Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

venerdì 30 settembre 2016

SCATENATA UNA CENSURA ED UNA BAGARRE INFERNALE SUI VACCINI


LETTERA

DAI ROGHI PAPALI AI LUMI DI VOLTAIRE ALLE IMPOSIZIONI DEI PADRONI AMERICANI

L'inquisizione faceva valere la sua verità mettendo al rogo gli eretici. Poi venne l'epoca dei lumi, con il grande Voltaire che dava a tutti una lezione sulla libertà di pensiero e di espressione con la celebre frase: "Disapprovo quello che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo".
Siamo oggi arrivati alla democrazia del secolo XXI, di cui gli americani sono grandi produttori, tant'è che la esportano a suon di missili e bombe. 

REINTRODUZIONE DELLA CENSURA 

Questa democrazia è il bene più prezioso, tanto che per proteggerla e per farla valere si è stati costretti a reintrodurre la censura preventiva contro chi si ostina a contestare le Verità Assolute. E questo vale anche per i senatori.
Paolo De Santis

*****

INFERNO AL SENATO SU VACCINI E AUTISMO  (Documento di Claudio Messora, sintesi e sottotitoli di VV)

VAXXED, LA PRIMA EUROPEA DEL FILM SUI VACCINI

Il 4 ottobre 2016, Bartolomeo Pepe (senatore ex Movimento 5 Stelle), doveva presentare "Vaxxed, from cover up to catastrophe" il film documentario di Andrew Wakefield sulla discussa relazione tra la vaccinazione contro morbillo, parotite, rosolia e autismo. Il luogo prescelto doveva essere la sala Santa Maria in Aquiro del Senato italiano, che era stata correttamente prenotata. Il comunicato ufficiale recitava "Durante questo incontro, aperto principalmente al mondo dell’informazione, nonché della politica e della scienza sarà possibile, dopo l’anteprima del film, dar corpo a un confronto rivolgendo domande dirette a Andrew Wakefield, che sarà presente via streaming, ed anche al produttore Francesca Alesse che sarà presente in sala e che agirà anche come moderatore e traduttore del regista". E proseguiva: "La conferenza aprirà le porte alla conoscenza di una storia piena di grandi ombre che la sanità americana avrebbe ordito e del complotto svelato dal dr Thompson sui dati nascosti dal CDC (Center for Desease Control) al fine di camuffare e insabbiare i dati sul contestatissimo vaccino MMR, legato all’incidenza di aumento dei casi di autismo nei bambini".

QUELLI CHE SI SONO STRACCIATI LE VESTI

L'uso della sala Santa Maria in Aquiro è nella libera disponibilità dei senatori ma, dopo l'ondata di proteste, la prenotazione è stata annullata. Emilia De Biasi, presidente Pd della Commissione Senato, ha dichiarato "Salute sì, ciarlatani no". È stata poi la volta della vicepresidente PD Giuseppina Maturani, che ha fatto eco: "Trovo grave e sbagliato che il Senato abbia ospitato quella proiezione. Si tratta di una iniziativa personale di un senatore che è abituato a simili discutibili performances. Spiace e rammarica che una di queste si svolga in Senato, dove quotidianamente ci impegniamo in commissione sanità e in aula per tutelare la salute dei cittadini anche da pericolosi populismi antiscientifici". Pierluigi Martini, presidente dell'Associazione Chirurgi Ospedalieri Italiani, ha aggiunto: "È grave e pericolosa la divulgazione, per di più in una sede istituzionale, di un film palesemente antiscientifico che cavalca teorie supportate da dati fraudolenti per le quali l’autore è stato radiato dall’ordine dei medici". Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute, rincara la dose: la mia è "una posizione di estrema contrarietà, così come c’è l’indignazione di tutta la comunità scientifica nazionale e internazionale intorno a ciò che è propagandato da questo documentario. Quando l’antiscelta ha lo stesso diritto di tribuna della scienza, non è un tema di democrazia ma di disinformazione". E non fa mancare il suo commento anche ll comitato tecnico scientifico dell'Istituto Superiore di Sanità, il quale esprime "sconcerto e indignazione per l’iniziativa". L’iniziativa del Senatore Pepe, spiegano, "è tanto più grave se si pensa al calo di oltre il 5% delle coperture vaccinali che si è verificato recentemente e che ha portato il nostro Paese sotto la soglia di sicurezza". Ed è proprio, guardacaso, il presidente dell’Istituto superiore di Sanità che, insieme al famigerato Cicap, avversa nella stessa sala un convegno sulle medicine alternative.

LIBERTÀ DI PENSIERO? QUANDO MAI.

Il Senato aveva dapprima replicato che "gli uffici non possono esercitare controlli di merito o di opportunità sui contenuti dei dibattiti o sulle opinioni degli oratori, salvo motivi di ordine pubblico o di violazione della legge penale". Ad un tratto però la garanzia costituzionale della libertà di parola si perde per strada. Il presidente del Senato Pietro Grasso, che già non aveva concesso l’interrogazione parlamentare sulle dichiarazioni di Maria Elena Boschi, evidentemente pressato dalla comunità scientifica, telefona al presidente del gruppo Grandi Autonomie Locali (Gal, di cui fa parte Bartolomeo Pepe) e gli dice che la presentazione del film Vaxxed non s’ha da fare. Altrimenti? Plausibilmente, fioccheranno le denunce. Il Presidente di Gal abbozza, e chiede allo staff di Pepe di rinunciare all’utilizzo della sala Santa Maria in Aquiro.

RISPOSTA DEL SENATORE BARTOLOMEO PEPE

Questa la risposta di Bartolomeo Pepe e del suo staff, da me sentito nel merito: "Non essendo interessati alla polemica ma alla discussione cediamo al gentile invito di portare il tema al di fuori dalle sedi istituzionali, ma non rinunciamo ad affrontarlo, convinti che la politica debba dare voce alle istanze dei cittadini e anche alle loro perplessità. Politica che, invece, tende a distrarsi quando i temi sono lontani dal proprio interesse. Per questo, dopo avere a lungo chiesto un confronto istituzionale, in assenza di una qualunque risposta siamo stati obbligati alla proiezione di un film di denuncia certamente “forte”, ma non altrettanto “forte” rispetto alle reazioni suscitate che ci hanno costretto a cambiare il luogo della proiezione – in anteprima europea – e del dibattito. Dibattito che, ripeto, terremo ugualmente"Personalmente, non riesco a comprendere di cosa abbiano paura la politica e la comunità scientifica, atteso che il contenuto del film, come viene sostenuto, sarebbe così incontestabilmente lontano dalla verità dei fatti. La risposta alla richiesta di dibattito non può essere la censura, ma la partecipazione.
Claudio Messora

*****

RISPOSTA

WAKEFIELD È UN MEDICO CON LE PALLE E CON LA COSCIENZA A POSTO

Ciao Paolo. Hai fatto benissimo a citare il grande Voltaire. Siamo davvero precipitati all'età dell'Inquisizione. La baraonda in Senato e l'ondata di furore contro il grandissimo e talentuoso medico inglese, denigrato da più parti sotto la malefica regia di Big Pharma, dei suoi aguzzini e dei suoi mediocri galoppini e lustrascarpe italiani in Senato, e fuori di esso, nelle televisioni di Stato e private, fa da cartina di tornasole e da rivelatore della situazione paradossale in cui si trova questo paese di autentica merda. Non trovo purtroppo parole più gentili ed innocenti, visto che merda in questo caso è un autentico eufemismo.

L'ONDATA FILOVACCINATORIA SCATENATA DAI MONTATTI È QUANTO DI PEGGIO MAI PRODOTTO DA QUESTO STATO-COLONIA 

Che aggettivo si può dare a uno stato e a un governo fatto di gente mediocre e collusa al punto di trasformare abusivamente i luoghi del potere costituzionale e politico in autentiche grancasse ospedaliere? Ringraziamo la Lorenzin e lo staff che la circonda per averci fatto capire una volta di più che viviamo nella più assoluta schizofrenia, dove la libertà, la democrazia, la scienza trasparente vengono calpestate, irrise e disattivate in una ubriacatura generale a base di farmaci, integratori e vaccini. Tutti al servizio delle multinazionali del farmaco. Tutti al servizio dell'AIDS. Dicono che ognuno ha il governo che si merita. Non penso però che il popolo italiano sia così allocco da credere a questi barbagianni spennati, a questi governanti da strapazzo che ci fanno vergognare di essere italiani.

Valdo Vaccaro

*****

LETTERA DI ANDREA TASSINARI

SI SONO DATI LA ZAPPA SUI PIEDI

Colossale e sconfinato Valdo, Grazie all'anticostituzionalissima censura del film Vaxxed il sospetto che il vaccino MPR, l’anti morbillo, parotite, rosolia, possa provocare l'autismo, si radicherà sempre di più. Si sono dati la classica zappa sui piedi. Lentamente gli sta crollando tutto addosso. Un caro abrraccio,
Andrea Tassinari
Qui
E qui


*****

16 commenti:

Elisabetta ha detto...

Ricordo che questo film fu in un primo momento voluto da Rober de Niro nella rassegna del suo festival del cinema. Il noto attore dichiarò in un'intervista che si trattava del primo film da lui proposto in prima persona al festival da lui fondato, un' eccezione per un argomento che lo riguara purtroppo da vicino, dato che come noto, ha un figlio affetto da autismo. Poi, senza spiegarne la ragione, il film fu ritirato dalla rassegna cinematografica da de Niro stesso, non si sa per quale ragione.
Per quanto riguarda la proiezione in Senato, dico soltanto che se un documentario racconta balle lo si può demolire pubblicamente punto per punto. Se, al contrario, si decide di censurarlo preventivamente, allora si ha il diritto di sospettare che a qualcuno dia molto, molto fastidio.
Aggiungo che negli USA stanno pianificando vacinazioni obbligatorie anche per gli adulti (nel paese dei liberi..) e dato che spesso noi seguiamo a ruota nelle loro nefaste sorti, temo ci sarà parecchio da lottare...

Andre Maraglio ha detto...

Elisabetta hai ragione , come ho detto in altro post ne vedremo delle belle , non e' neanche iniziato il vero attacco ... per quanto mi riguarda sono otto anni che non tocco farmaci e non ricomincio certo coi vaccini ....

Antonio Armando ha detto...

...a seguire doccetta e fornetto!

Andre Maraglio ha detto...

Elisabetta hai ragione , come ho detto in altro post ne vedremo delle belle , non e' neanche iniziato il vero attacco ... per quanto mi riguarda sono otto anni che non tocco farmaci e non ricomincio certo coi vaccini ....

Elisabetta ha detto...

Infatti, Andre. Con la bella aria (da "doccetta" come dice Antonio...) di libertà che si respira anche da noi, mi aspetto di tutto.

Teo ha detto...

Voltaire non ha mai detto quella frase

Antonio Armando ha detto...

Ah no??!!
E allora corro a prenotarmi l'antinfluenzale!

Antonio Armando ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
arvo ha detto...

Effettivamente 'sta frase retorica di Voltaire sta diventando peggio dei vaccini stessi. A mio avviso non ha molto senso.

Teo ha detto...

Il mio commento non era nè pro nè contro i vaccini, poi personalmente sono più tendente al contro. Intendevo solo dire che questa frase è un esempio delle balle di ogni tipo che girano per internet e per libri scritti da ignoranti

Teo ha detto...

https://www.google.it/?gws_rd=ssl#q=Disapprovo+quello+che+dite%2C+ma+difender%C3%B2+fino+alla+morte+il+vostro+diritto+di+dirlo+voltaire

Teo ha detto...

...ma ovviamente tutte le nefandezze attribuite da Vaccaro ed altri alla Chiesa Cattolica, vedi il suo post di ieri ma anche in tanti altri post, sono tutte verissime, indiscutibilmente, eh?!

arvo ha detto...

Per quel che mi riguarda, la gestione finanziaria della Chiesa secolare e dei beni del Vaticano,sono semplicemente scandalosi. Hanno potuto denunciare un Nuzzi,autore di "Vaticano Spa",solo perché ha carpito informazioni in maniera fraudolenta e non perché non dicesse il vero.E'assolutamente certo che nei conti dello Ior è passata,tanto per fare un es,tutta la maxi tangente Enimont che all'epoca sconquasso' la politica italiana.E taciamo delle infiltrazioni massoniche (es Poletti e Marcinkus) e tante altre cosucce del genere,tipo dare sepoltura occulta ad un boss della banda della Magliana e così via.Tutto documentato ed accertato.Anche con le migliori intenzioni non è facile ignorare tutte queste cose.

Teo ha detto...

Fatti loro, fatti di commette queste azioni, ne riparleremo nell'Aldilà! Sono comunque comportamenti di chi la Chiesa la vuole distruggere, ossia spesso di idee massoniche e di massoni, deviati o non che siano, ossia comunque trattasi di idee "laiche", che vanno contro quelle cattoliche e che sono sempre state esaltate da persone come Vaccaro (che è spesso contro i masoni) e praticamente da tutti, oggi

arvo ha detto...

Chiedersi cosa è realmente la Chiesa oggi è legittimo,non sono solo fatti loro. E chiedersi anche cosa sono i cristiani oggi lo è altrettanto.
Quanto al sedicente saggio R.Stark,non è altri che uno che si compiace di ritrovare la modernità nella storia passata,attribuendola poi alla superiorità occidentale cristiana. Il suo grave limite,tra qualche verità e tanti abusi di interpretazione,e' quello di abbandonare poi la modernità quando non ne può negare lo sfascio e gli aspetti degradati e degradanti.Qui allora il presente diventa anticristiano.In tutto questo c'è qualcosa che non va.
Quanto concerne infine il pensiero unico laico e massonico- mondialista oggi trionfante,mi viene quasi da vomitare,specie quando a propalarlo sono tanti sedicenti cristiani infilati dappertutto.E con tutto il rispetto per chi è oggi credente,uno di loro sta molto ma molto in alto. E il popolo,come diceva Totò... osanna.

Teo ha detto...

Per fortuna ho molto spesso incontrato in vita mia cristiani cattolici, compresa la sottoscritta, che fin da giovani non hanno mai osannato acriticamente i papi, pur rimanendo cattolici. La Chiesa è e sarà sempre ed è sempre stata il Popolo di Dio, ossia noi tutti, volenti o nolenti e, dato che l'essere umano è quello che è, ovvio che sia stata sempre e sarà molto probabilmente sempre, molto "inquinata", tranne forse nel millennio di pace che qualche profezia ha accennato debba venire.

Posta un commento