Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

sabato 8 ottobre 2016

ATLETI VEGANI SULLA CRESTA DELL'ONDA


LETTERA

INCURIOSITA DALL'ATLETA CIVIDALESE BRUNELLO PAGAVINO

Ciao Valdo! ho letto la tua tesina su Brunello Pagavino, ironman con i capelli bianchi, e il personaggio mi ha talmente incuriosito che finirò anch'io per leggere il suo nuovo libro!

DA SEGNALARE PURE L'IMPRESA DI LUCA BORTOLAMEOTTI ALLA TRANSPYRENEA

Sulla scia di questo formidabile atleta, ti segnalo la testimonianza di Luca Bortolameotti. Alla fine di agosto è partito per la gara di endurance più dura al mondo, la Transpyrenea, gara di corsa in montagna in cui si corre per 866 km e 65 mila metri di dislivello totale. Ma la cosa straordinaria è che Luca ha corso per 866 km cibandosi quasi sempre di frutta e verdura! Durante la corsa Luca ha fatto ricorso anche a del cibo cotto pur sempre vegan. Ecco la sua storia:
http://www.ladige.it/territori/basso-sarca-ledro/2016/07/27/corre-866-km-mangia-solo-frutta
Elena Fasulo

*****

RISPOSTA

LE PLANT BASED DIETS NON HANNO RIVALI NELLO SPORT

Ciao Elena. A parte le testimonianze eccezionali che stiamo evidenziando, esiste una moltitudine di atleti impegnati in corse, maratone e altre discipline sportive estremamente impegnative, tutti accomunati da una scelta alimentare vegana o anche semplicemente vegetariana. La cosa essenziale è niente bistecche, niente salumi, niente affettati, niente pollo, niente tacchino, niente integratori sintetici e niente caffeine, cole, zuccheri concentrati e cibo spazzatura. Grandi risultati e soddisfazioni a non finire!

Valdo Vaccaro


Nessun commento:

Posta un commento