Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

mercoledì 6 luglio 2016

GRAZIE A SEDANO E CAROTE TENGO LONTANO MEDICINE E INTEGRATORI


LETTERA

GRAZIE A SEDANO E CAROTE TENGO LONTANO MEDICINE E INTEGRATORI

Ciao Valdo come stai? Io bene visto che da ormai sei anni (ho 47 anni) seguo la dieta vegana con centrifugati di sedano e carote e più in generale la filosofia igienista tenendo lontano medicine e integratori.

STO RISOLVENDO ANCHE UNA LEGGERA CRISI DI HERPES SIMPLEX

L'unico mio problema che però, sento di star risolvendo, è un fastidioso herpes simplex che si localizza all'altezza del mio coccige ma che col tempo sembra abbia perso un po' della sua virulenza, anche grazie all'uso locale di tea tree oil. Probabilmente il mio corpo sta ancora smaltendo le tossine accumulate da anni di alimentazione carnea e il fatto che stia perdendo la sua forza ne è una testimonianza.

COME FAI A SOPPORTARE LA CACCIA ALLE STREGHE CONTRO IL VEGANISMO?

Ti ho scritto però anche per sapere come fai ad avere tanta pazienza con chi si ostina ad attaccare la filosofia vegana attorno alla quale sembra a volte essersi scatenata una sorta di caccia alle streghe.
Ci considerano come dei matti e francamente ne ho abbastanza di sentirmi dire obiezioni da questi carnivori in merito alla vitamina B12, sulla quale per fortuna ho imparato molto grazie alle tue tesine.
LA QUESTIONE DELLA BAMBINA VEGANA

È notizia di questi giorni di una madre che a causa dell'allattamento, pare abbia procurato un deficit mentale alla piccola per la sua scelta di veganismo totale. Detta così sembra una notizia che potrebbe essere semplicisticamente interpretata come un aspetto negativo della dieta vegana crudista, ma la gente dovrebbe capire che essere vegani non significa mangiare un insalata e un po' di frutta per vivere bene e che ogni caso andrebbe conosciuto nella sua complessità.

TROPPI SORDI CHE NON VOGLIONO SENTIRE

Meno male che tu Valdo hai ancora la voglia di lottare contro il pregiudizio. Io, quando l'ho fatto per sostenere e spiegare le ragioni di questa scelta salutare, ho trovato solo diffidenza e qualche risata. Forse non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Un abbraccio.
Massimiliano

*****

RISPOSTA

MEDICINA INVADENTE ED INTOCCABILE

Ciao Massimiliano. Più che caccia alle streghe si può parlare di vero e proprio complotto contro chiunque si metta di traverso rispetto alla Medicina convenzionale, contro chiunque abbia delle idee concrete per favorire la salute e il benessere individuale e sociale. La Medicina gode già di grosse protezioni politiche, mediatiche, istituzionali e legislative. Gode di complicità, di facilitazioni, di protezioni e di favoritismi di ogni genere. Ha in totale esclusiva il campo della malattia e delle cure di tipo medico-invasivo, nonché il campo dell'emergenza e del pronto soccorso che del resto nessuno si sogna di toglierle. 

UNA ARROGANZA DEL TUTTO INGIUSTIFICATA

Ma pretende pure l'esclusiva sulla salute, sulla cultura e sui metodi per stare bene. E questo la rende davvero presuntuosa, sgradevole e prepotente. Una arroganza infinita, intollerabile e del tutto ingiustificata, sopratutto alla luce dei risultati fallimentari che continua a raccogliere, cercando invano di nascondere il tutto col suo ineffabile trionfalismo.

DEMONIZZAZIONE DEI GENITORI VEGANI

Non ho tutti i dettagli per giudicare il caso di quella bambina vegana. Può darsi benissimo che i genitori abbiano commesso qualche errore o qualche esagerazione. Ma mi è bastato ascoltare la notizia in televisione e leggere qualche articolo sui giornali per capire l'ignoranza e la malafede che si nascondono dietro queste campagne denigratorie. Questo è il solito sciacallaggio che si ripete ogni anno non appena succede qualcosa a un bambino vegano. Genitori mostri, genitori accusati di maltrattamenti, mentre si tratta al contrario di persone che dedicano attenzioni speciali ai loro bambini. Ma demonizzarli è una cosa comoda e conveniente. 

IL RITORNO ALLE PROTEINE NOBILI

L'obiettivo è quello di mettere in cattiva luce ogni tipo di plant-based diet, e di esaltare le qualità del sangue, della carne e delle proteine animali. Pare che uno dei desideri inconfessati della medicina sia quello di ridare nobiltà alle proteine animali, in omaggio al gruppo Cremonini e alla McDonald's, alla Coca-Cola e alla Monsanto, alla Pfizer e alla eparina di maiale, obbligatoria ormai in ogni operazione chirurgica.

I NEMICI DA COMBATTERE SONO IL SEDANO E LE CAROTE

Tu sei bravissimo. Stai alla larga da farmaci e integratori grazie al sedano e alle carote. Non è casuale che nelle stazioni ferroviarie italiane sia apparsa una pubblicità dove i coniglietti si lamentano dicendo "Siamo stufi di mangiar carote: Pure noi vogliamo le piadine col prosciutto!" Di fronte a queste abominevoli tendenze, la voglia di ribellione e la voglia di lottare contro la cattiveria infinita dei macelli non può che moltiplicarsi.


Valdo Vaccaro

1 commento:

Danilo Villa ha detto...

Alla fine, anche in questo caso, sembra che i genitori non fossero neppure vegani (sen. Ciampolillo M5S).

Posta un commento