Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

mercoledì 12 ottobre 2016

GUARIGIONE INCREDIBILE DALLA ARTRITE REUMATOIDE


LETTERA

IMPORTANTE GUARIGIONE DA ARTRITE REUMATOIDE

Ciao Valdo, sulla tua pagina facebook una lettrice trentenne di nome Marina Jurjević Sanfilippo ha pubblicato la sua importante testimonianza di guarigione da artrite reumatoide, per condividerla con tutti e anche per ringraziarti. 

POSIZIONI CRITICHE INIZIALI

L'abbiamo trovata interessante non tanto per il risultato in sé (comunque notevole) ma perché inizia con una premessa negativa. Riconosco di essere sempre stata molto scettica riguardo il lavoro di Valdo Vaccaro. Per dirla in tutta franchezza, sono stata anche molto critica. E conclude con la descrizione del suo cambiamento di opinione di fronte all'evidenza dei fatti quando scrive: "Voglio dire a tutti quegli scettici come lo ero io di aprire gli occhi". 

TI ALLEGHIAMO LA SUA STORIA

Poiché sappiamo che non hai il tempo materiale per andare a leggere anche i messaggi che ti arrivano sulla pagina facebook, pensiamo che sarebbe davvero un peccato perdere questa testimonianza, e pertanto ti alleghiamo qui la sua storia. 
Elena e Lina, Hygea Edizioni

*****

TESTO DELLA TESTIMONIANZA DI MARINA JURJEVIĆ SANFILIPPO

CONFESSO IL MIO INIZIALE SCETTICISMO

Carissimi amici, voglio condividere con voi la mia esperienza. Da premettere che sono sempre stata molto scettica riguardo il lavoro di Valdo. Per dirla tutta, anche molto critica. Da brava pecora ho seguito rigorosamente le indicazioni dei medici. Questa è la mia testimonianza. Senza censure, senza menzogne.

DIAGNOSI DI ARTRITE REUMATOIDE INGUARIBILE

Ho 30 anni, anzi, faccio 30 anni tra esattamente 3 giorni. Un anno e mezzo fa mi hanno diagnosticato l'Artrite Reumatoide. Esordio molto brusco, da oggi a domani non riuscivo a muovere le mani, i polsi, le ginocchia. Essendo sportiva questo mi ha causato una serie di problemi, soprattutto psicologici. 

EQUIPE DI REUMATOLOGI E CURE A BASE DI METOTREXATE E CORTISONE

Mi sono da subito affidata ad un equipe di reumatologi esperti a Como. E da lì sono seguite cure a base di Metotrexato e Cortisone. Ogni settimana la puntura, ogni giorno la dosi del cortisone, solo per potermi alzare e funzionare regolarmente. Nausea, mal di testa, vertigini, ansia. Cambiamenti di umore. Ho sempre avuto un carattere molto solare, un'arma che mi ha permesso di affrontare le difficoltà con sorriso. Stavolta però, non riuscivo a ritrovare il mio benessere interiore. 

AGGIUNTA DELLA RIVOLUZIONARIA TERAPIA BIOLOGICA ENBREL E REAZIONI ALLERGICHE

Dopo qualche mese i medici decidono di darmi la rivoluzionaria terapia biologica Enbrel. Insieme al metotrexato che è stato soltanto ridotto. Adesso invece di una puntura a settimana ne facevo due. Era un momento intimo tra me ed il mio compagno visto che me le faceva lui. Che meraviglia. Dopo breve tempo, il mio corpo ha creato una reazione allergica a questo nuovo farmaco. Gonfiore, rossore sul sito della puntura. Non succede niente, tanto, ce ne sono altri di medicinali biologici! L'imbarazzo della scelta! 

PASSAGGIO ALLA HUMIRA COME CAVIA, ED ALTRI EFFETTI PERVERSI

Passiamo al secondo miracoloso farmaco biologico: la famosa e miracolosa Humira. Dopo la seconda puntura mi ritrovo sul ventre una cicatrice sottocutanea lunga qualche cm, spessa e dolente al tatto. Mi ritrovo in una sala di medici competenti, insieme al primario, tutti meravigliati di questo nuovo effetto collaterale del farmaco biologico, tutt'ora non del tutto conosciuto. E perché no, faccio io la cavia! 

DIVERSE PUNTATE AL PRONTO SOCCORSO

In tutto questo tempo sono finita al pronto soccorso diverse volte. Problemi di respiro, mal di testa. Una volta perfino confondevo le parole. Dopo l'ultimo effetto collaterale decido di rivolgermi ad un omotossicologo suggerito da un caro amico. E da qui la mia rinascita ! Ovviamente, ci sono andata convinta di mangiare bene. Dopo tutto, sono magra, faccio sport, mangio di tutto un po', evito la carne. Frutta a volontà, verdura. Pizze. Biscotti. Mozzarella. Salumi. Pane quotidiano. Uova ogni due per tre. 

CAMBIO RADICALE VERSO IL VEGETARIANISMO

E così, mi ritrovo davanti ad una persona meravigliosa, che già da come parla e da come si esprime crea in me una totale fiducia. Mi toglie dalla dieta, beh quasi tutto! Sale zero, zucchero zero, farina 00, carne, latte e derivati. Rimango alla frutta!!! Frutta, verdura, cereali, legumi, latte vegetale, riso integrale. Olio di lino a digiuno. Niente fritto, cotture a vapore, centrifugati di frutta e verdura. Aggiunge qualche prodotto omeopatico detox e mi fa un grosso in bocca al lupo. 

STARE BENE SENZA ALCUN FARMACO È UNA COSA STUPENDA

Seguo alla lettera ogni consiglio. Da oggi a domani rivoluziono la mia alimentazione. Ragazzi, dopo neanche un mese di rigare dritto, io sto bene. Non bene come benino. Non bene come niente male. IO STO BENE. Salto la corda, corro, faccio ginnastica, Pilates, e NON ASSUMO ALCUN FARMACO!
Ho mandato il cortisone a quel paese, perché nel paese dove sto adesso non c'è posto per lui! Vivo con un compagno che comunque mangia tutto e non ho difficoltà di stare accanto a lui mentre mangia gelati, carne, pasta, pizze perché IO STO BENE. 

GRAZIE VALDO E GRAZIE A QUELLI COME TE

Tra qualche giorno farò una grossa festa per i miei 30 anni. Ovviamente, porterò tanto cibo per i miei ospiti, pizzette, salatini, dolci vari. Io però avrò le mie cose. Magari un morso della torta della mamma lo farò comunque. Ma finisce lì. Siamo ciò che mangiamo. Adesso lo so, e voglio dire a tutti quelli scettici come lo ero io di aprire gli occhi. Questa è una strada più difficile. Ma ne vale la pena, assolutissimamente. Grazie Valdo. A te e quelli come te.

*****

RISPOSTA

QUALCUNO COMINCIA AD ACCORGERSI DI NOI

Ciao Elena e ciao Lina. Questa ulteriore testimonianza andrà a rinfoltire il testo "Autoguarigioni spettacolari senza farmaci" che fa parte dei nostri progetti comuni alla Hygea Edizioni. Ringrazio pure la Marina Jurjević Sanfilippo che era scettica ma che ha dovuto poi ricredersi. Si è alla fine accorta che un pizzico di fiducia e di rispetto lo meritiamo. In effetti ho il privilegio di appartenere a una categoria di persone speciali. Quelle che sotto la denominazione Health Science si sono assunte l'arduo compito di proteggere la salute della gente, sprezzanti dei pericoli, delle insidie e dei maltrattamenti che il potere politico-medico-governativo-legislativo-mediatico giostra e manovra impunemente ai loro danni per ignoranza, per invidia, per mediocrità e per corruzione.

BUONSENSO ED ESPERIENZA DIMOSTRANO CHE LA SALUTE NON È UN MIRAGGIO

Quello di Marina non è ovviamente un caso miracoloso ed inesplicabile. Sarebbe addirittura la normalità, se non esistessero le interferenze e le cure sul sintomo che si trasformano in malattie iatrogene o medico-causate. La storia è piena di esperienze di liberi ed autonomi salutisti come me, ma anche di medici trasparenti, noti e meno noti. Esperienze che parlano chiaro. Esperienze che dimostrano quanto sia rapido il recupero della salute senza bisogno di farmaci e di bisturi. Esperienze di pazienti che, grazie a un cambiamento drastico e senza troppi compromessi nello stile di vita, hanno ottenuto l'arresto, la regressione e la remissione naturale dalle loro patologie.

UN'AMERICA IN PROFONDA INVOLUZIONE

Quello che succede in America dovrebbe far riflettere. La stabilità economica e sociale della nazione americana non è affatto splendida e trionfante come si tende a far vedere. Il benessere degli americani è basato sulla capacità della Casa Bianca di scaricare sui paesi colonizzati le sue innumerevoli incongruenze economiche, valutarie, bancarie, speculative. Al di là delle facili apparenze, gli USA sono una nazione in decadenza ed in sgretolamento. Questa situazione viene aggravata, tra l'altro, da una vertiginosa crescita delle spese sanitarie.

IL PAESE PIÙ MALATO E PIÙ GRASSO DEL PIANETA

Un pozzo senza fondo di spese che, alla fine, non solo nulla risolve, ma che rende l'America il paese più malato e più grasso del mondo. Il paese dove esiste un predominio di obesità e di diabete soprattutto tra i giovani. Il paese, come definito dai medici americani Colin Campbell e Caldwell Esselstyn, dove i bambini di oggi arrischiano di non sopravvivere ai loro genitori.

UN PAESE GUIDA DA NON SEGUIRE

I protagonisti di questo cupo scenario sono l'industria alimentare, gli allevatori, le industrie farmaceutiche, le biotecnologie usate malamente. Con miliardi di dollari investiti nella pubblicità e nel marketing allettano, inducono e spingono la massa, priva di preparazione critica e di orientamento, verso il consumo di zucchero, sale, grassi animali, cibi e bevande spazzatura, ossia degli alimenti-base che portano al disfacimento progressivo della salute. Questo accade poi non soltanto da New York a San Francisco, ma anche nel resto del mondo che copia e segue le orme di un paese guida quanto mai deleterio e diseducativo.

IL POPOLO RIMANE VULNERABILE E PRIVO DI PROTEZIONE

Chi proteggerà mai la popolazione? Non certo i Ministeri dell'Agricoltura, che sono il megafono delle industrie alimentari. Non certo le grandi Organizzazioni Dietetiche, che sono controllate dai colossi del cibo devitalizzato, alterato e depauperato, nonché dalla Coca e dalla Pepsi. Non certo dalle Industrie Assicurative che capitalizzano dalla vendita di polizze ai malati. Non dagli Ospedali, la cui sopravvivenza dipende dalle disgrazie e dalle emergenze. Non certo da Big Pharma, che ogni anno intasca miliardi dalle malattie croniche. Non la professione medica, visto che medici ed infermieri vengono lautamente remunerati in proporzione all'alto consumo di farmaci. Men che meno da televisioni e media, totalmente nelle mani dei loro sponsor.

LA COALIZIONE DEL MALE HA FATTO IL SUO TEMPO

È così che, alla fin fine, la maggior parte della gente, ignara, beffata e ridicolizzata, continua a seguire diete letali a base di alimenti spazzatura, ricchi di grassi, zuccheri e sale, cercando rimedi improbabili ed atroci nei farmaci, nei vaccini, negli integratori e nelle acque alcaline. Poco possiamo fare per opporci a questa coalizione del male. Eppure questo poco rimane di importanza fondamentale. Il sistema è perverso ed arrogante, ma comincia ad evidenziare delle crepe, delle fenditure e delle lesioni che lo porteranno ad implodere prima del previsto, sempre a condizione che la gente sia pronta a ribellarsi e a non accettare più i suoi diktat e le sue menzogne. Le testimonianze come quella di Marina rappresentano autentiche stilettate inferte al sistema dominante.

Valdo Vaccaro












2 commenti:

OpenYourMind ha detto...

..ma che arroganza, guarire senza aver uno straccio di prove vere che
si ottengono con test rigorosi, su un campione sufficientemente vasto e statisticamente valido, possibilmente in doppio cieco e che dia risultati ripetibili .. dove andremo a finire !!! le chiacchiere stanno a zero

morebetty ha detto...

Buongiorno,
è possibile avere il contatto dell'omotossicologo di cui si parlava?

Posta un commento