Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

venerdì 8 luglio 2016

CANDIDA INTESTINALE, PARASSITOSI E SOTTOPESO



LETTERA

27ENNE VEGANO SOTTOPESO E TUTTORA FUMATORE

Salve Valdo, sono un ragazzo di 27 anni, alto 177 cm ma con peso purtroppo di soli 50 kg, a causa di vari problemi intestinali che riscontro tuttora. Ho mangiato carne fino a 4 anni fa, diventando poi vegetariano e infine vegano ormai da 1 anno. L'unico vizio che mi è rimasto è quello di fumare 5 sigarette al giorno, ma pian piano lo sto eliminando del tutto.

SOSTANZE PROIBITE, ACIDIFICAZIONE, HERPES E CANDIDA INTESTINALE

Purtroppo in passato ho abusato di droghe, alcool, caffè e cibi malsani che mi hanno causato diversi problemi, abbassando il mio pH a livelli pericolosi. Essendo anche un soggetto molto sensibile, mi stressavo facilmente e questo credo sia uno dei fattori principali dei miei problemi. Fatto sta che adesso ho un problema di candida intestinale che mi crea non pochi danni, oltre ad un herpes genitale che credo sia collegato ai precedenti disturbi. 

PERSO 20 KG IN UN ANNO

Uno dei problemi maggiori è che ho perso quasi 20 kg in un anno, alimentando drasticamente la candida che, nonostante le abbia provate tutte, non vuole proprio andarsene. Ho avuto grandi quantità di muco fino a poco tempo fa ma ora credo di averlo eliminato quasi del tutto, compresi il gonfiore e il meteorismo, anche se ogni tanto si rifanno vivi.

SPERIMENTATO UN MINIDIGIUNO E ALTRE STRATEGIE DETOSSIFICANTI

Ho provato anche il digiuno di due giorni ma non c'è stato alcun miglioramento. Sono passato poi ad un ciclo di alimentazione dalle 7,00 alle 14,00 per poi non mangiare fino al giorno dopo, e tutto questo per quasi un mese. Oltre a questo, sto molto attento anche alle combinazioni alimentari. Fino a poco tempo fa non avevo proprio energie in corpo. Ora va un po' meglio, ma il fungo rimane.

RAFFORZATO IL SISTEMA IMMUNITARIO E RAFFORZATA LA CANDIDA

Credo di aver rafforzato il mio sistema immunitario, ma ho paura di aver fatto una cavolata perché probabilmente ho rafforzato nel contempo anche la candida, e volevo sapere da te se questo sia possibile. Da un po di tempo mangio solo frutta e verdura e ora passerò ai frullati e ai centrifugati per poi arrivare al digiuno.

STO CURANDO ANCHE L'ASPETTO SPIRITUALE

Di acqua ne bevo anche troppa, più di due litri al giorno. Naturalmente sono anche consapevole del fatto che noi in realtà siamo luce e non carne, quindi sto facendo il possibile anche a livello spirituale. 

CHE FARE PER MIGLIORARE LE MIE CONDIZIONI?

Oltre a tutto questo cosa posso fare per migliorare ulteriormente le mie condizioni? Spero veramente che tu possa darmi qualche consiglio utile che possa aiutarmi, anche se comunque hai già fatto molto con le tue tesine e le tue risposte ad altre persone. Però non so piu cosa inventarmi. Spero che leggerai la mail e che mi risponderai. Con infinita stima e gratitudine.
Carlo

*****

RISPOSTA

L'ASPETTO SPIRITUALE INNANZITUTTO

Ciao Carlo. Bellissimo il concetto che siamo fatti di luce e che stai curando l'aspetto spirituale. Lo condivido in pieno, a patto che tu dedichi un minimo di tempo e di attenzioni anche al tuo corpo. Stare bene nel corpo, nello spirito e nella mente: questo è l'obiettivo fermo e determinato che la Health Science indica e raccomanda a tutti, ed in particolare a chi pretende di qualificarsi e di proporsi come buon esempio per il prossimo.

VIA L'IMMONDIZIA PEGGIORE CHIAMATA SIGARETTE

Nel caso tuo, lo stacco immediato e definitivo dalle sigarette è d'obbligo. Una sola sigaretta produce nel corpo qualcosa come 10 miliardi di radicali liberi. È poi risaputo che il fumo toglie l'appetito e costituisce un autentico impedimento a conseguire il riequilibrio e il peso forma. Il cibo più importante è quello che proviene dal sole e dall'aria, e dunque dalla respirazione profonda, diaframmatica e addominale. Chi fuma pone in essere un intollerabile e costante insulto nei riguardi di questo magico meccanismo alimentare di tipo supplettivo, e compromette così la auto-produzione di proteine aeree o fattori di crescita chiamati somatotropina, formata da azoto (dalla ipofisi), energia solare (dalla retina) e melatonina (dalla pineale).

UN SISTEMA IMMUNITARIO FORTE E REATTIVO È QUANTO DI MEGLIO ESISTA

Altro punto chiave riguarda il contrasto alla candida. Non hai fatto una cavolata a rafforzare il sistema immunitario. Possedere una forte immunocompetenza è come avere una superprotezione interna. Ovvio che il sistema immunitario aiuta a mandare fuori disinvoltamente i veleni, il muco e le scorie che produciamo internamente, incluso il materiale inquinante derivante da micosi, candide e cellule morte accumulate o virus endogeni ostruttivi che ingombrano l'organismo. È il famoso meccanismo degli effetti eliminativi che scatta ogniqualvolta mettiamo il corpo nelle migliori condizioni per depurarsi.

COME CONTRASTARE LA CANDIDA 

Per contrastare la candidosi, evitare i lieviti commerciali, zuccheri raffinati e dolciumi, gelati commerciali, bevande gassate, cole, the, caffè, cioccolata, cibi e bevande spazzatura, coloranti, conservanti. Abbondare in verdure fresche masticate alla perfezione o saltate in padella, patate,, patate dolci, topinambur, carote, cavoli, cavolfiori, cavolini Bruxelles, broccoli, crescione, rucola, bacche di biancospino, aglio, cipolla, porro, scalogno, ravanelli, bietole, alghe, olio di cocco, d'oliva, di semini tipo zucca-lino-canapa, mirtilli, lamponi, uva ribes, uva spina, more, fichi, pop-corn. Contrastare la candida significa anche tenere d'occhio i probabili parassiti e i vermi intestinali che si cibano dei tuoi stessi nutrienti impedendoti di riprendere peso. Assumere pertanto miele grezzo, propoli, pappa reale, zenzero, semi di zucca, peperoncino piccante, aglio e cipolla.

COME CONTRASTARE IL SOTTOPESO

Quanto agli alimenti adatti a riprendere peso suggerisco avocado, germe di grano 3 cucchiai abbondanti al giorno, mandorle, noci, pistacchi, anacardi, pinoli, fagiolini, lupini, fagioli, piselli, ceci, lenticchie, fave, funghi,pomodori, spinaci, patate, patate dolci, melanzane, zucchine, miglio, saraceno, quinoa, riso integrale, pane integrale di qualità, pasta alle verdure, minestroni di verdure cotti 15 minuti soltanto. La buona stagione offre ampie possibilità in questo senso. Approfittare pertanto di tutto il ben di Dio che sta su alberi e cespugli oltre che nel suolo.

DEPURARE SÌ MA TENENDO D'OCCHIO ANCHE L'EQUILIBRIO CALORICO

Importante ricreare al più presto un ambiente gastro-intestinale ricettivo, importante ricreare costante appetito. A volte non basta puntare tutto sul digiuno e su altri esperimenti restrittivi e schematici come quello che hai mantenuto per oltre un mese e ti ha solo peggiorato la situazione. Occorre piuttosto cambiare marcia e dare uno scossone al sistema, fare più movimento e mangiare di più ogni volta che ci si sente di farlo. Depurare e detossificare il corpo, rendere il sangue fluido, rimettere in ordine l'ambiente biochimico interno o il Milieu Interieur di Claude Bernard, mantenere in perfetta funzionalità organi emuntori come fegato, pancreas, polmoni, reni e pelle restano sempre delle priorità assolute per tutti, ma va anche considerato l'equilibrio calorico. 

RITOCCARE OPPORTUNAMENTE I CICLI CIRCADIANI

Rispettare pertanto i cicli circadiani, trasformando però il ciclo mattiniero (ore 4 am-12) non più in ciclo ripulitivo e in continuum del digiuno notturno in coda al ciclo assimilativo (ore 20-ore 4 am), ma piuttosto in buona occasione per ricostituire il proprio peso corporeo. Nel caso specifico nulla contro la solita spremuta di pompelmo, o contro l'estratto di carote-sedano-ananas più zenzero e peperoncino, o contro la fetta di melone o d'anguria, o contro pesche, albicocche e le ultime ciliegie dal refrigeratore, ma nessun timore ad aggiungerci qualche pomodoro, o mezzo cavolo crudo, o del pop-corn con fichi e banane, o un bel panino vegan con verdure e funghi, usando pane integrale di qualità o pane tedesco alla segala. Per il ciclo appropriativo-alimentare (ore 12-20) nessuna variazione, con pranzo e cena  a base di terrina di verdure, seguita da cereali, o pasta, o gnocchi, o minestra, o verdure saltate, o polenta e funghi, o farinata di ceci e così via.

MENO RESTRIZIONI E PIÙ CONCESSIONI

Più che a minidigiuni e a diete restrittive, nel tuo caso ricorrerei per settembre alla cura dell'uva o alla cura associata di uva in mattinata, fichi nel pomeriggio, insalata cruda o panino alle verdure in serata, e per ottobre-dicembre alla cura dei kaki e delle melegrane, oltre alle solite abbondanti spremute di agrumi.

L'OBIETTIVO È UN FORTE RECUPERO PONDERALE

Nel caso tuo si tratta di recuperare 20 chili malamente perduti. Questo si ottiene ricreando ricettività gastro-enterica. I cibi più adatti a questo sono carote, cavoli, papaia, ananas, mele di stagione. Adottare pertanto il nostro protocollo o pacchetto-salute con sveglia al mattino, camminata, pedalata, nuotata, traspirazione cutanea, bagni, esposizione solare, alimentazione vitale, radiante e non restrittiva, cibi leggeri e digeribili, ma anche variati e divertenti, in ottemperanza al vegeto-crudismo tendenziale, sostenibile e personalizzato che da sempre auspichiamo e divulghiamo.

Valdo Vaccaro

1 commento:

Unknown ha detto...

Ciao Carlo di dove sei ? ho avuto e sto avendo ancora molti dei tuoi disguidi ma sono in fase di recupero potremmo scambiarci le nostre esperienze/spunti/idee per migliorare la nostra condizione. sei su face ?
Fabio provincia di Treviso

Posta un commento