Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

mercoledì 28 settembre 2016

DIETA A SALVAGUARDIA DELLA FUNZIONALITÀ RENALE



LETTERA

HO COMINCIATO AD URINARE DI MENO

Ciao Valdo, dopo 3 anni sto in dialisi e sono disperato. Mi poteresti aiutare?  Sono Enrico, quello che ti ha contattato tramite computer e ha creato un gruppo a te dedicato "Valdo Group Energy". Vorrei che tu mi dessi una dieta per salvaguardare un minimo di funzionalità renale, visto che ho già cominciato ad urinare meno.  

CHIEDO UNA PRECEDENZA

So che hai tante richieste ma, se puoi darmi una piccola precedenza, ti sarei grato. Spero tu mi possa aiutare. Cordialmente.   
Enrico 

*****

RISPOSTA

TRONCARE PROTEINE, GRASSI ANIMALI E FARMACI

Ciao Enrico. La principale causa di fallimento renale è la malattia vascolare del sangue, la medesima che causa attacchi cardiaci ed infarti. Un infarto renale non è infatti diverso da un infarto cardiaco. Le malattie renali sono prevalenti ne paesi ad alto consumo di proteine e grassi animali, ed anche in quelli ad alto consumo di farmaci analgesici contro l'emicrania. La dialisi si può evitare anche in presenza di un minimo di funzionalità renale, a patto di ridare urgentemente vitalità e funzionalità ai reni e alla pelle.

LE MEMORABILI ESPERIENZE DEL DR MACHENZIE WALSER

Valga sopra tutte le altre la grande e rivoluzionaria esperienza del dr Mackenzie Walser della John Hopkins  Clinic alla Columbia University. La sua terapia consiste nella eliminazione radicale delle scorie tossiche interne e del materiale indigesto nella dieta. Eliminando tutte le proteine animali e rimpiazzadole con frutta e verdura, ha ottenuto risultati strepitosi.

RISORSE AMICHE DEI RENI

Le risorse naturali che più aiutano i reni sono tutti gli estratti verdi alla clorofilla naturale, succo di anguria, succo di melone, succo di mirtilli rossi e blu, succo di carote più limone e miele, succo di carote-sedano-ananas, cavolo, crescione, cicoria, porro, portulaca, tarassaco, zucchine, zucche, porro, aglio, cipolla, fico, lampone, ribes, uva, ananas, sedano, pompelmo, mango, papaia, peperoncino, rucola, rafano, cren, ravanelli, rape piccanti di ogni tipo, banana, avocado, prezzemolo, acqua di cocco. La bevanda più efficace è il the di malva, da bersi anche un lito al giorno durante le cure più intensive. Importante prendere sole in abbondanza.

SCHEMA LEGGERO, DIGERIBILE, SOSTENIBILE E PERSONALIZZATO

Per il resto vale la dieta normale, sobria, leggera e digeribile in linea poi coi cicli circadiani, con frutta acquosa e succhi in mattinata, con terrina di verdure crude iniziali, masticate perfettamente sia a pranzo che a cena, seguita da minestra di verdure o da insalata di patate e cipolla cruda, o da fagiolini ed aglio crudo. Evitare bevande alcoliche, caffè e bere pochissima acqua, visto che l'acqua biologica della frutta consumata in abbondanza assolve perfettamente i compiti idratanti.

Valdo Vaccaro

Nessun commento:

Posta un commento