiunque soffra da molto di occhiaie particolarmente scure e pesanti. Prendete un cetriolo fresco e tagliatelo a fettine sottili, posizionatene due o tre per occhio e lasciatelo agire per 10-15 minuti, ripetete l'operazione 2 o 3 volte al giorno anche a distanza di qualche ora, gli effetti saranno visibili già dopo la prima settimana. Le proprietà del cetriolo infatti renderanno più chiara la pelle attorno agli occhi, in modo tale che le occhiaie sbiadiscano gradualmente in maniera proporzionale al numero dei trattamenti.

Valdo Vaccaro

Nessun commento:

Posta un commento