Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

sabato 16 luglio 2016

NOI CUSTODI DELLA TERRA NON POSSIAMO SOTTRARCI AI NOSTRI COMPITI E ALLE NOSTRE RESPONSABILITÀ


LETTERA

UN ARTICOLO PIENO DI FASCINO

Ciao! Questo articolo di Jocelyn Mercado fondatrice del progetto Sacred Planet mi ha davvero affascinato. Lo segnalo nel caso tu riesca trovare il tempo e la voglia di leggerlo ed eventualmente condividerlo con tutti i lettori del blog. Un abbraccio.
http://www.gianed.com/2016/07/11/come-i-nostri-antenati-si-prendevano-cura-delluniverso/
Elena Fasulo

*****

DOCUMENTO DI JOCELYNE MERCADO  (Sintesi, titolo e sottotitoli di VV)

ESISTE UN RUOLO PER OGNUNO DI NOI

Che ruolo vuoi avere come custode della Creazione? Attraverso i nostri occhi, l'universo percepisce se stesso. Attraverso le nostre orecchie, egli ascolta le sue note armoniche. Siamo i testimoni, attraverso cui l'universo diventa cosciente della sua gloria, della sua magnificenza. Passiamo ad alcune citazioni dei nostri giorni.

PIÙ CHE STARE NELL'UNIVERSO SIAMO NOI STESSI L'UNIVERSO

Non sei nell’universo, Tu sei l'Universo, una parte intrinseca di esso. In ultima analisi, non sei una persona, ma un punto focale in cui l'Universo è sempre cosciente di sé. Che miracolo straordinario!
Firmato Alan Watts.

SIAMO I CUSTODI DELLA TERRA E DOBBIAMO PRENDERCI CURA DI PIANTE ED ANIMALI

La nostra responsabilità esiste fin dalla creazione. L'antica saggezza sostiene che gli esseri umani sono stati creati per essere i custodi della Terra. Ci hanno messo su questo pianeta, al fine di prenderci cura di piante e animali, per proteggere la sua bellezza naturale, per mostrare rispetto e gratitudine per tutta l'abbondanza che la Terra ci dona ogni giorno.

TUTTO VIBRA A DIVERSE FREQUENZE

Gli scienziati stanno ora scoprendo che tutto nell'Universo vibra ad una frequenza o ad un'altra. Ciò include gli esseri umani. Pensate al vostro battito cardiaco, la respirazione, i cicli di veglia e sonno. Queste sono vibrazioni. Tutte le cose vibrano in modo diverso. Forse non siamo in grado di percepire le vibrazioni di una roccia o un albero con la stessa facilità con cui siamo in grado di sentire i ritmi naturali delle altre creature simili a noi, come il battito del cuore di un cane, il ritmo di un cavallo al galoppo, il ronzio di un'ape. Firmato Eckhart Tolle

LE VIBRAZIONI SONO AL CENTRO DI TUTTA L'ESISTENZA

La saggezza antica, e molti indigeni oggi, testimoniano il fatto che anche gli oggetti inanimati hanno un'energia vibrazionale. Le moderne scoperte scientifiche, come la Teoria delle Superstringhe, supportano l'idea che le vibrazioni siano al centro di tutta l'esistenza. Le vibrazioni esistono ma, nella cultura moderna, non viene insegnato ad affinare i sensi in modo che possiamo rilevare questo tipo di energia. E così per la maggior parte di noi, tutto passa inosservato. Se ci fermiamo a pensare per un minuto, possiamo cominciare a riconoscere il flusso e il riflusso del mondo naturale intorno a noi. I cicli di apertura e chiusura dei fiori, il ciclo di nascita e morte, le maree, la migrazione degli uccelli, i cicli meteorologici tramite cui dopo il sole comincia la pioggia e poi spunta di nuovo il sole, l'orbita della Terra intorno al Sole, anche l'espansione e la contrazione dell'universo, tutti questi fenomeni sono delle vibrazioni, su scale più piccole o più grandi. Firmato Alex Grey.

ABBIAMO IL COMPITO DI PRENDERCI CURA DELL'INTERA CREAZIONE

Il genere umano è stato creato con la missione di prendersi cura di tutto il resto della Creazione attraverso il potere del nostro cuore e della nostra capacità di produrre sofisticate vibrazioni. Mantenere questa memoria viva nei cuori è una grande missione una promessa a tutto ciò che è vivo, un dono, e indubbiamente un bel modo di vivere. Agli esseri umani è stata data la responsabilità di tutte le vibrazioni sulla Terra. È nostro l'onore e il compito di tenere l'universo vibrante per connettersi alla forza vitale essenziale.

I NOSTRI ANTENATI CURAVANO RESPONSABILMENTE L'UNIVERSO

Gli antichi sentivano la responsabilità di rispettare, onorare e provare gratitudine verso la natura, l'universo e la Madre Terra che aveva donato loro la vita. Diverse comunità indigene lo fanno tuttora nel tempo presente. E così, hanno creato rituali che coinvolgono il canto, la danza, i fuochi, e diversi tipi di preghiera. Queste attività hanno sollevato la vibrazione della Terra insieme al suo spirito vitale. Le loro azioni, svolte con grande amore e gratitudine nei loro cuori, rinforzavano e rinforzano le energie della natura. È comunemente noto agli indigeni che le vibrazioni ad alta frequenza attivano la coscienza, alimentano chi è affamato o debole, guariscono le malattie, e sprigionano le forze più luminose della natura.

L'ESEMPIO PROBANTE DELLE PIRAMIDI E DEI FASCI ENERGETICI

Gli antichi egizi costruirono piramidi massicce, la cui costruzione era praticamente impossibile rispetto alla tecnologia del loro tempo. Questi edifici sono stati allineati con le costellazioni e portano il nome della luce splendente del sole. Gli umani che hanno progettato le piramidi egizie, nonché gli antichi templi in Guatemala, Perù, Messico, e in altri luoghi, crearono degli Specchi Sacri per produrre e condividere liberamente vibrazioni ad alta frequenza. Questo è stato confermato ad esempio in Bosnia, dove i ricercatori hanno osservato un Fascio di Energia ad Alta Frequenza che si irradia costantemente dalla sommità della piramide. E così, sappiamo dalla saggezza di queste persone che hanno vissuto migliaia di anni fa, che noi come esseri umani sulla Terra, condividiamo una responsabilità straordinariamente importanti, come quella di proteggere terra e di prenderci cura del duo benessere e dell'armonia del creato.

FALLIMENTO IDEOLOGICO E COMPORTAMENTALE DELLA COMUNITÀ UMANA CONTEMPORANEA

Noi abbiamo fallito nel nostro compito di custodi della terra. Oggi, a causa di un'economia globale guidata da ricchezza e avidità, gli esseri umani stanno distruggendo l'ambiente e con esso il naturale equilibrio di condivisione e scambio tra uomo e natura. In generale, in tutto il mondo, stiamo prendendo dalla Terra molto più di quanto doniamo a Lei attraverso il rispetto e l'amore. Allo stesso tempo, le culture indigene del mondo, i gruppi che detengono la saggezza antica e in molti casi praticano ancora gli antichi rituali di guarigione di cui la terra ha disperatamente bisogno, stanno scomparendo.

SCOMPARSA DELLA FORESTA AMAZZONICA E DELLE ANTICHE CULTURE

Il National Geographic afferma che il 20% della Foresta Amazzonica è stato cancellato negli ultimi 40 anni, e un altro 20% potrebbe essere perso nel corso dei prossimi 20 anni. Le aree eliminate comprendono il territorio ancestrale di molte tribù indigene che dipendono interamente dall'ambiente circostante per il loro cibo, acqua, medicine, e per la salute e il benessere generale. Poiché queste persone sono sempre più minacciate, le loro popolazioni sono in declino e le loro tradizioni sono state contaminate dal mondo moderno. I loro giovani sostituiscono il linguaggio tradizionale composto da canti e preghiere con una formazione moderna che comprende lo spagnolo o l'inglese. E le generazioni più anziane muoiono. In questo modo i mondi del sapere antico vengono persi o abbandonati.

ASSISTIAMO ATTONICI ED INATTIVI AD UN FATALE E PROGRESSIVO DECADIMENTO

Che cosa avviene nel momento in cui questi rituali importanti si perdono? Quale effetto avrà sull'Universo quando sempre meno persone saranno a conoscenza degli antichi modi di cantare e ballare per onorare la terra sulla quale viviamo, gli animali e le piante che forniscono il nostro nutrimento? È forse ciò che sta accadendo alla Terra in questo momento?

STIAMO PERDENDO COLPEVOLMENTE IL NOSTRO ANTICO SPLENDORE

Quando ci dimentichiamo di nutrire le forme di vita che ci nutrono, come esseri siamo destinati a decadere e perdere il nostro splendore. L'umanità ha consumato milioni di tonnellate di risorse del pianeta negli ultimi decenni. Non c'è alcuna prassi consolidata o tradizione che possa compensare la terra per tutto ciò che essa ha subito.

DOBBIAMO RIDARE  PROSPERITÀ E VIBRAZIONI POSITIVE ALLA TERRA E A NOI MEDESIMI PER SALVARCI DAL DISASTRO

Cosa possiamo fare per ristabilire il contatto con la terra e ripristinare le brillanti vibrazioni di tutte le vite, per ridare forza ed energia a questo nostro mondo da cui abbiamo preso così tanto? Se saremo in grado di trovare un modo per restituire alla terra ciò che le spetta, allora potremo sicuramente avere più abbondanza da condividere tra di noi, e vi sarà prosperità in abbondanza, con ricchezza di corpo, mente e cuore, invece di essere coinvolti in infinite guerre, avidità e paura, come avviene in gran parte del mondo oggi. Firmato Arkan Lushwala (vedi suo testo Il Tempo del Giaguaro Nero).

Jocelyn Mercado fondatrice del progetto Sacred Planet (Sintesi, titolo e sottotitoli di VV)

*****

COMMENTO

QUANTO STA SUCCEDENDO NON TROVA IN ASSOLUTO ALCUNA GIUSTIFICAZIONE E NESSUNA ATTENUANTE

Ciao Elena. Grazie a te e a Jocelyn Mercado per questo articolo che arriva a proposito. Non c'è ovviamente alcuna intenzione di usare le nostre argomentazioni e le nostre critiche come alibi giustificativi o anche come semplici attenuanti nei riguardi delle troppe cose orribili che stanno accadendo intorno a noi.

PER USCIRE DAL TUNNEL DOBBIAMO UNIRE LE NOSTRE FORZE E METTERE LA TESTA A POSTO

Non esistono scuse, non esistono ragioni, non esistono giustificazioni alla violenza dissennata e folle, alla viltà ed alla alienazione di chi sta operando per l'odio e per il terrore. Ma se l'umanità intende davvero uscire dall'insidiosissimo tunnel nel quale si è immessa, tunnel fatto di gretti interessi economici, di sistematiche sopraffazioni di chi ha il potere contro chi non ce l'ha, di chi imbraccia un'arma contro chi è indifeso, occorre davvero muoversi verso le giuste vibrazioni che tutti noi auspichiamo, in linea ed armonia con Arkon Lashwala e colleghi.

Valdo Vaccaro 

1 commento:

solaero ha detto...

A proposito di un argomento così importante per l'umanità e per la "Vita Cosmica" stessa, mi permetto di segnalare (senza voler fare pubblicità) a tutti i lettori "di buona volontà" gli insegnamenti di Anastasia scritti da Vladimir Megre nella collana "i cedri sonori della Russia" tradotti in italiano dall'Editrice Dianusa (5° volume disponibile, 6° in traduzione).
Fantasie? Forse... Di certo un concentrato di puro igienismo a tutti i livelli (corpo, mente e Spirito), pura poesia, filosofia luminosissima e speranza per un'umanità che ha perso i veri Riferimenti. Tutti coloro a cui ho consigliato queste letture ne sono rimasti folgorati. Grazie per l'attenzione

Posta un commento