Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

venerdì 23 settembre 2016

È CON LE IDEE LIBERE, CORAGGIOSE E DIVERGENTI CHE SI TRAE GIOVAMENTO


LETTERA

PREOCCUPATA PER LA LIBERTÀ DI PENSIERO E DI OPINIONE IN QUESTO PAESE

Caro Valdo, al ritorno delle ferie ho appreso delle azioni contro la tua libertà di pensiero e divulgazione da parte delle forze dell'ordine. Sono molto dispiaciuta e preoccupata per te, per i lettori del tuo blog come me e per la libertà di pensiero in questo paese. Voglio sperare che le persone che dovranno prendere le decisioni finali in merito a questa vicenda sappiano valutare con coscienza e autentico spirito democratico. Esprimo a te tutta la mia solidarietà e mi rendo disponibile a sottoscrivere petizioni in tuo favore.

DESIDERO CHE LA TUA VOCE RESTI LIBERA

Posso essere d'accordo o meno con te sui diversi contenuti o sui modi, ma desidero che la tua voce resti libera. 

DALLE TUE IDEE DIVERGENTI HO TRATTO GRANDE GIOVAMENTO

Ne va della libertà di tutti e della possibilità che la conoscenza si ampli anche grazie alle idee divergenti e alternative come quelle che tu comunichi, e da cui io ho tratto grande giovamento per la mia salute e per il mio senso critico. Ti rinnovo il mio ringraziamento per le energie da te spese in questi anni nella tua attività a beneficio di tante persone. Un pensiero va anche alla tua famiglia.
Un caro saluto.
Sabrina
Dr.ssa Sabrina Isabella Gizzarelli
Psicologa Clinica e Counselor - Bologna

*****

RISPOSTA

È DA DIECI ANNI CHE VIVO IN PESANTE DEFICIT DI BILANCIO FAMILIARE

Ciao Sabrina, Tutte le testimonianze sono preziose, ma quelle delle persone contraddistinte da una precisa qualifica e professionalità, come nel tuo caso, assumono una importanza aggiuntiva. Ti rendo merito di aver messo in evidenza le rinunce, i sacrifici, la dedizione ed anche i mancati guadagni di questo decennio dedicato in modo particolarmente intensivo alla salute. 

STATO INIQUO, INGIUSTO ED IRRICONOSCENTE

Dico questo perché le istituzioni pubbliche sembrano sorde ed insensibili alle iniziative spontanee e benefiche, nonché totalmente libere da costi per lo stato. Mi vengono al contrario contestati i modestissimi rimborsi spese per alcuni colloqui individuali concessi alle persone che me li chiedono.
Uno stato bravissimo a tassare e a spolpare i suoi cittadini trasparenti, ad alimentare da un lato stipendi alti e pensioni gonfiate, e dall'altro a non concedere un centesimo di supporto economico e morale. Come dire la legge è uguale per tutti. Come dire pari diritti e pari opportunità. Privilegi ed ingiustizie eclatanti all'ordine del giorno. C'è davvero di che preoccuparsi.

EDMONDO L'AMBULANTE

Più che mai attuali le scelte quel professionista romano che, sedutomi accanto nella cabina di un volo per l'Oriente, lesse con sussiego artistico, e colmo di sano umorismo, il biglietto da visita che gli avevo appena consegnato. "Dottor Valdo Vaccaro? Marketing researcher? Telefono, fax ed email? Aho, ragazzo mio, nun ce semo affatto. Quale dottore e quale researcher! Questi te magneno, te inchodeno, te perseguiteno, te strozzeno, te distruggheno e te annichilischeno. Eccoti il mio biglietto da visita, se permetti come ricetta alternativa ed intelligente: Edmondo X, International Ambulant, telephone and email only by voice, variable address only by voice, bank references only by voice. 

MI RAMMARICO DI AVER COSTRUITO CASA IN ITALIA

Da rilevare che Edmondo non era uno sprovveduto. Gestiva un cospicuo lavoro di import-export nel settore vestiario e nel settore prodotti pseudo-griffati tra l'Asia e l'Italia, e tra i vari paesi asiatici. A dimostrazione che le politiche ossessive, dissuasive, scoraggianti, penalizzanti e persecutorie sull'economia dichiarata e su quella nascosta, sono autentici buchi autolesionisti nell'acqua, e stimolano la gente a organizzarsi diversamente, ad evadere e a migrare su altri lidi. Non è ovviamente il mio caso, avendo io avuto la pessima idea di costruirmi casa con tanto di indirizzo e di tassazione in questa Italia del sopruso, del malaffare, del maltrattamento e della non equità. 

NON PIÙ PROPRIETARI MA INQUILINI DELLO STATO E DEL COMUNE

Nessuna intenzione di invogliare qualcuno all'evasione fiscale o al lavoro nero, o alla fuga dall'Italia. Ognuno pensi a se stesso con coscienza. Ma i fatti sono fatti. La prossima volta comprerò al massimo una roulotte, possibilmente con targa apolide e zingaresca! La vecchia idea di stare in una casa di tua proprietà, esclusiva, inattaccabile ed inviolabile è pura illusione. Al massimo finisci per abitare in una residenza che ti vede non più come proprietario, ma come inquilino dello stato e del comune, ai quali devi pagare un pesantissimo affitto sotto forma di tasse e di balzelli a non finire, subendo per giunta anche i blitz, i sequestri, le spie telefoniche e le probabili cimici nascoste. 

Valdo Vaccaro



Nessun commento:

Posta un commento