Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

martedì 27 settembre 2016

COME AFFRONTARE LE VICISSITUDINI DI UN CARCINOMA MAMMARIO


LETTERA

UNA ALTERNATIVA ALLE CURE POSTUME

Buongiorno Dr Vaccaro, La seguo da poco, mi sono imbattuta nel Suo blog cercando informazione su come affrontare un carcinoma mammario che mi hanno riscontrato qualche giorno fa. Mi hanno consigliato l'intervento e cure a seguire da definire in base al tipo di tumore. Io vorrei cercare un'alternativa, se non all'intervento, almeno alle cure postume.

VOGLIO USCIRE PIÙ FORTE DI PRIMA DA QUESTA MALATTIA

Sono vegetariana da 4 anni e ho letto che un'alimentazione alcalinizzante, crudista o il digiuno, l'utilizzo di melatonina potrebbero aiutare anche ad uscirne più forti da queste malattie. 

CERCO UN PERCORSO ALIMENTARE MIRATO

Se Lei non può rispondere, forse potrà suggerirmi qualcuno di Sua fiducia per un consulto medico in modo da avviare un percorso alimentare mirato non solo al singolo tumore ma ad una buona vita per me e la mia famiglia. Ho 46 anni e abito a Firenze. Grazie per la Sua attenzione.
Elena

*****

RISPOSTA

NETTA SCELTA DI CAMPO COME ASSOLUTA PRIORITÀ

Ciao Elena. La prima cosa da fare è ovviamente quella di operare una netta e chiara scelta di campo tra Medicina Interventista-Asportativa e Scuola Superiore Naturale-Igienista basata sulla Non-Cura del sintomo tumorale, ma sul rafforzamento delle tue doti autoguaritive interne.

LIBERARSI DALLE DIPENDENZE, DALLA CREDULONERIA E DALLA PAURA

Le posizioni spurie ed intermedie non sono per niente produttive. Oscillare a metà strada tra la Medicina Convenzionale e quanto predica il Naturalismo Igienistico porta solo a pasticci e confusione mentale. La peggior cosa che potresti fare in queste circostanze è quella di restare a fiato corto, disorientata e spaventata, nel limbo dell'incertezza e dell'esitazione. Questo ti porterebbe ad essere cedevole e vulnerabile, disposta a delegare e ad affidare le tue sorti e chi non è necessariamente affidabile come tanti pensano e credono.

NON PARTIAMO COL PIEDE SBAGLIATO

Accettare in partenza la medicina asportativa e puntare all'igienismo per le cure postume è autentica aberrazione. È già un partire col piede sbagliato. Sarebbe anche un offendere ed uno sbefeggiare entrambi i campi in questione. Se credi nella rimozione fisica del tumore o della sovra-crescita o della infiammazione mammaria o del carcinoma, significa che credi in essa. Non puoi comportarti da seguace medica in una fase e da seguace igienista in un'altra. Dove stanno mai la logica ed il buon senso? Dove sta la coerenza? Non penserai mica che la medicina abbia ragione nel mutilare ed abbia torto nelle cure preventive o postume, nelle chemio e nelle radioterapie? O sbaglia tutta la trafila completamente o ha ragione su tutto. Purtroppo o per fortuna è così.

VIETATO FARSI STRITOLARE DAL PITONE

Se ragioni sulla base delle pressioni rituali che ti saranno inevitabilmente fatte, e sulla base delle opinioni di maggioranza, ti ritroverai demolita e priva di nerbo, incapace di fare fronte al martellamento mediatico, familiare e sanitario. Ti sentirai isolata, persa e circondata da un pitone stritolante, da una spinta irresistibile verso la direzione tipica che ognuno conosce fin troppo bene.

PRENDITI UNA BELLA E LUNGA VACANZA DI RIFLESSIONE E DI MIGLIORAMENTO

Il mio consiglio è quello di non precipitare le cose e di prenderti tutto il tempo che ti serve, ovvero di concederti intanto 6 mesi o un anno di tempo prima di decidere sul da farsi. In questo frangente potrai rilassarti, impostare un periodo particolarmente ripulitivo ed eliminativo con tanta frutta acquosa, con cura dell'uva e dei cachi, delle melegrane e dei mirtilli. Potrai curare di più respirazione e movimento, assorbimento solare e riposo, recuperando fiducia in e stessa e nelle leggi inaterabili ed eterne di Madre Natura, recuperando autostima e personalità.

BASILARE STUDIARE A FONDO LE MIE CENTINAIA DI TESINE SUL TEMA

Avrai anche tempo di studiarti attentamente le centinaia di tesine controcorrente pubblicate sul blog, facendo uso del motore di ricerca mediante digitazione di parole come cancro, tumore, carcinoma mammario, chemio, alimentazione. Ti farai così quella cultura igienistica che è fattore indispensabile ed urgente per valutare al meglio il da farsi al termine del provvidenziale periodo di sosta e di riflessione che ti ho appena indicato.

NE SALTERAI FUORI IN MODO BRILLANTE E NON MENOMATA

Non ti mando da nessun medico, da nessun igienista e da nessun nutrizionista. Impara piuttosto a gestire in proprio, in tutta libertà ed autonomia le tue problematiche, che è il modo più sensato di affrontare i tuoi problemi e di superarli. Impara a memoria il contenuto ed il significato delle leggi naturali e del nostro protocollo salute e ne salterai fuori in modo brillante. Il problema non sta certamente tutto nel percorso alimentare e starà a te, dotata delle informazioni più chiare e complete che ancora non hai, sbrogliare il bandolo della matassa.

INCREMENTARE L'ACQUA BIOLOGICA, LA CLOROFILLA E L'ACIDO ASCORBICO

È ampiamente dimostrato che l'incidenza del carcinoma mammario è molto più alta nei paesi ad alto consumo di grassi, di estrogeni, di contraccettivi e di cibi cotti. Per questo motivo, l'assunzione di acqua biologica della frutta e di verdure crude in abbondanza, e pertanto di vitamina C naturale in abbondanza, è già sufficiente di per sé a bloccare il corso del fenomeno tumorale in atto e a causare pure una remissione naturale della presenza cosiddetta cancerogena.

Valdo Vaccaro



Nessun commento:

Posta un commento