Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

mercoledì 4 maggio 2016

UN ORTAGGIO STRAORDINARIO CHIAMATO ASPARAGO


LETTERA

È TEMPO DI ASPARAGI

Ciao Valdo! È tempo di asparagi. Estraggo da una tesina del mese di maggio 2013 le tue lodi all'asparago assieme ai tuoi ricordi ed esperienze personali. Ne approfitto pure per segnalare anche questo articolo che elenca tutte le straordinarie virtù di questi portentosi spazzini vegetali
http://valdovaccaro.blogspot.it/2013/05/alimentazione-naturale-apportatrice-di.html
http://www.meteoweb.eu/2014/03/asparagi-portentosi-spazzini-vegetali-dalle-straordinarie-proprieta-benefiche-per-reni-fegato-polmoni-e-pelle/267921/
Elena Fasulo

*****

L'ESEMPIO DELL'ASPARAGO

L'articolo in questione parla a favore di Piacenza, e lo porto come giusta esaltazione di un ortaggio pregiato e delizioso come l'asparago piacentino, primo regalo stagionale, simbolo di salute e di depurazione interna, dotato di incredibili aspetti nutrizionali. L'asparago è ricco di fibre importanti tra cui i frutto-oligosaccaridi-FOS, le vitamine B1, B6, A e C, l'acido folico B9 e l'asparagina, che hanno un effetto antidepressivo e antiossidante. Se poi qualcuno, pur nell'ambito della sua impostazione vegan-crudista trova irresistibile abbinare l'ovetto all'asparago, lo faccia pure. La trasgressione veniale una-tantum non fa testo. Non siamo qui a giudicare nessuno, né tantomeno a demonizzare chi si concede qualche piccolo sgarro.

LE QUALITÀ DI UN ORTAGGIO STRAORDINARIO

Gli asparagi aiutano poi a sviluppare la flora batterica intestinale, tengono sotto controllo il colesterolo, regolano la diuresi e il metabolismo del sistema nervoso, contrastano uno dei mali più diffusi e ignorati che è la viscosità del sangue, agendo da efficacissimo fluidificante. Asparago capace di favorire il drenaggio epatico, renale, intestinale, polmonare e cutaneo. Indicato per l'astenia o la debilitazione fisica e intellettuale, la demineralizzazione, la litiasi urinaria, l'artritismo, la gotta, il reumatismo, la bronchite cronica e il diabete.

ESPERIENZE PERSONALI

Ne so personalmente qualcosa. Mia nonna paterna si chiamava Marina Chiandetti. Donna intraprendente e muscolosa, tutte le mattine all'alba prendeva il tram bianco della linea Tarcento-Udine e si portava con sé due cestoni con una ventina di mazzi che vendeva a Udine in piazza delle Erbe. Nei primi anni '50 venne nominata Regina dell'Asparago di Tavagnacco, località che festeggia proprio in questi giorni la sua annuale Sagra Nazionale dell'Asparago. Frequentavo le elementari e tutti i giorni davo una mano assieme al nonno Marco a creare mazzi di asparagi bianchi, che venivano confezionati con doppio legame di corteccia fresca, presa dai rami del gelso, adatta a stringere gli eleganti turoni senza segnarli e danneggiarli.

Valdo Vaccaro

Nessun commento:

Posta un commento