Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

giovedì 5 maggio 2016

FRATTURE FACCIALI MULTIPLE E NECESSITÀ DI QUALCHE COMPROMESSO CON GLI ANTIBIOTICI


LETTERA

LO STRESS DEI FARMACI NELLE EMERGENZE

Buonasera Valdo, avrei bisogno di un consiglio urgente. Ho delle fratture facciali multiple e tutti mi stanno stressando di prendere antibiotici ma io non voglio. Sono 10 anni che non prendo farmaci. Sto usando l'argento colloidale, l'estratto di semi di pompelmo e l'aglio crudo. Che ne pensa?
Loris

*****

RISPOSTA

È GIUSTO PUNTARE A UNA MINIMIZZAZIONE DEI FARMACI

Ciao Loris. Comprendo benissimo la tua voglia di andare contro corrente e di restare puro ed incontaminato, ma in queste emergenze occorre qualche flessibilità in più. Dovrai evitare sì aspirine che causano sanguinamenti. Potrai negoziare con chi ti ha in cura una minimizzazione dei farmaci. Potrai al limite rifiutare gli antidolorifici, ma temo che qualche antibiotico sarà inevitabile. Dipende molto dal tipo di fratture subite. Il problema in questi casi sta nella formazione di pus nelle parti interne, e relative complicazioni.

A VOLTE IL COMPROMESSO È INEVITABILE

Chiaro che nessuno vorrebbe mai scendere a compromessi con gli antibiotici, ma se si vanno a formare degli ascessi tutto si complica ulteriormente per cui occorre senso realistico. Un po' come quando si va dal dentista per dei trattamenti rischiosi. Importante non prolungare troppo questo tipo di cure. Il periodo di debolezza correlata all'antibiotico si renderà superabile adottando le giuste tecniche di ripresa progressiva. Ovviamente vanno bene l'aglio crudo, la cipolla, il peperoncino. Va bene anche il fango termale.

Valdo Vaccaro

Nessun commento:

Posta un commento