Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

sabato 4 giugno 2016

LEUCEMIA, FORZA SOLARE ED IMMUNOCOMPETENZA


LETTERA

EMPATIA E SENSIBILITÀ SONO LE QUALITÀ CHE CI DOVREBBERO DISTINGUERE SEMPRE

Carissimo Valdo, prima di tutto vorrei scusarmi per non averti ringraziato per la tua davvero bella, confortante e dettagliata risposta alla mia ultima lettera che ti ho mandato 9 mesi fa. All'inizio vorrei sapere come stai tu e la tua famiglia sperando che quel brutto incidente te lo sei lasciato alle spalle e ti stai riprendendo. Te lo auguro con tutto il cuore immaginando quanto doveva essere dura e dolorosa sia per te che per i tuoi cari. Avrei voluto chiedertelo prima, ma le tragedie e i problemi che possono toccare ognuno di noi a volte ci impediscono di notare le sofferenze altrui. Credo che l'empatia e la sensibilità siano le qualità più importanti che ci rendono creature così speciali e che ci distinguono fra tutti gli esseri viventi.

DI FRONTE ALLA LEUCEMIA DI MIO PADRE MI È CADUTO IL MONDO ADDOSSO

Ad agosto 2015 quando hanno diagnosticato al mio amato papà una grave forma di leucemia incurabile mi è caduto il mondo per la prima volta. Ero spaventata a morte e mi venivano dei momenti di vera disperazione, ma ho sempre conservato nel mio cuore un raggio di speranza per lui e una incrollabile fede e fiducia nell'incredibile potere che ha il corpo di ognuno di noi di autoguarirsi da solo messo nelle giuste condizioni grazie alla dieta vegan-crudista e al sano stile di vita che la sostiene.

GRAZIE A TE HO APPRESO LE LEGGI INALTERABILI DELL'IGIENE NATURALE

Questa confortante realtà l'ho scoperta solo grazie a te e al tuo bellissimo blog insieme a mio marito. Mi si è aperto un mondo e ho capito ancora una volta come siamo stati creati in modo intelligente e meraviglioso. Basta solo conoscere, capire e sfruttare le straordinarie capacità che possiede il nostro corpo e poi penserà a tutto lui. Mi vengono in mente le parole di Ippocrate che usi spesso: "La natura è guaritrice di tutti i mali" e l'igienismo non ha fatto altro che adottare questo sano principio come sua inalterabile legge. Per l'igienismo la malattia non è affatto un mostro diabolico, ma piuttosto una intelligente, logica, positiva e risolutiva espulsione di tossine, una fase costruttiva indispensabile per realizzare un processo rimediale.

PARTENZA IMMEDIATA PER LA POLONIA

Appena mi hai risposto ho preso il primo volo per la Polonia per vedere mio papà. Non ho avuto neanche un attimo, anche se avrei voluto scriverti due parole per dirti quanto ti sono grata per la tua immediata risposta che ha tranquillizzato sia il mio cuore tutto spaventato, che anche quello dei miei. che sono stati privati di qualsiasi speranza e trattati da parte dei medici in modo oserei dire spietato, crudele, senza un minimo di cuore, di sensibilità e di umanità.

IL TRAUMA DI VEDERE UN PADRE DISORIENTATO E DIMAGRITO DI 30 CHILI

Ho visto mio papà in pessime condizioni, dimagrito 30 kili, senza vitalità, senza alcuna forza di vivere e respirare, pallido, estremamente debole, disorientato, senza alcuna speranza e voglia di combattere contro la morte. Era molto doloroso per me vederlo in queste condizioni.

COMMOZIONE E SPERANZA PER ME, PER MIA MADRE E PER LUI MEDESIMO

Appena gli ho letto la tua risposta, si è commosso insieme a me e alla mia mamma. Nessuno prima di allora gli ha mai detto che esiste la possibilità di vincere la sua battaglia, nessuno gli dava anche un minimo di speranza, nessuno gli ha mai detto che la sua leucemia non è la sentenza di morte. Eri la prima ed unica persona a farlo.

CI HAI DATO SPIEGAZIONI CHIARE OLTRE CHE UNA FORMIDABILE FORZA REATTIVA

Il tuo modo di spiegare il concetto dell'igienismo e della dieta vegana tendenzialmente crudista, il tuo modo di spiegare in dettaglio i motivi della comparsa della sua leucemia, il suo percorso nel corpo umano e i modi in cui si può sconfiggere, ci hanno dato grande forza reattiva. Il tuo modo di esaltare la voglia di guarire, di resistere, di cercare la natura e il sole, di non arrendersi ma di combattere e vincere la più difficile battaglia che gli è capitata nella vita, è stato coinvolgente per tutta la famiglia. Ma soprattutto il tuo entusiasmo, il tuo atteggiamento positivo, le tue parole incoraggianti e il tuo apprezzamento per lo spirito vincente che cerchiamo tutti noi di dimostrare, compreso mio papà, è stato giudicato straordinario, toccante e indescrivibile.

CI SERVIVA UN PERCORSO ILLUMINANTE DA SEGUIRE

Avevamo disperato bisogno di sentire le tue parole e il tuo punto di vista alla luce dell'unica strada che porta alla guarigione su tutti livelli sia quello fisico sia quello mentale, indipendentemente dal tipo di malattia o dal problema che ci può tormentare, grave o meno grave, curabile o non curabile. Avevamo bisogno di un percorso, di uno stile di vita in armonia con noi stessi, con il nostro corpo e con la natura che ci circonda. È il rispetto verso ogni creatura vivente e verso la natura che fa di noi persone meritevoli di essere chiamate Vegani.

AVVIO DI DIETA CRUDISTA AL CENTO PER CENTO

Mio babbo bazzicava già da qualche tempo la dieta vegana ma non a questi livelli. Abbiamo subito messo in pratica alla perfezione tutti i tuoi consigli. Ha iniziato a mangiare crudo al 100%. Molto raramente mangiava verdura cotta al vapore, grano saraceno o patate. Lo faceva solo nei casi estremi, quando iniziava a stare peggio e aveva crisi eliminative più forti, per cui la sua detossificazione proseguiva troppo velocemente.

GRANDE APPETITO E TANTISSIMA FRUTTA

L'appetito non gli mancava quasi mai. Mangiava a chili tantissima frutta sia per colazione che per lo spuntino al pomeriggio e di sera. Tante melegrane, arance, mele, uva, ciliegie, frutti di bosco, ribes, mirtilli, more, kiwi, fragole, datteri, banane, bacche di goji. Per pranzo solo verdura cruda e non solo insalata, pomodori o cetrioli, ma anche erbe che crescono spontaneamente nei campi come crescione o tarassaco, nonché peperoncino che abbiamo trovato qui in Italia, uno dei più piccanti, il Carolina Reaper.

OLIO DI OLIVA E 18 ERBE AROMATICHE AL POSTO DEL SALE

Ovviamente tutto condito solo con olio di oliva e una miscela di 18 erbe usata come spezie e in gran quantità per sostituire la mancanza del sale. Tutto senza sale come consigliato da te. All'inizio per lui non salare le verdure era una cosa impossibile e impensabile da accettare, ma vista la gravità della situazione era costretto ad adeguarsi. Prendeva anche dei frullati di cavolo nero, arancia e limone, oppure centrifugati di carote, barbabietola e limone con del prezzemolo.

BAGNI AI GENITALI, TISANE ALLA SALVIA, RESPIRAZIONE PROFONDA E REGOLARE ESPOSIZIONE SOLARE

Ha iniziato a fare 3 volte al giorno i bagni genitali chiamati pulizia del sangue lezaetani, visto che ha grossi problemi anche con la prostata. E ovviamente la famosa tisana di Breuss alla di salvia, con aggiunta di altre erbe come calendula, melissa, menta, malva, ortica. Stava molto all'aperto, cercando sempre di più il sole che ha sempre amato. Ha imparato anche a praticate la respirazione profonda, seguendo anche qui i tuoi consigli.

GRAZIE ALLA TUA LETTERA GLI È TORNATA LA VOGLIA DI VIVERE

La tua lettera l'ha ispirato, gli ha dato la forza, la grinta e la determinazione per non arrendersi e per combattere con tutto se stesso contro questa terribile malattia. Dopo 2 mesi era assai meno debole e gli era tornata la voglia di vivere. Aveva più energie, riusciva a fare ogni giorno camminate al sole, non si stancava così facilmente, la pressione era normale e ogni giorno sembrava che si sentisse meglio e gli tornassero le forze.

IMPREVISTO ARRIVO DI INGESTIBILI CRISI ELIMINATIVE E RIENTRO IN ITALIA

Poi sono sopravvenute le forti crisi depurative. Quelle che spesso ci spaventano, tipo svenimenti, tachicardia, mancanza di respiro, difficoltà a stare in piedi e camminare, improvviso calo di forze, pressione bassa dai 60 ai 90, sfoghi sulla pelle, tantissime macchie di sangue, sensazioni di freddo intenso. Era tutto come sulle montagne russe, un giorno stabile e altri due sballati per colpa delle crisi spesso molto forti e poco gestibili. Tutto imprevedibile e diverse volte anche spaventoso. A settembre 2015, anche se mi dispiaceva molto salutarli, ho lasciato i miei carissimi genitori e la mia famiglia per tornare in Italia, ormai diventata casa mia.

IO STESSA HO SUBITO POI UN INCREDIBILE CEDIMENTO PSICO-FISICO

E qui comincia la mia Via Crucis personale. Il giorno dopo il rientro in Italia mi è arrivato il ciclo e uno straziante e improvviso dolore lombare alla schiena. Un dolore che mi ha bloccata per almeno 3 mesi non permettendomi nemmeno di uscire di casa per vedere un po' di sole. Ero paralizzata dal dolore. I muscoli vibravano quasi senza il mio controllo. Non riuscivo a stare in piedi, a camminare, e nemmeno a stare seduta. L'unico sollievo era quello di stare sdraiata. Il male era più forte di sera e di notte, tanto da non lasciarmi dormire.

IPOTESI DI INFIAMMAZIONE GENERALE DAI RECENTI TRAUMI SOPPORTATI IN POLONIA

Visto che il dolore persisteva e non riuscivo più a sopportarlo, ho deciso di andare da un bravo manipolatore delle vertebre che ho conosciuto in passato e che mi aveva aiutata diverse volte. Il massaggiatore, dopo qualche seduta e diverse domande, ha ipotizzato che la vera causa del mio male era una fortissima infiammazione in tutto il corpo, coinvolgente ossa, tendini e muscoli. E questa infiammazione secondo lui era dovuta al forte trauma e stress subìto, e che ancora continua, per la situazione di mio papà.

CURA DELL'IMMOBILITÀ E OPINIONE IPERCRITICA SUL VEGANISMO

Ci andavo 2 volte alla settimana per più di 2 mesi. Mi ha proibito di stare in piedi o seduta e mi ha chiesto di camminare il meno possibile. Avrei dovuto stare stesa a letto il più possibile per disinfiammare tutto. E dopo, ogni cosa si sarebbe sistemata facendomi tornare alla normalità. Quando ha saputo che sono vegana si è preoccupato. Potrebbe mancarmi qualche sostanza importante come calcio, potassio, magnesio, vitamine, ma sopratutto le proteine indispensabili per rafforzare e mineralizzare muscoli e ossa, influendo negativamente sul mio stato.

IL TOTALE RIPOSO PRESCRITTOMI MI HA TRASFORMATA DA ENERGETICA QUALE ERO IN RAGAZZA ABULICA E SFIBRATA

Ho cercato di spiegare il mio punto di vista ma inutilmente. Mi sono adeguata ai suoi consigli di stare al totale riposo, ma stavo sempre peggio, sempre più debole, senza forze, con giramenti di testa e svenimenti. Da una ragazza solare piena di energia come ero, mi sono trasformata in una larva triste e senza vita. Anche se riscontravo qualche beneficio dopo ogni seduta, tale sensazione positiva durava pochissimo e poi ritornava tutto come prima. Il massaggiatore era sbalordito per il mio stato e per la mancanza di collaborazione da parte del mio corpo.

SOSPESE LE SEDUTE E INTRAPRESO LA CURA DELL'UVA

Ho deciso di fare qualche esame e ho sospeso le sedute. In tutto questo periodo di 3 mesi mi alimentavo solo ed esclusivamente di frutta e verdura cruda, frutta secca e semi vari. Ho deciso anche di fare la cura d'uva sperando di riuscire a sconfiggere più in fretta l'infiammazione nel mio corpo.

DIVERSI MESI A CRUDISMO TOTALE

Dopo 10 giorni ho sospeso perché iniziavo a dimagrire troppo e mi veniva spesso da svenire. Devo ammettere che nonostante questi effetti indesiderati mi sentivo lucida, serena e tranquilla, mentre i miei i dolori sorprendentemente diminuivano giorno dopo giorno. Dopo la cura ho ripreso piano piano a mangiare frutta e verdura tutto 100% crudo e mi sono alimentata così senza alcun sgarro per diversi mesi.

L'INSICUREZZA E LO STRESS MI STAVANO DISTRUGGENDO

Però nello stesso tempo vivevo sotto un estremo stress, senza rendermi conto quanto tale insicurezza mi distruggeva. Poco dopo aver sospeso la cura d'uva è ritornato tutto, compreso il forte dolore alla schiena. Il medico interpellato ha tentato a tutti costi di farmi fare una cura antinfiammatoria ed una cura analgesica con le punture. Se non avesse funzionato allora mi avrebbe fatto fare gli esami che gli avevo chiesto.

SONO RIMASTA ALLA LARGA DA OGNI FARMACO

Una cosa allucinante. Ovviamente, da brava vegana, ho deciso di stare alla larga da qualsiasi veleno che ci prescrivono i medici ogni volta che stiamo male. Sapevo benissimo che avrebbero avvelenato il mio corpo già infiammato e intossicato peggiorando solo la mia situazione. Alla fine sono riuscita a limitare i danni e a fare qualche esame come la risonanza magnetica.

I MUSCOLI INDEBOLITI DALLO STARE A LETTO NON SOSTENEVANO PIÙ LA MIA COLONNA VERTEBRALE

La risonanza non ha riscontrato qualcosa di molto serio ma solo qualche problema con alcuni dischi e un lieve inizio di ernia. Essendo stata quasi immobile a letto per diversi mesi, i miei muscoli si sono indeboliti e di conseguenza non sostenevano più la colonna vertebrale e tutta la schiena. Ho deciso allora di prendere in mano la mia salute e ho fatto un semidigiuno di 3 giorni, con spettacolari spremute di arancia, poi ho alzato il mio livello di crudo nella mia dieta per arrivare a 100% per diversi mesi. Man mano che continuavo a mangiare solo crudo e tanti succhi di frutta sentivo diminuire il mio dolore ed anche l'infiammazione.

UN MAESTRO DI SHIATSU E DI ARTI MARZIALI MI HA RIDATO UN MINIMO DI TONICITÀ

Ho trovato anche un bravo maestro di arti marziali che piano piano con dei massaggi cinesi, shiatsu, agopuntura e soprattutto con dei mirati esercizi mi ha sbloccata aiutandomi tantissimo. Era veramente scioccato dal consiglio assurdo che mi era stato dato di stare sempre a letto e non fare niente, indebolendo i miei muscoli al massimo. Ho iniziato a fare esercizi di rilassamento, di respirazione profonda e di stretching per rafforzare e sviluppare di nuovo tutti i muscoli. Ma ogni volta che mi stresso più del necessario, oppure faccio solo un piccolo sforzo, le debolezze mi ritornano di nuovo.

FATICA DIGESTIVA E STRANA AVVERSIONE VERSO I CIBI CHE ADORAVO

Sono comparsi da poco anche forti dolori addominali. Ogni volta che mangio, faccio fatica a digerire forse perché da qualche tempo ho avversione verso le tantissime cose che prima adoravo, compreso anche le cose crude, la frutta, ma sopratutto la verdura e gli avocado.

SUDORE NOTTURNO, CISTITE E MESTRUI ABBONDANTI

Forti mal di testa, fatica a dormire, attacchi di panico e paura, stati di depressione, eccessivo sudore che capita sopratutto di notte svegliandomi mi ritrovo talmente bagnata che sembra che sono appena uscita dalla doccia. Si aggiunge una cistite molto dolorosa che non riesco a sconfiggere e che mi costringe a restare a letto diverse mattine, complicata pure da mestruazioni dolorose e abbondanti. Visto che faccio di tutto per mettere il mio corpo nelle giuste condizioni per guarire suppongo che la mia situazione sia collegata solamente e direttamente al forte stress che subisco.

DEMONIZZAZIONE ESAGERATA DEL GLUTINE E DUNQUE DI PANE, PIZZA E PASTA

Riguardo alla frequente e dolorosa cistite, la mia ginecologa mi ha proibito di mangiare qualsiasi cereale contenente glutine spiegandomi che proprio lui è responsabile per la comparsa di cisti, noduli, e persino di ogni tipo di cancro. Secondo lei è una delle sostanza che crea solo danni nel corpo. Alla luce dell'igienismo, non mi sembra sia una spiegazione valida e plausibile. Tu cosa ne pensi? Sennò dovrei bandire completamente il glutine e di conseguenza non dovrei più toccare pane, pizza vegana o gli spaghetti che mi piacciono così tanto.

RICORSO A DIGIUNI E SEMIDIGIUNI?

Dovrei ricorrere ai digiuni o semi digiuni come spiegavi in alcune tesine? Se sì, con quale frequenza? E oltre questo, come potrei affrontare le mie difficoltà? Ho letto di alcune erbe straordinarie che sono molto potenti contro ogni patologia incluso il cancro. Per la cistite ad esempio e per tutti i problemi che affliggono le donne sono eccezionali la Milenroma e Achillea o Agnus Cactus che in più depura anche il fegato. Cosa ne pensi dell'uso di queste piante?

MUSCOLI E OSSA INDEBOLITI OLTREMISURA DA STRESS E CARENZA DI SOLE?

Mi rendo conto che la soluzione sarebbe cercare di evitare gli stress estremi e vivere serena senza troppe preoccupazioni, ma per ora questa soluzione appare irraggiungibile. Stare senza sole per tanto tempo può aver indebolito i miei muscoli e le mie ossa a tal punto di sviluppare una grave osteoporosi nonostante la giovane età?

NON BASTA CERTO LA DIETA DA SOLA

Mi rendo conto che diventa davvero senza senso, sprecato e inutile cercare nella dieta le giuste sostanze come il calcio, gli aminoacidi o le vitamine indispensabili per rimineralizzare il corpo e ricostituire le ossa se mancano altri pezzi del puzzle come un buona dose giornaliera dei raggi solari, il giusto riposo, l'esercizio fisico, la capacità di gestire lo stress quotidiano con un minimo di serenità.

L'AUTOGUARIGIONE PUÒ ESSERE BLOCCATA ED INIBITA SE MANCANO ALCUNI PEZZI DEL MOSAICO O DEL PUZZLE

Quindi mi chiedo se la autoguarigione che avviene attraverso l'unica dieta adatta al nostro corpo, cioè la dieta vegana tendenzialmente crudista attivatrice del nostro sistema immunitario, il più grande medico in grado di sconfiggere ogni patologia, non possa a volte essere bloccata o rallentata se uno o due pezzi di questo puzzle vengono a mancare.

INCREDIBILE POTERE DEI RAGGI SOLARI

Ho letto nelle tue tesine che la insufficienza dei raggi solari porta a diminuzione dei globuli rossi e di conseguenza alla leucemia. Devo dire che mi ha colpita tanto questa notizia. Sapevo che è di vitale importanza e che è essenziale nella autoguarigione ma sinceramente non a questi livelli. Forse fino ad ora ho dato troppo per scontato l'incredibile potere che si nasconde nei raggi del sole.

IN POLONIA SIAMO TUTTI STATI MORSI DALLE ZECCHE

Anni fa sono stata morsa da alcune zecche, come anche tutta la mia famiglia compreso i miei genitori durante una escursione. Agli esami risultavo positiva alla Borrelia, come anche tutti loro. Poi qualche settimana fa mia mamma è stata morsa di nuovo da diverse zecche. Essendo a conoscenza dei rischi che comporta compreso la Lyme ha chiesto come si potrebbe affrontare questo problema visto che secondo la medicina convenzionale, nonostante gli antibiotici potenti, è quasi impossibile sconfiggerla. Come si dovrebbe proteggere con questo problema conoscendo diversi disturbi che può provocare la malattia di Lyme?

LA SITUAZIONE DELLA FAMIGLIA QUI IN ITALIA NON È AFFATTO RASSERENANTE

Non bastasse tutto questo! Ogni disgrazia pare davvero comportarne delle nuove. Insieme a mio marito stiamo vivendo sotto un estremo stress a causa di una brutta situazione che riguarda i suoi genitori. Si sono contemporaneamente ammalati seriamente tutte e due. È morta poi, neanche 2 mesi fa, la sorella più piccola di mia suocera per un tumore al cervello. Una tragedia dopo l'altra.

LA VISUALE IGIENISTICA STENTA AD AFFERMASRSI COME DOVREBBE

Stiamo provando ad aiutarli in tutti i modi ma purtroppo fanno fatica ad accettare la nostra visuale igienistica delle cose. Purtroppo si sono affidati, forse spinti dalla paura o dalla disperazione, ai medici e ai farmaci che non assumevano quasi mai nella loro vita, essendo comunque persone portate verso le cose naturali sia in cucina che nel modo di curarsi, come la fitoterapia.

TRE INTERVENTI PER MIO SUOCERO

Durante questi ultimi 3 mesi il pronto soccorso veniva a casa nostra circa 2 volte alla settimana. Mio suocero è stato operato d'urgenza per prostata e cistifellea e poi ha subìto un terzo intervento per correggere la prima operazione che non era riuscita. 

OPERAZIONE INUTILE E SOFFERENZE LOMBARI ATROCI PER MIA SUOCERA

Mia suocera, dopo dolori atroci e tanta lunga sofferenza, è stata operata alla schiena per la ricostruzione di una vertebra, ma nonostante tutto continua ancora ad avere dolori insopportabili alla schiena lombare, estesi anche su muscoli e ossa. In ospedale le hanno scoperto la scoliosi e una avanzata artrosi dicendo che purtroppo non esiste nessuna cura e speranza per questi problemi. L'hanno imbottita di tanti farmaci e di antibiotici più potenti della morfina, oltre che di tante punture. È debolissima, dimagrita tantissimo e continua a dimagrire. Non ha appetito e nessuna voglia di mangiare nulla.

È PARALIZZATA DAL DOLORE E VORREI TANTO AIUTARLA

Qualsiasi posizione gli crea dolore anche se è sdraiata. È paralizzata e bloccata dal dolore. Ovviamente tutti e due sono molto depressi si sentono disperati in questa situazione e non vedono una via d'uscita. È un vero incubo. Vorrei tanto aiutarla. Cosa si potrebbe fare per lei visto che ancora prende potenti farmaci analgesici? La totale mancanza di appetito, il vomito dopo aver mangiato per forza e dolori alla pancia possono essere la conseguenza dell'avvelenamento dei farmaci che distruggono i suoi organi, soprattutto il suo fegato, che è stato trovato in pessime condizioni alle recenti analisi?

FINALMENTE HA CAPITO LA NECESSITÀ ASSOLUTA DI AVVICINARSI ALL'HYGIENE

Data la sua situazione, sta facendo questo grande passo verso la Health Science. Mia suocera, onnivora da una vita e amante della carne, ormai disperata e privata di qualsiasi speranza da parte dei medici, ha finalmente compreso quanto sia importante questo passo e, nel giro di poche settimane, ha cambiato drasticamente la sua dieta con l'obiettivo di avvicinarsi più possibile all'Igienismo e magari piano piano diventare vegana come noi.

MIO MARITO È PURE LUI DOLORANTE E PRIVO DI FORZE

Sono circondata letteralmente da patologie degenerative. Tutta questa situazione però ha portato me e mio marito ad un esaurimento emotivo e fisico. Vorrei così tanto fare qualcosa per dargli una mano, ma non so proprio da dove cominciare e cosa potrei fare. Mi preoccupa la sua estrema stanchezza, la debolezza, la difficoltà di dormire, la mancanza di forze e di energie adatte ad affrontare questa situazione. Il tutto viene poi complicato dalla sua allergia ai pollini, da dolori alla spalla e alla schiena, da continui ed insopportabili mali di testa che ho notato negli ultimi mesi.

FORSE QUALCHE RIMEDIO MAGICO E NATURALE SI POTREBBE TENTARE

Mi rendo conto che ha passato i suoi limiti di sopportazione. In poco tempo sono successe troppe cose. Anche se mi rendo conto che non esiste una sostanza magica e lo ammetti chiaramente pure tu stesso, so che alcune sostanze che ci regala la natura possono avere effetti molto potenti e benefici sul nostro corpo dando un giusto supporto nei momenti di maggiore bisogno, durante le crisi, durante gli esaurimenti e le debilitazioni.

QUALCOSA PER RAFFORZARE IL SISTEMA IMMUNE

Magari qualche sostanza in grado di rafforzare il sistema nervoso e il sistema immunitario, regalando più energia e resistenza allo stress, contrastando nello stesso tempo le allergie. Mi riferisco alla radice Maca, alla spirulina, al Lapacho brasiliano (contro cistite, candida ed altre infiammazioni), olio di Perilla o basilico cinese, che è un potente e naturale antistaminico, oppure la Celidonia Maius che ha la capacità di rafforzare il sistema immunitario. Pensi che potrebbero essere d'aiuto? Cosa si potrebbe fare secondo te?

MIO PADRE STA CONTINUANDO LA SUA EPICA BATTAGLIA

Tornando al mio papà, perché è questo il motivo principale per cui ti scrivo, vorrei dire che continua la sua battaglia come vegano tendenzialmente crudista e che il suo stato rimane molto variabile e imprevedibile. Le mattine sono spesso sofferenti e pesanti per lui e resta spesso sdraiato a letto per poter riprendersi.

NEGLI ULTIMI DUE MESI SI È FORTEMENTE INDEBOLITO

Nel periodo estivo da agosto fino a ottobre nonostante le sue crisi eliminative, capitavano più spesso dei giorni buoni durante i quali si sentiva meglio e meno debole e si notavano evidenti progressi verso la guarigione. Ma ora è diverso. Da quasi 2 mesi la situazione è cambiata parecchio. Si è indebolito tantissimo. Stare in piedi o fare qualche passo lo esaurisce talmente tanto che deve sdraiarsi per diverso tempo per poter riprendere un po' di forze. Spesso ha tanto freddo. A mia mamma sembra che sia dimagrito ancora di più, anche se mangia tanto perché l'appetito non gli manca.

PRESSIONE BASSA, TACHICARDIA E INSONNIA

Spesso ha la pressione bassa 60-90, battiti accelerati, giramenti di testa e a volte respirazione faticosa.
Purtroppo anche la prostata non è migliorata nonostante i semicupi di Lezaeta che continua a fare come gli hai consigliato 3 volte al giorno. Si alza sopratutto di notte ogni 45 minuti e così, non riposando bene, è sempre più debilitato e privo di energia. Ha tutto il corpo pieno di macchie e chiazze rosse piene di sangue che spesso si rompono ma stavolta la grandezza di esse è spaventosa.

GONFIORI AGLI ARTI INFERIORI

La cosa che ci preoccupa di più è il suo gonfiore. Ha iniziato tutto da un forte prurito che sentiva ai piedi e poi è comparso nelle caviglie, salendo infine sopra le ginocchia. Gli capitava già questo problema mesi fa ma non a questi livelli. Ora il gonfiore è molto evidente e non cala neanche dopo la notte.

GAMBE DURE E LEGNOSE, CON RITENZIONE IDRICA E DEBOLEZZA VENOSA

Le gambe, come da sua descrizione, sono dure e legnose, prive di qualsiasi forza e spesso gli fanno di nuovo un gran prurito e male non permettendogli di riposare di notte. La comparsa della ritenzione idrica o il gonfiore nel corpo di una persona che è malata di cancro può essere pericolosa? Nel tuo blog ho trovato alcune tesine che trattavano questo problema e alcuni consigli la mamma da qualche giorno li ha pure messi in pratica.

DOMANDE E DUBBI ASSILLANTI

I bagni con l'acqua alternata fredda e calda nella zona colpita, massaggi leggeri con un olio essenziale, sollevare le gambe anche se questo ultimo gli dà molto fastidio. Si tratta semplicemente di fortissime crisi eliminative? Cosa consigli per risolvere questo problema? Quei suggerimenti sulla ritenzione idrica può adottarli anche lui? Quale potrebbe essere la causa di questo preoccupante gonfiore? Il sangue alterato e denso? Il sistema linfatico pigro? Ma come potrebbe avere un sangue ancora così intossicato se è diventato vegano-crudista da ormai 10 mesi?

FORSE USA TROPPE MESCOLE E TROPPE SPEZIE

Il suo sangue si potrebbe alterare a causa della sua tendenza di mangiare contemporaneamente troppe varietà di cibo, o nel fare miscugli di frutta secca con altri cibi? La composizione dei suoi piatti diverse volte è poco semplice visto la quantità e diversità della frutta o verdura e delle tante spezie che usa. Tutto questo serve per creare un sapore gradevole e genuino visto la sua difficoltà di mangiare senza sale e senza pepe.

STA PROBABILMENTE APPESANTENDO IL SUO SISTEMA DIGESTIVO

Unire troppi prodotti insieme nello stesso piatto tipo diverse tipi di lattuga, cetrioli, pomodori, rucola, cavolo, ortica, avocado, cipolla, peperoncino, aglio e spezie in abbondanza, non ti sembra una esagerazione? In una delle tue tesine spiegavi che troppa varietà nello stesso piatto può appesantire il sistema digerente, portando via preziose energie visto che ogni prodotto richiede enzimi diversi per poter essere digerito e di conseguenza può bloccare il sistema linfatico alterando piano piano il sangue e trasformandolo da un liquido fluido e pulito in una specie di liquido denso e pieno di tossine, bloccando la vitale detossificazione dai veleni e dalle cellule cancerogene. È plausibile questa spiegazione nel suo caso, secondo te?

NIENTE PASSEGGIATE AL MOMENTO MA IL SOLE LO PRENDE TUTTO

C'è da dire però che essendo estremamente debilitato non è in grado di muoversi più come prima e nemmeno di fare le passeggiate sotto il sole. Ma essendo amante del sole e rendendosi conto di quanto importante sia per la sua guarigione, lo cerca ogni giorno stando magari seduto sul terrazzo di casa. Ogni tanto, appena riesce, fa delle piccole camminate. Appena i raggi del sole iniziano a farsi vedere lui è già lì pronto a prenderli tutti. Il tempo in Polonia per fortuna è bello e così può sfruttare appieno le miracolose proprietà terapeutiche del sole.

È DIVENTATO SCURO COME UN AFRICANO

Ormai a forza di prenderlo ogni giorno si è abbronzato davvero tanto. La mamma scherza e dice che non lo riconoscerei perché è diventato scuro come un africano. Il fatto che ami così tanto stare al sole e che lo cerchi sempre mi sembra un buon segno. Quale potrebbe essere la causa della sua eccessiva e persistente debolezza? Esiste un modo per affrontare questo problema e rafforzarlo in qualche modo? Potrebbe usare alcune erbe che ho già elencato prima?

CHE NE DIRESTI DI QUALCHE ERBA SPECIALE?

Ho letto che migliaia di vitamine, contenute in piante fresche, sono in grado di indurre fenomeni di attivazione delle difese immunitarie contro germi, virus o cellule tumorali, o addirittura di provocare fenomeni di apoptosi (suicidio cellulare o morte programmata nelle stesse cellule tumorali). Cosa pensi di queste erbe e sostanze che vengono usate per combattere ogni tipo di tumore ma in particolare la leucemia? Mi riferisco a Sophora flavescens, Hibiscus Sabdaiffa, Graviola, Acido betullinico, resveratrolo contenuto nella Polygonum Cuspidatum, Vitis vinifera e anche nella Yucca Schidigera che è caratterizzato da attività apoptotica e da proprietà di anti-angiogenesi, rizoma di Atractylodes Ovata, Boswellia Carterii (pare che l'acido boswellico induca apoptosi nel melanoma metastatico e nel fibrosarcoma), Alpinia Oxyphylla (Zingiberaceae) e Woodfordin inducente apoptosi nella leucemia promielocitica e nella leucemia generale rispettivamente? Ne consiglieresti qualcuna? Potrebbe essere d'aiuto secondo te?

SUBISCO DA SEMPRE IL FASCINO DELLE SOSTANZE MIRACOLOSE

Sono stata sempre affascinata già da bambina dai misteri della natura e dalle sostanze miracolose che si nascondono in quello che ci offre la natura nella frutta, nelle piante e nelle erbe e ho saputo della esistenza delle diverse piante sconosciute dalle proprietà potenti e terapeutiche. Sono veramente straordinarie, ma purtroppo diverse sono state proibite dallo stato e dalle case farmaceutiche anche se le loro proprietà sono conosciute da diversi medici che tacciono per non rischiare la loro laurea e il prestigio nel mondo medico.

ERBE SPECIFICHE PER RAFFORZARE L'IMMUNOCOMPETENZA

Una di quelle erbe proibite e più potenti contro qualsiasi tipo di cancro è la Chanca Piedras del Perù, adattogena e antitumorale, ed anche la Fruteskens Perilla oppure la Sutherlandia Fruteskens africana che preparano il sistema immunitario a reagire e combattere contro le cellule tumorali, oltre che essere anche potenti antidolorifici. Pensi che si potrebbe provare almeno una di queste erbe? E l'erba Epilovium Parviflorum che combatte non solo le infiammazioni ma tutti i problemi legati alla prostata, nonché gli stati di cancro molto avanzati. Cosa ne pensi? E cosa ci consiglieresti?

ARTEMISIA CAPACE DI DISTRUGGERE LE CELLULE CANCEROGENE IN 16 ORE

Ho letto molto anche su Artemisia Annua famosa in Cina contro diverse patologie compreso il cancro. Ignorata dalla comunità medica, avrebbe effetti notevoli per la cura del cancro. Secondo quanto riporta Spirit Science and Metaphysic, questa tecnica veniva usata nella medicina cinese, per cui l'Artemisia Annua per la sua artemisinina è stata utilizzata per anni come un potente rimedio antimalarico, mentre ora è dimostrato che questa cura è efficace anche nella lotta contro il cancro, visto che distruggerebbe il 98% delle cellule cancerogene in sole 16 ore! Questo perché quando si aggiunge del ferro alle cellule tumorali infettate, attacca selettivamente le cellule cattive, e lascia quelle buone intatte. 

ARTEMISININA E ALTA CONCENTRAZIONE DI FERRO NELLE CELLULE CANCEROGENE

Ampiamente usato ora in Asia e Africa per combattere la malaria, l'artemisinina reagisce alle alte concentrazioni di ferro contenute nel parassita della malaria. Intorno al 1994, il dr Lai iniziò ad ipotizzare che il processo potesse funzionare anche con il cancro. "Le cellule cancerose hanno bisogno di molto ferro per replicare il Dna quando si dividono", ha spiegato il medico cinese. "Come risultato, le cellule cancerogene hanno una maggior concentrazione di ferro delle cellule normali. Quando cominciammo a comprendere come funzionava l'artemisinina, cominciai a chiedermi se potevamo usare quella conoscenza per intervenire sulle cellule cancerose".

CASI DI CELLULE LEUCEMICHE ELIMINATE IN APPENA 8 ORE

Quando l'artemisinina entra in contatto con il ferro, ne deriva una reazione chimica che depone atomi caricati, ciò che i chimici chiamano radicali liberi, che attaccano le membrane cellulari, smembrandole e ammazzando il parassita della singola cellula. Uno studio precedente, che riguardava la leucemia produsse risultati ancora più impressionanti. Le cellule cancerogene furono eliminate in 8 ore. Una spiegazione potrebbe essere quella del livello di ferro nelle cellule della leucemia, che "hanno più ferro di tutte le cellule cancerogene, e che registrano una concentrazione ferrica 1000 volte più alta delle cellule normali". spiegò Lai. http://realtofantasia.blogspot.it/2014/02/lerba-magica-che-distrugge-il-98-delle.html)

DOMANDE SU VARIE ALTERNATIVE E SULLA PROCEDURA CLARK CONTRO I PARASSITI

Pensi che potrebbe essere una delle alternative da provare per mio papà? Ad esempio il protocollo- programma della dottoressa Clark contro parassiti, nel caso della persona malata di cancro prevede un dosaggio elevato di Artemisia per un certo periodo di tempo diventando così una cura contro i tumori.
Potrebbe seguire secondo te questo programma senza andare contro qualche rischio visto che è una pianta molto potente? Se sì, quali dosaggi consiglieresti di questo estratto e per quanto tempo? Potrebbe andare bene questa pianta essiccata in polvere o un estratto liquido come una tintura madre. Ma per la tintura potrebbe esserci un problema visto che è a base alcolica e l'alcol è proibito nel caso di cancro.

FANTASTICO MIGLIORAMENTO ESTIVO SEGUITO DA FORTE CADUTA INVERNALE

I miei genitori hanno visto i miglioramenti solo la scorsa estate e sono durati qualche mese. Da gennaio in poi si notavano solo peggioramenti. Ora so quanto si sentono disorientati, preoccupati e impauriti non riuscendo a capire cosa stia succedendo. Mio papà ha iniziato ad avere questi momenti di abbattimento e chiedersi che forse il suo sistema immunitario ha smesso di combattere lasciandolo senza speranza.

NESSUN CEDIMENTO GRAZIE A UNA EROICA GUERRIERA AL SUO FIANCO

Nonostante tutto non si arrende, il suo spirito vincente, la sua forza d'animo, la determinazione e la voglia di vivere e vincere questa battaglia contro la morte è sorprendente e straordinaria. Credo che tutto questo sia il merito di una guerriera che gli sta sempre vicino, che lo incoraggia e non gli permette di desistere e perdere la speranza. Questa guerriera è la mia mamma.

SBALORDIMENTO GENERALE DI AMICI, CONOSCENTI E MEDICI

Tutti gli amici, conoscenti e medici che hanno conosciuto i miei genitori e la storia di mio papà sono comunque sbalorditi dal modo in cui stanno affrontando questa terribile malattia e dal coraggio che hanno avuto di affrontarla senza tutti quei veleni, senza farmaci, senza carne, senza trattamenti come radioterapia o trasfusioni.

CHI DAVA FACILI SENTENZE DI MORTE HA DOVUTO RICREDERSI

Addirittura una dottoressa che più di un anno fa non dava neanche la minima speranza a mio papà e l'ha mandato a casa con la sentenza di morte, adesso è sorpresa, stupita, senza parole. Ha iniziato a guardare ai miei con interesse e rispetto, con ammirazione e stima.

PUR ESSENDO LA PIÙ PICCOLA DELLA FAMIGLIA SONO ANCHE LA PIÙ INFLUENTE

La mamma ha visto inoltre che, nonostante io sia la più piccola della famiglia, sono l'unica persona che ha incredibile influenza e potere sul mio babbo. L'unica che riesca a tranquillizzarlo, a contagiarlo con l'atteggiamento positivo e lo spirito di una combattente che non si arrende mai. L'unica dalla quale accetta senza esitazione qualsiasi suggerimento e spiegazione senza contestare. Il tutto è sempre basato, nota bene, sulle tue preziose tesine.

MI SENTO SELETTIVA E RESPONSABILE MA HO ANCH'IO LE MIE UMANE INCERTEZZE

La consapevolezza che tutti contano su di me, e che ho questa grande responsabilità verso i miei genitori, oltre che questa forte influenza sul mio papà, mi rende molto selettiva, avveduta ed oculata nelle mie scelte. Ma sono una persona umana con tutte le sue incertezze e le sue limitazioni. Il sapere che non posso permettermi di mostrare le mie insicurezze e le mie paure, che a volte mi paralizzano la mente e il cuore, mi procura grande stress e sofferenze emotive e credo che me ne sia resa conto adesso, mentre ti scrivevo questa lettera.

A CAUSA DEI FARMACI I DENTI DI MIO PADRE SI SONO ANNERITI

Ci tengo a chiederti per un altro problema abbastanza importante ma un po' delicato. Abbiamo notato che dopo i farmaci somministrati in ospedale più di un anno fa, i denti gli sono diventati scuri e rovinati. Ora da un paio di mesi la mamma ha riscontrato un incredibile cambiamento. Sono diventati neri e hanno iniziato a marcire creandogli un grande dolore sopratutto durante la masticazione dei vegetali, dei semi e della frutta secca. Pensi che questo problema come anche il gonfiore alle gambe possa essere collegato con le sue crisi eliminative che sono tuttora in atto?

OCCORRE FORSE PROCEDERE CON DELLE ESTRAZIONI?

Tutto questo può indebolire il suo sistema immunitario, appesantire il suo sistema linfatico e circolatorio e di conseguenza bloccare la sua guarigione o impedirla proprio? Come possiamo procedere con questo complesso problema visto la sua eccessiva debolezza ? È necessario estrarre tutti i denti cariati al più presto possibile? Le punture antidolorifiche somministrate dai dentisti durante l'estrazione possono danneggiare e aggravare la sua situazione intossicandolo ulteriormente. Te lo chiedo perché so che si tratta di cose chimiche che non vanno d'accordo con il pensiero igienistico.

DEVE STARE SEMPRE LONTANO DAL SALE E DALLA VERDURA FERMENTATA?

Visto che sono passati ormai 10 mesi da quando mio babbo ha intrapreso questa strada dell'igienismo diventando vegano quasi 100% crudista, pensi che sia ancora indispensabile nel suo caso stare completamente alla larga dal sale o dalla verdura fermentata sotto l'acqua salata?

ASSUMERE CIBI PRIVI DI SAPORE È UN'IMPRESA PIUTTOSTO ARDUA

Si potrebbe consentirgli almeno un pizzico di sale per condire le verdure crude, le insalate con i pomodori e cetrioli, il pesto fatto in casa, le salse crude di avocado, gli anacardi e i pinoli, le zuppe crudiste o semplicemente condire le patate o verdure al vapore per rendere tutto più saporito e gradevole? O è ancora troppo presto? Anche perché mangiare la verdura completamente senza sale è un impresa per chiunque, e non usarla per tanto tempo non è facile per nessuno.

STESSA COSA PER IL PANE E PER ALCUNI ALIMENTI COTTI DI PARTICOLARE GRADIMENTO

Un pezzettino di pane integrale con lievito madre accompagnato con tanta verdura cruda, insalata e i pomodori potrebbe essere una opzione valida per lui ogni tanto? Il pane lo ha sempre amato e gli manca tanto. Deve evitare ancora le cose cotte e mangiarle solo raramente nel caso delle crisi eliminative? Quante volte al mese potrebbe mangiare il cotto per non ostacolare la detossificazione?

FORSE HA ESAGERATO CON LA QUANTITÀ DEL CIBO

La quantità del cibo che mangia è importante? Il motivo per cui esagerava col cibo nella quantità era la sua certezza e speranza di essere meno debole, e di avere più forze mettendo su qualche chilo visto il suo eccessivo dimagrimento. Oggi ho pensato che forse proprio questo è il motivo del suo malessere.

TROPPE ENERGIE RISERVATE ALLA DIGESTIONE E TOLTE ALLA FUNZIONE IMMUNE?

Forse il suo corpo non è in grado di assimilare questa gran quantità di cibo e quello assunto in più viene riconosciuto dal suo sistema immunitario come fosse una tossina da smaltire e da buttare fuori. E per poterlo fare gli serve tanta energia che è molto preziosa per la detossificazione del sangue dai veleni e dalle cellule tumorali. E magari mentre fatica a digerire e smaltire tutto quel cibo non è più in grado di fare la cosa più importante combattere e guarire il corpo dalla leucemia. È solo una ipotesi, un mio ragionamento che mi sembra logico e plausibile. Questo confermerebbe la frase che ho letto in una delle tue tesine che anche il miglior cibo, anche se il più sano e pulito del mondo può diventare un veleno! Ti sembra plausibile questa spiegazione? Chissà, forse faccio troppi ragionamenti che mi procurano un inutile stress in più.

MEGLIO DARGLI L'AMATO PANE COI POMODORI EVITANDO CHE SCIVOLI IN TRASGRESSIONI PEGGIORI

Negli ultimi due mesi mio papà mangiava cotto 1 o 2 volte alla settimana nei momenti di crisi. Pane integrale o di kamut con lievito madre accompagnato dai pomodori potrebbe essere un opzione ogni tanto per lui? Mi sono ricordata che qualche mese fa, quando stava ancora meglio, ha avuto un cedimento e ha preso quello che gli era proibito senza che qualcuno si accorgesse. Spiegava che era più forte di lui quel desiderio di cose che amava, ma che da un anno non mangiava più. Ha così assaggiato qualche volta alcune cose tipo un pezzetto di pane con formaggio e burro, un pezzo di torta, un biscotto e qualcosa di salato, e lo ha fatto diverse volte, anche se le quantità erano minime. Ma la carne non l'ha mai toccata.

GLI ERRORI E I CEDIMENTI SI PAGANO

Così all'improvviso un giorno ha iniziato a stare malissimo. I battiti accelerati stancavano il suo cuore. Respirava con fatica e vedeva nero. Aveva sudore freddo e soffriva al punto di svenire dal dolore che provava. Ci siamo spaventati a morte. La mamma che stava accanto a lui in quei momenti non riusciva a capire cosa avesse potuto provocare tutto questo. Non sapevamo niente che papà stesse facendo queste trasgressioni. Lui stesso, dopo avercelo confessato, si è spaventato per i tanti dolori.

ANCHE LE PICCOLE DOSI DI VELENO POSSONO ESSERE DEVASTANTI

Adesso si è convinto ancora di più dell'incredibile potere che può avere su di noi il cibo sbagliato.
Si è reso conto che prendere anche una piccola dose di un veleno può uccidere, e che la stessa cosa può succedere con una piccola dose di cibo sbagliato che diventa veleno insidioso per il nostro corpo causando danni e sofferenze.

ORA È DI NUOVO DETERMINATO A NON COMPIERE ERRORI

Ora più che mai dopo questa brutta esperienza che ha vissuto è determinato a non cedere mai per non ostacolare e indebolire il suo sistema immune, l'unico baluardo interno a noi stessi, capace di difenderci e di vincere la battaglia della vita debellando il terribile nemico chiamato cancro.

NON AVRÀ COMMESSO DEI DANNI IRRIMEDIABILI?

È possibile che quei piccoli sgarri abbiano fatto così tanti danni intossicando fortemente il suo sangue e indebolendo così tanto il suo sistema immunitario e bloccando la detossificazione in corso?
Secondo te, si può recuperare tutto quello che ha perso per gli sbagli commessi? È possibile che il danno sia irrimediabile?

PUR ESSENDO DEBOLE HA MOLTO APPETITO E GRANDE VOGLIA DI SOLE

Da una una parte mio papà è debolissimo e sofferente, senza un briciolo di forza ed energia, e 
dall'altra divora con grande appetito chili di frutta e verdura da non credere, stando al sole per delle ore e cercandolo ogni giorno. Come dobbiamo spiegarci questo fenomeno? Pensi che abbiamo ancora motivi per nutrire la speranza che i suo organi non siano stati compromessi troppo e che la sua immunocompetenza possa prevalere sulla leucemia?

VORREI MANDARE IN POLONIA RISPOSTE RASSICURANTI

Quando i miei mi chiedono con le lacrime negli occhi cosa possa significare tutto questo e cosa ancora si possa fare per papà, vorrei poter dare una risposta rassicurante per il loro cuore, ridando loro la fiducia e la speranza che si meritano. Vorrei così tanto aiutare mio papà e non vederlo soffrire, ma mi sento impotente e persa anche se non è facile per me ammetterlo davanti a nessuno.

CI SERVE LA TUA PREZIOSA GUIDA

Abbiamo di nuovo tanto bisogno della tua preziosa guida e comprensione. Mi scuso tanto per la mia lettera piena di domande e dubbi, dettagliata e lunghissima oltre misura. Ti ringrazio di cuore per il tuo prezioso tempo e tutto quello che fai e hai fatto per noi. Con tanta ansia aspetto la tua risposta e ti ringrazio per la tua disponibilità e per il tuo grande cuore. Sono sommersa di preoccupazioni, sia per la parte italiana che per quella che ho lasciato in Polonia. Con grande stima ed affetto.
Iwona

*****

RISPOSTA

DIRE CHE ESPRIMO GRANDE AMMIRAZIONE È RIDUTTIVO

Ciao Iwona. Pensavo di sintetizzare e tagliare qualche ripetizione e qualche lungaggine di troppo, ma alla fine ho deciso di pubblicare l'intero messaggio. Anche perché hai messo sul tappeto con passione e competenza descrittiva una vasta serie di patologie riguardanti non solo tuo padre, ma anche te stessa, tuo marito e i tuoi suoceri in Italia. La tua sensibilità e il tuo affetto per chi ti sta vicino sono esemplari ed hanno un grande valore sociale. Per la cronaca, la tesina precedente di riferimento era "Combattività e spirito vincente contro leucemia e sangue alterato", del 12/8/15.

È OBBLIGATORIO PER TE RIPRENDERTI AL MEGLIO

Il tuo più grande desiderio immagino sia quello di mandare dei messaggi rassicuranti in Polonia, ma anche di riprenderti personalmente al più presto visto che svolgi una funzione fondamentale e che sei un prezioso ago della bilancia tra lo star bene e lo star male di diverse persone. Non puoi insomma permetterti di cadere in deperimento. Devi al contrario ripristinare al più presto la tua struttura fisica e spirituale di ragazza energetica e solare, per poter trasmettere le tue conoscenze e la tua forza contagiante in tutte le direzioni, come hai saputo fare brillantemente fino a questo momento. C'è insomma grande necessità di una Iwona in piena forma, sia in Italia che in Polonia.

IL LUNGO INVERNO EUROPEO È CARICO DI INSIDIE

Cercherò intanto di rispondere brevemente alle tante domande che mi hai posto. Il problema del peggioramento di questi ultimi mesi, dopo i primi due mesi estivi ricchissimi di soddisfazioni, è presto spiegato. Tieni presente che il periodo invernale, e particolarmente i mesi che vanno da febbraio a maggio, rappresentano quanto di più insidioso e difficile esista, e questo riguarda sani e malati. Esiste una combinazione di fattori negativi che vanno dal clima freddo e umido, agli sbalzi delle continue perturbazioni atlantiche, alla penuria di irraggiamento solare, alla precarietà di scelta e di varietà nella frutta e nelle verdure sia da noi che in Polonia. Agrumi, kiwi, mele stanche, banane di importazione non rappresentano di certo il massimo sul piano alimentare.

IMPORTANTE SALTARNE FUORI COL MINIMO DEI DANNI

Per qualcuno che deve riprendersi da patologie importanti, da dolori reumatici, da leucemie e tumori, da interventi chirurgici e da assunzioni di farmaci, non si tratta di certo di un quadrimestre positivo e adatto a recuperare al meglio, a rimediare e a progredire, ma va piuttosto considerato come una fase critica dell'anno che va superata col minimo possibile di danni. In più, nel caso specifico di tuo padre c'è di mezzo la questione delle crisi eliminative che arrivano a ondate secondo i tempi, i ritmi e le possibilità espulsive della sua personale immunocompetenza.

LE ONDATE ELIMINATIVE NON DEVONO COGLIERCI DI SORPRESA

Ondate eliminative che, soprattutto nel caso di persone avanti con gli anni, tendono a non scattare subito ma ad arrivare posticipate, in proporzione allo stock tossico accumulato ma anche alla bassa reattività immunitaria. Ti meravigli che possano esistere sangue denso e pigrizia linfatica a distanza di 10 mesi dall'esordio vegano di tuo padre? Dovresti riflettere sulle decine di anni impiegati dallo stock tossico per accumularsi ed incrostarsi internamente. Metti assieme tutti questi aspetti sfavorevoli e ottieni il quadro realistico della situazione.

ORA SI TRATTA DI SFRUTTARE AL MEGLIO IL RITORNO DELLA BUONA STAGIONE

Ora, con il caldo in arrivo, la situazione si ritrasforma e si evolve. Tanto più sole e maggiore scelta alimentare. Abbondanza di frutta acquosa e di verdure ricche di energia solare incapsulata, di radianza e vitalità ai punti massimi. Comprendo la tua ansia e la tua voglia di trovare risorse magiche nelle varie erbe che hai citato. Puoi anche farne ricorso se vuoi, piuttosto che rimurginare e sognartele di notte. Ma resto dell'opinione che la vera ed unica magia si trovi nella semplice acqua biologica di fragole, lamponi, ciliegie, pesche, albicocche, meloni, angurie, mele precoci, uva precoce e simili, nonché nella verde clorofilla dei cavoli, del crescione, dei radicchi e delle varie erbe di campo, associate ai meliors materiali e spirituali inclusi nel nostro formidabile pacchetto salute.

LA PRIMA ALTERNATIVA AL SALE È IL GOMASIO

Per il problema del sale e del numero eccessivo di erbe aromatiche e di spezie, sappiamo che il sale è causa di ipertensione e di ritenzione idrica, per cui va limitato ai minimi termini oppure vanno cercate delle alternative. Suggerisco il gomasio, composto da sale, alghe e sesamo tostati, dove il sesamo contiene tre importanti antiossidanti come la sesamina, la sesamolina e il sesamolo, utili nel controllo del colesterolo e nella protezione del fegato dal dannosissimo stress ossidativo e dai radicali liberi conseguenti.

APPROVAZIONE PER MISO, CRAUTI, SALSA DI SOIA ED ERBE AROMATICHE

Va bene anche il miso, composto da soia, sale e cereali fermentati, l'aceto di mele che non copre i sapori ma esalta piuttosto il sapore dei cibi. Ottimi il pepe e la curcuma, dotati pure di proprietà antiossidanti e anticancerogene. Promossa a pieni voti la salsa di soia, purché priva di sostanze proibite, nonché il limone e le erbe aromatiche tipo prezzemolo, salvia, rosmarino, basilico, timo, menta, maggiorana, alloro, ricche di vitamine e stimolanti nel processo digestivo. Approvo anche i crauti, per cui non serve privarsi di questi ottimi sapori.

CERCHIAMO DI MANTENERE AMPIE LE NOSTRE POSSIBILITÀ DI SCELTA

Non è affatto il caso di privarlo delle soddisfazioni di qualche piatto cotto, o di un buon panino integrale di qualità con pomodoro, funghi, cipolla, o di pasta al pomodoro o di pasta alle verdure. Il glutine è evitabile optando per miglio, saraceno, riso integrale, mais e pane stile tedesco alla segale. Ma nessuna pregiudiziale demonizzazione.

STIAMO ATTENTI A NON FINIRE IN DEFICIT CALORICO

Il discorso vale per tuo padre e per tutti voi, te inclusa. Leggiti pure la mia tesina relativa alla conferenza di Roma della scorsa settimana "Alimentazione Naturale ed Evacuazione Naturale senza farmaci", del 30/5/16, dove metto in evidenza i frequenti rischi di noi vegetariani e vegani di scivolare nella debolezza, nell'anemia e nell'anoressia in nome di un rispetto dogmatico di determinati principi.

MANGIARE SOBRIO ED INNOCENTE NON SIGNIFICA AFFATTO PATIRE LA FAME

Tutti pronti a parlare solo di depurazione e di digiuni. Tutti ipnotizzati da cicli ripulitivi circadiani al mattino, che sono validi nelle fasi depurative ma che a volte non soddisfano e non ti fanno ricaricare affatto le batterie come richiesto dal corpo. Occorre assumere più materiale strategico vegetariano e calorico nel contempo anche nelle prime ore del mattino, quando ci accorgiamo grazie ai sensori di fame che il corpo brontola e richiama cibo energetico e non ulteriori tagli alimentari.

SOSTENIBILITÀ E PERSONALIZZAZIONE INNANZITUTTO

Non si tratta di un cambiamento di rotta. Chi vuole e chi può mantenersi su alti livelli di perfezione vegana lo faccia e trova tutta la mia approvazione, a patto però che tutto proceda al meglio e che non subentrino danni o effetti indesiderati, specie nel periodo critico invernale. Ci sono posizioni intermedie e sensate che si prestano ad essere adottate senza problemi, e questo succede quando nel concetto-base di vegan-crudismo tendenziale col crudo al 70-80%, si rispettano i criteri di sostenibilità e di personalizzazione della dieta sulla base delle proprie reali necessità psico-fisiche, e non in base a schemi generali di scarso valore applicativo, se non addirittura inadatti e svianti.

NON SERVONO EROISMI E NON SERVONO BARRICATE

Questo vale anche per te Iwona, oltre che per i tuoi suoceri e per tuo marito. Le tue personali difficoltà digestive legate al fatto che i cibi preferiti non soddisfano come prima è un importante segnale. A volte serve coraggio e serve apertura mentale, più che barricate ideologiche a difesa della nostra divisa quasi-militare di vegani incorruttibili, senza compromessi e senza retrogradazioni. Qualche ripensamento verso posizioni meno rigide ed utopistiche, e magari verso un più umile e realistico vegetarianismo, anche su basi temporanee, può risultare benefico.

FEBBRE ALTA E INFIAMMAZIONI CONTRASTANO LE CRESCITE TUMORALI

Molti dei sintomi elencati sono semplicemente segnale di una leucemia che è in fase evolutiva, e questo rientra nella normalità. Gli ingrossamenti di milza e fegato e pancreas, segnalano che esiste un superlavoro e un sovraccarico per questi organi. I lividi e le macchie rosse indicano una bassa conta di globuli rossi e di piastrine con tendenza all'anemia. Le infiammazioni e la febbre alta sono auspicabili e super-utili in quanto segnalano ottima condizione immunitaria con importanti effetti di contrasto agli sviluppi tumorali.

RIMEDI CONCRETI AI GONFIORI ARTICOLARI

Il gonfiore a caviglie e gambe è un problema circolatorio superabile o limitabile con pazienza: 1) Fare pediluvi freschi con erbe fresche e secche di lavanda, timo, menta e rosmarino, 2) Fare impacchi e cataplasmi con aceto di mele, 3) Assumere a digiuno e prima di coricarsi una tazza di the alle foglie sminuzzate di nocciolo, una manciata in acqua bollente per 10 minuti, da filtrare e dolcificare con del miele. 4) Camminare e passeggiare per almeno un'ora al giorno anche con l'aiuto di racchette, 5) Camminare sul bagnasciuga e fare bagni di mare, 6) Alimentarsi con punte amare di rusco o pungitopo cotte al vapore, 7) Massaggiarsi in modo circolare dal basso delle caviglie e verso l'alto con olio di mandorla o di girasole, 8) Un piatto ideale a cena? 2 porri, 2 zucchine, una patata e del grano saraceno, 9) Assumere tarassaco crudo o saltato in padella, 10) Dieta con abbondanza di flavonoidi, ciliegie, bacche, fragole, lamponi, fichi, more e mirtilli. 11) Dormire bene la notte

SUDORAZIONI, DOLORI LOMBARI, SOLUZIONI DENTALI

Sudorazioni notturne, mestrui abbondanti, dolori muscolari ed ossei che hai elencato, per quanto fastidiosi, rappresentano la strada verso il ripristino dell'equilibrio perduto. Segnali di tossiemia interna da smaltire e sintomi di crisi eliminative in atto. Per i mali di schiena leggi le mie tesine "Fibromialgia e dolori a schiena e colon" del 5/5/16, e "Crisi vertiginose, perdite di equilibrio e lancinanti mali di schiena" dell'8/12/14. Per i denti scuri di tuo padre dovrai fidarti di un buon dentista e decidere. Esistono pareri contrastanti fra filosofia estrattiva a tutti i costi e filosofia del salvataggio dentale. Ovvio che se un dente si muove e causa problemi occorre asportarlo, mentre se è stabile e solido si farà una scelta diversa.

IL PROBLEMA DELLE ZECCHE

Veniamo ora alle zecche, argomento che ti sta a cuore e ti preoccupa non poco. Le fastidiosissime zecche si nutrono di animali, uccelli ed esseri umani. Le zecche prediligono zone con vegetazione e adeguata umidità. Sono aracnidi grandi poco più di 0,3 centimetri che succhiano il sangue dei mammiferi. Si attaccano al corpo, preferendo le zone calde e umide, come la parte posteriore delle ginocchia, i gomiti, le ascelle o sotto il seno. La malattia di Lyme, una delle malattie più note trasmesse dalle zecche, provoca dolori articolari, febbre e infiammazione della pelle in corrispondenza della posizione del morso. Questi sono solo alcuni dei sintomi più lievi. Anche anni dopo il morso della zecca possono manifestarsi infatti anche disturbi al sistema nervoso centrale e artrite cronica. I primi sintomi sono eruzioni cutanee, mal di testa, febbre, nausea e dolori muscolari sono comuni a molte altre malattie.

RIMEDI NATURALI PER LE ZECCHE E LA MALATTIA DI LYME

Il basilico viene usato per controllare le zecche da centinaia di anni. Schiacciate un'intera piantina di basilico e mettetela in mezzo litro d’acqua, lasciate riposare 2 ore prima di scolare e mettete il composto in uno spruzzatore. Basta spruzzare liberamente intorno alla biancheria da letto, all'aria aperta e agli animali domestici a rischio. Le zecche sono attratte dall'acido butirrico, un componente del sudore. Il profumo può essere mascherato con cedro o con oli essenziali a base di agrumi. L'olio essenziale di chiodi di garofano disinfetta e aiuta a far scomparire le infezioni. Aggiungete 16-20 gocce di olio a 100ml di crema per la pelle per ottenere un ottimo balsamo per la guarigione dalle zecche. L'arnica e la camomilla possiedono qualità antinfiammatorie e disinfettanti, e sono da tempo utilizzate per il trattamento di infiammazioni della pelle. Versate un bicchiere di acqua bollente su 2 cucchiai di fiori secchi di arnica e di camomilla, coprite e lasciate raffreddare per 10 minuti, poi filtrate. Immergete un batuffolo di cotone nell’infusione e posizionatelo sulla ferita per alcuni minuti. Ripetere 3 volte al giorno. Un the allo zenzero può alleviare la rigidità articolare che si verifica dopo una puntura di zecca. È utile anche come antinfiammatorio, mentre lo zenzero può alleviare disturbi i digestivi che si verificano nei trattamenti antibiotici.

LA LEUCEMIA È PIÙ DIFFUSA NEI PAESI AD ALTO CONSUMO PROTEICO

Rivedendo un po' il tutto, la leucemia è una proliferazione incontrollata dei globuli bianchi nel corpo e nel sangue. È risaputo che la sua incidenza è bassissima tra le comunità native e tra le comunità vegetariane e vegane, come gli Avventisti del 7° giorno e i Mormoni, mentre tocca punte alte dove si consumano in prevalenza prodotti di origine animale. Questo dovrebbe far riflettere chi continua a vedere nella carne bianca o rossa qualcosa di salubre e di costruttivo.

LA MILZA INGROSSATA ASSUME IMPORTANTE SIGNIFICATO

Dal momento che la milza è punto critico di molte infiammazioni, il suo ingrossamento accompagna malattie come la malaria, la febbre tifoide, le anemie, la tubercolosi e la leucemia. La milza è deputata alla distruzione dei globuli rossi e delle piastrine. Il superlavoro la fa persino raddoppiare di volume. L'infiammazione splenica si accoppia con tutte le altre infiammazioni di stomaco, fegato, polmoni ed intestino. Il problema dell'ipertrofia riguarda anche il fegato e i reni, che si gonfiano ad ogni pasto carneo.

IL PREREQUISITO TUMORALE CHIAMATO CANCER MILIEU

Opportuno tracciare, a completamento dei vasti temi affrontati sia qui che nella precedente tesina, anche un quadro generale sui tumori, sul sole e sul sistema immunitario. Il prerequisito per scatenare l'insorgenza del cancro è lo sviluppo di uno stato precanceroso del tessuto corporale chiamato Cancer Milieu. Una moltitudine di soggetti vive per anni col Cancer Milieu (ambiente cancerogeno) senza che esso cresca. Ma basta che si verifichi uno stress severo coi suoi effetti depressivi sui meccanismi immunitari per provocare l'avanzamento e lo sviluppo del cancro.

ANSIETÀ SCONFITTA DAGLI ULTRAVIOLETTI NATURALI E DALLA MELATONINA

La ghiandola pineale dipende dalla luce naturale che assorbiamo. L'ormone melatonina, nelle giuste quantità offre confort e benessere, per cui viene usato come alternativa ai farmaci anti-ansia. Esiste una relazione dimostrata tra ansietà e stress, stati emozionali che provocano il cancro. Esiste pure una relazione tra mancanza di luce naturale e insorgenza tumorale. In modo specifico, gli ultravioletti naturali apportano grandi benefici sulla retina e stimolano nel contempo la pineale  a produrre melatonina, ormone anti-stress con effetti anti-tumorali. In aggiunta a questo, le radiazioni solari dirette abbassano il grasso del sangue detossificandolo e riducono i livelli di colesterolo.

DOVE C'È SOLE C'È VITALITÀ

Sebbene tutti sappiano che un clima solare sia una panacea per gli invalidi, lo studio della luce solare ha ricevuto tutto sommato scarsa attenzione nel corso degli anni. Già nel 1877, coi libri "Light and its rays as medicine" del dr S. Pancoast di Philadelphia, e "How to prolong life" del medico inglese Charles de Lacey Evans, si affermava che la vita di ogni creatura è tanto più perfetta e funzionale quanto più sole essa è in grado di assorbire. Venne pure osservato come nella cittadina norvegese di Tromso oltre il Circolo Polare, sempre priva di sole nel bimestre che va dal 25 novembre al 21 gennaio, la concentrazione e la capacità lavorativa della gente locale subisce una forte caduta per motivi di stanchezza e di depressione.

I RAGGI SOLARI SONO UNA PANACEA UNIVERSALE

Per molti anni le ricerche hanno evidenziato le specialissime qualità e gli effetti benefici dello spettro ultravioletto che includono: 1) Incremento nel metabolismo dei grassi, 2) Abbassamento dei grassi nel sangue, 3) Abbassamento dei livelli di colesterolo nelle arterie, 4) Riduzione dei livelli di glucosio nel sangue, 5) Netto miglioramento circolazione vascolare, 6) Miglioramento resa cardiaca, 7) Abbassamento battito cardiaco a riposo, 8) Abbassamento pressione sangue, 9) Forte incremento ossigenazione sangue, 10) Abbassamento ritmo respiratorio, 11) Riduzione acido lattico associando esercizio fisico, 12) Intensificato assorbimento calcio, 13) Aumento di energia e resistenza, 14) Maggiore tolleranza allo stress, 15) Maggiore produzione di ormoni sessuali.

NON È COSÌ PER LA LUCE ARTIFICIALE

Dal lato opposto, è stato pure dimostrato come la luce artificiale produca effetti perversi sul metabolismo corporale, causando malassorbimento di minerali, vari tipi di neurosi ed esacerbazione di eventuali condizioni tumorali in essere.

DEFINIZIONE DI IMMUNOCOMPETENZA

Sistema immune o immunocompetenza è il nome che si dà a una complessa organizzazione di ghiandole, globuli bianchi o leucociti, anticorpi, sostanze proteiche, ormoni, enzimi, batteri che proteggono il corpo da potenziali nemici e da intrusori vivi e morti chiamati antigeni (germi vivi, proteine indigerite, particelle minerali inorganiche, sostanze velenose, scorie interne come i detriti cellulari endogeni fisiologicamente falcidiati e morti ma non espulsi prontamente). Una ulteriore minaccia al benessere e all'equilibrio arriva da traumi e stress fisici ed emozionali di ogni genere che stimolano il sistema immune e i globuli bianchi in standby mandandoli in circolazione, quando sappiamo che ogni scatto di attività fisica e biochimica ha l'effetto di incrementare la conta dei globuli bianchi spingendo così l'organismo verso la condizione leucemica.

DISTRUZIONE IMMUNITARIA DELLE CELLULE GUASTE

Il sistema immunitario, come sua normale attività, distrugge le cellule del corpo quando esse diventano difettose, deboli e non più usabili. I globuli rossi o eritrociti del sangue si consumano e si esauriscono in un periodo stimabile tra le 6 e le 17 settimane e vengono continuamente rimpiazzati grazie al lavoro incessante dei globuli bianchi. Milioni di globuli rossi rimpiazzati ad ogni minuto che passa. Se poi c'è pure di mezzo un processo tumorale, il sistema immune in buone condizioni di funzionamento provvede a distruggere anche le cellule tumorali.

FATICA E STRESS RIDUCONO IL POTERE AUTO-GUARITIVO

La capacità o la funzionalità o la reattività del sistema immune dipende dallo stato generale di salute e dalla forma fisica del soggetto. Ma, a parte questo, l'immunocompetenza può essere drasticamente ridotta e compromessa anche in un corpo sano se sottoposto a fatica e a eccessivo stress. La condizione del sangue è pertanto estremamente importante. In condizioni dii tossiemia, il grasso del sangue aggrega ed incolla assieme globuli rossi e piastrine aumentando la propria viscosità e diminuendo la propria potenza ossigenante nei riguardi delle cellule, per cui nulla più funziona in modo appropriato.

SANGUE FLUIDO E FUNZIONALITÀ IMMUNITARIA VANNO A BRACCETTO

Ogni miglioramento nella formula del sangue ha il magico potere di ripristinare la funzione immunitaria. È significativo che chi adotta diete magre e depuranti tipo la Pritikin e la Gerson, ma anche diete crudiste tendenziali di tipo vegetariano o vegano, non è più soggetto ad alcun serio raffreddore.

LA DIGESTIONE PROTEICA RICHIEDE 7 VOLTE PIÙ ACQUA PER CUI PROVOCA DISIDRATAZIONE E SPESSO DIALISI

Le sostanze più inibitorie e disturbanti per il sistema immune sono i fritti, il grasso, il colesterolo da proteine animali. Tenere presente che la digestione delle proteine animali richiede 7 volte l'ammontare di acqua necessaria a digerire i carboidrati, visto che l'urinazione necessaria ad espellere l'ammoniaca prodotta nel corpo umano dalle proteine.

OSTEOPOROSI, INSUFFICIENZA RENALE E PROBLEMI CARDIACI

Per essere filtrati nelle urine, i sottoprodotti dell'azoto assorbono dunque molta acqua e questo porta inevitabilmente a fenomeni gravi come l'insufficienza renale, nonché a intasamenti cutanei, ad acne e dermatiti, oltre che a infarti improvvisi negli atleti sottosforzo. Latte di mucca e latticini contengono oltre il doppio di proteine rispetto al latte di donna per cui causano pure essi disidratazione sia nei piccoli che negli adulti. Associato a scarsa attività fisica, l'alto apporto proteico produce osteoporosi e acidificazione nel corpo.

NECESSITÀ INTENSA E CONTINUA DI VITAMINA C NATURALE

La vitamina C è di fondamentale importanza per il sistema immunitario. In presenza di stress e di depressione la richiesta di acido ascorbico aumenta enormemente. Un adulto necessita di 10.000 mg al giorno e, nei momenti di emergenza e di tensione, serve anche il doppio, per cui fanno letteralmente ridere i 35-60 mg al giorno raccomandati dalla FDA (Food and Drug Administration), regina mondiale della disinformazione di massa e della manipolazione dei range alimentari, specie nelle proteine e nella B12.

RISORSE NATURALI RICCHE DI ACIDO ASCORBICO

Ciliegie, guava, goji, bacche, verdure scure, pomodori, peperoni, fragole, mirtilli, more, lamponi, uva, uva ribes, uva spina, cavolfiori, manghi, cocco, papaie, frutti tropicali, agrumi contengono tutti vitamina C in abbondanza.

STIAMO ATTENTI ALLA SOTTOALIMENTAZIONE CALORICA

Il consumo alto-proteico è collegato alle malattie degenerative, alle malattie cardiovascolari e renali, all'osteoporosi, al diabete, a tutti i tumori. Se una persona conduce vita attiva non servono più proteine dei 24 grammi giorno ma piuttosto più calorie ottenibili alimentandosi con maggiore frequenza mediante cibi giusti, imparando ad assumere in caso di buon appetito qualche buon panino con verdure, tipo pomodori, cavoli, cipolla, funghi, anche di mattina presto quando serve.

IPERTROFIA PANCREATICA PER CHI CONSUMA TROPPO RISO BIANCO STRACOTTO

Interessante notare come diverse popolazioni asiatiche, avvezze a consumo eccessivo di riso bianco stracotto e spesso conservato in frigo per il giorno dopo, sviluppano marcata ipertrofia del pancreas, al punto che la media dei filippini rivela un pancreas proporzionalmente superiore in peso e volume del 50% rispetto a quello di un americano standard e privo di stravizi.

LA HEALTH SCIENCE CREDE POCO NEI MIRACOLI

Due parole finali sulle erbe speciali e in particolare sull'artemisia. La cosa migliore, quando crediamo fortemente in qualcosa, è di provarla e sperimentarla su noi stessi. La scienza igienistica non fa ricorso alle soluzioni miracolistiche in quanto non ci crede. Non intendo polemizzare ma, se le erbe speciali sono davvero innocenti, si riducono a fornitrici di clorofilla allo stato naturale e di buoni aromi allo stato secco. Se invece sono farmacologiche e super-efficaci diventano veri e propri farmaci, per cui occorre andarci piano e usare prudenza, soprattutto con i dosaggi. Le stesse alghe si possono usare ma solo entro certi limiti, visto il rischio di sforare con la iodina.

DIALOGARE DI PIÙ COL PROPRIO ORGANISMO

Miglioramenti e guarigioni si ottengono non cercando piante e sostanze strane, o risorse naturali magiche, che esistono spesso nella fantasia di chi cerca scorciatoie e soluzioni prodigiose, oltre che nella voracità commerciale di chi ha interesse a speculare. Ottimi livelli di biochimica interna premiano invece coloro che si accontentano di eliminare i fattori avvelenanti dalla dieta, e coloro che sanno ascoltare le richieste concrete del proprio organismo.

Valdo Vaccaro













Nessun commento:

Posta un commento