Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

martedì 11 ottobre 2016

MUSCOLI D'ACCIAIO E SENSIBILITÀ ETICA NEGLI ATLETI CHE CONTANO


LETTERA

INTERVISTA AL BODYBUILDER MASSIMO BRUNACCIONI

Ciao Valdo! Rimanendo in tema di prestazioni sportive vegane, segnalo questa intervista, a mio parere molto interessante, al body builder vegano Massimo Brunaccioni.

CUORE TENERO E MUSCOLI D'ACCIAIO 

Massimo Brunaccioni è un atleta e bodybuilder che ha scelto l'alimentazione vegana. La ritiene la migliore in assoluto per le sue esigenze e per raggiungere i suoi risultati. Uomo dai muscoli d'acciaio e di una grande disponibilità nel condividere la sua esperienza con altri, ha risposto per email alle domande di Epoch Times per fare chiarezza sull'argomento. 

COMPETENZA PROFESSIONALE E SENSIBILITÀ ETICA

C'è sempre molta confusione quando si parla di quale alimentazione sia la migliore da abbinare ad un'attività sportiva. Ad esempio nel body building l'alimentazione è importantissima e diventa parte attiva del proprio allenamento. A queste tematiche risponde con competenza ma soprattutto con grande sensibilità etica Massimo Brunaccioni, atleta, personal trainer, consulente alimentare, vegan coach, centometrista ed ex calciatore che ha scelto l'alimentazione vegana ritenendola la migliore in assoluto per le sue esigenze e per raggiungere i suoi risultati.
Elena Fasulo

*****

TESTO DELL'INTERVISTA  (Sintesi e sottotitoli di VV)

COM'È NATA L'IDEA DI SEGUIRE UNA ALIMENTAZIONE VEGANA?

Penso che la scelta di alimentarmi vegano fosse in me da molti anni e aspettasse solo che qualcuno o qualcosa premesse un interruttore. Per iniziare c'è la mia educazione. Fin dall'infanzia i miei genitori mi hanno trasmesso amore e rispetto per gli animali, anche se nessuno in famiglia era ancora giunto alla consapevolezza che questo amore e rispetto potesse riguardare anche quelli allevati, in teoria, per nutrire l'uomo. 

IL CASO MUCCA PAZZA NEL 1994 SPAVENTÒ MIA MADRE

Finché nel 1994 mia madre, spaventata dai casi di morte dovuti alla famosa mucca pazza decise di diventare vegetariana per tutelare la salute della famiglia. Imparò a cucinare tanti piatti vegetali gustosi perché nessuno rimpiangesse quelli a base di carne. Ci lasciò comunque liberi di fare le nostre scelte, per cui io continuai saltuariamente, specialmente fuori casa con gli amici, a mangiare carne e pesce. 

UNA CUCCIOLA DI NOME LUCE MI HA APERTO LA MENTE

Poi tre anni fa qualcuno ha schiacciato quel famoso interruttore. Il suo nome era Luce, una cucciola di cane che io ed Eleonora, la mia compagna, decidemmo di accogliere in casa. Sin dai primi giorni del suo arrivo si creò tra noi un feeling fortissimo e imparai a comprendere ogni sua espressione, movimento di coda o sguardo. Rimasi stupito dalla grande intelligenza che può avere un animale e di come possa provare emozioni e sentimenti al pari di un umano. 

GLI OCCHI DI LUCE ERANO GLI OCCHI DI TUTTI GLI ANIMALI SACRIFICATI

Il collegamento con tutti gli animali di cui mi ero nutrito fino a quel momento senza pensarci sopra, fu immediato e lacerante. Gli occhi di Luce erano gli occhi di mucche, vitelli, conigli, agnelli che in ogni parte del mondo venivano sacrificati per le nostre voglie. Da quel momento ho eliminato per sempre carne e pesce e nel giro di pochi mesi anche latte e derivati.

IN QUALE MODO TI AIUTA QUESTA ALIMENTAZIONE VEGANA?

Fin dall’età di cinque anni ho sempre praticato sport a diversi livelli, calciatore professionista, atleta centometrista, ora bodybuilder e crossfitter. Per questo sin da subito mi è sorto il problema di come potessi conciliare la scelta vegana ai miei fabbisogni nutritivi. Chiaramente non sarei mai tornato sui miei passi ma dovevo assolutamente trovare il modo di apportare al mio organismo tutti i nutrienti di cui necessitavo per la mia intensa attività sportiva, evitando qualunque carenza. 

NON ESISTE NULLA DI MEGLIO AL MONDO CHE LA VIA VEGETARANA

Ho fatto ricerche approfondite e ho anche sperimentato alimenti e combinazioni su di me, alla fine sono giunto alla conclusione che questo tipo di alimentazione è la migliore in assoluto per le mie esigenze. 

IN TRE ANNI DI ESPERIENZA DIRETTA MAI UNA FEBBRE E MAI UN RAFFREDDORE

Quando in passato consumavo carne, pesce e derivati animali, mi accadeva anche un paio di volte l'anno di dovermi fermare a causa di piccoli infortuni o infiammazioni di vario tipo. Oppure febbre e influenza mi obbligavano a passare dei giorni a letto interrompendo quindi la mia preparazione. Da 3 anni invece, grazie al passaggio ad un'alimentazione 100% vegetale non mi sono mai più infortunato né ammalato. Non ricordo più l'ultima volta che ho preso un raffreddore, un mal di gola o un'influenza.

PENSI DAVVERO CHE I CIBI VEGANI APPORTINO MAGGIORI ENERGIE?

L'energia che ci fa muovere, il carburante che ci consente di praticare sport anche ai massimi livelli deriva dai carboidrati. I carboidrati si trovano in abbondanza negli alimenti di origine vegetale. Pensiamo alla pasta, al riso, al farro, orzo, quindi a tutti i cereali e alle verdure e frutta di ogni tipo. Una dieta vegana ben bilanciata è ricca di questi alimenti che permettono al nostro corpo di produrre energia per qualsiasi necessità, che si tratti di attività fisica saltuaria o ad altissimi livelli e questo vale per tutti gli sport. 

IL FALSO E SFATATO MITO DELLE PROTEINE

Spesso l'alimentazione vegana viene criticata per la presunta carenza di proteine. Questo è uno dei più grossi falsi miti che da tempo cerco di sfatare con la mia testimonianza ed esperienza personale. Nel mondo vegetale abbiamo una infinità di alimenti altamente proteici. I legumi innanzitutto, con una percentuale di proteine che possono anche superare quelle della carne. Cereali e derivati, soia e derivati, frutta secca e semi oleaginosi, fonte questi anche di grassi preziosi e indispensabili per l'organismo. 

IMPORTANTI SONO GLI ABBINAMENTI

Il segreto di un'assimilazione ottimale di proteine, ferro e calcio, che sono in fondo i nutrienti che preoccupano i sostenitori di una dieta onnivora, è l'abbinamento corretto. Abbinando in maniera equilibrata questi alimenti, optando il più possibile per l'integrale, il crudo e per prodotti di qualità, l'alimentazione vegana rimane, a mio avviso, la migliore per lo sportivo di qualsiasi livello. 

HO ACQUISITO 5 KG DI MASSA MUSCOLARE CON INCREMENTO ESPONENZIALE DELLA MIA FORZA

La prova di quello che affermo è che con questo tipo di alimentazione e con un allenamento mirato ho acquistato più di 5 kg di massa muscolare e incrementato esponenzialmente i miei livelli di forza.

CHI TI HA PIÙ INFLUENZATO NELLE TUE SCELTE VEGANE?

Sicuramente mia madre è stata la persona che più ha influenzato il mio percorso. Al di là dei motivi iniziali di natura salutistica, mi ha fatto comprendere il valore etico di questa scelta. Mi ha trasmesso un concetto fondamentale, e cioè che noi non abbiamo alcun diritto di uccidere altri esseri viventi e senzienti, solamente per gratificare il nostro palato. 

CIBARSI DI CARNE È IN OGNI CASO UN DELITTO

La natura ci offre una scelta ricca e varia di prodotti con cui nutrirci in tutte le fasi della vita. Cibarsi di carne a mio avviso è un delitto verso milioni e milioni di animali che muoiono ogni giorno per finire sulle nostre tavole e che hanno lo stesso nostro diritto di vivere una vita felice e naturale. La scelta etica è stata poi supportata da una lunga serie di motivazioni salutistiche apprese su testi e articoli scientifici ma anche grazie al confronto diretto con professionisti e medici, nutrizionisti, oncologi, pediatri, che hanno deciso di impegnarsi in prima persona a favore di una alimentazione più naturale, più sana e più etica. 

NON MANCANO MEDICI E CHIRURGHI IMPORTANTI IN PERFETTA LINEA COL PENSIERO VEGETARIANO

Durante una delle tappe del China Study Tour, evento al quale ho avuto il piacere di essere invitato come esponente del mondo sportivo vegano, mi sono confrontato con un noto chirurgo specializzato in nutrizione. Egli confermava che, passando da una alimentazione onnivora ad una vegana, la totalità dei suoi pazienti ha trovato grande giovamento per qualsiasi tipo di patologia.

AI MEDICI CHE SCONSIGLIANO L'ALIMENTAZIONE VEGAN CHIEDO DI DIVENTARE UNA BUONA VOLTA PERSONE RESPONSABILI

Quando mi pongono questa domanda mi piace riportare la posizione ufficiale dell'American Dietetic Association, una delle più importanti e autorevoli organizzazioni di nutrizionisti del mondo che raccoglie la maggior parte dei professionisti della nutrizione americani e canadesi. I professionisti della nutrizione hanno la responsabilità di sostenere e incoraggiare tutti coloro che si mostrino interessati ad indirizzarsi verso questo regime alimentare. 

L'UOMO NASCE FRUGIVORO

L'uomo nasce frugivoro e non carnivoro o onnivoro. L'anatomia comparata parla chiaro. Analizzando la nostra dentatura, il nostro apparato digerente e la nostra fisiologia, non si possono avere più dubbi su quale sia il cibo ideale di cui si deve nutrire l'uomo. Le teorie che affermano che occorre mangiare un po' di tutto, che l'uomo nasce onnivoro, che la carne ha le proteine nobili e che il latte fa bene alle ossa, alla luce dei più recenti studi in materia di nutrizione, non hanno più alcun senso. 

OCCORRE INFORMARSI, ACQUISIRE CONSAPEVOLEZZA E PROCEDERE PASSO DOPO PASSO

Con questo non è mia intenzione obbligare o pretendere che tutti diventino vegani da un giorno all'altro. Come per ogni scelta importante occorre fare un percorso che ci porti alla consapevolezza che quello che decidiamo di mangiare può fare la differenza sulla nostra salute, su quella del nostro pianeta e su quella dei nostri amici animali. Ma alla luce dei tanti studi a nostra disposizione, sconsigliare di seguire un regime vegano è prova di ignoranza o di malafede.

*****

RISPOSTA

ENNESIMA CONFERMA DA UN ATLETA ECCEZIONALE

Ciao Elena. Brillante davvero l'intervento di Massimo Brunaccioni. Del resto, quando una persona fa una scelta di cuore niente e nessuno la può contrastare. Quando poi ci sono delle verifiche e delle conferme nel proprio percorso professionale, il cerchio si chiude e la parte avversa rimane semplicemente incredula e senza parole. Sono il rigore e la determinazione la carta vincente.

MI FA RICORDARE L'INTERVISTA DI CINZIA SALVI

Nel mio intervento alla recente conferenza di Fermo, dal titolo "Veganismo sensato e intelligente al di là di mode ed etichette", che sta sul blog alla data del 22/9/16, c'è un'intervista di una giovane campionessa della corsa di nome Cinzia Salvi. Non fa che dire le stesse identiche cose. Non sarà che si sono messi d'accordo per imbrogliare i patiti della diete proteiche da palestra?

TRAGGO L'ENERGIA DALLA FRUTTA FRESCA E SECCA

"Ho vinto tantissimi premi, medaglie, coppe ed anche soldi, vivendo frequenti momenti di gloria sportiva negli ultimi cinque anni. La corsa lungo i sentieri di campagna rigenera il corpo e la mente. Amo la fatica, il sudore, l'impegno, la determinazione, le condizioni estreme che mettono alla prova. Amo i percorsi impervi e scoscesi. Traggo l'energia dalla frutta fresca e secca, dai succhi di verdura, da spinaci, mele, carote, sedano, finocchi, zenzero ed altri vegetali. Non seguo per niente gli allenatori di palestra ma sono allenatrice di me stessa. Consiglio la dieta vegana non a qualcuno, ma a tutti indistintamente, senza alcuna eccezione. La dieta vegana mi ha letteralmente salvata. Più che dieta si tratta di un eccellente modo di vivere secondo natura. I miei valori ematici sono migliorati sotto tutti i profili, le mie prestazioni sportive si sono moltiplicate. Auguro a tutti di intraprendere questo percorso perché è stata la cosa migliore che ho fatto nella mia vita!"

Valdo Vaccaro

12 commenti:

Dariosken ha detto...

Questa intervista è perfetta, condivisibile dalla prima all'ultima parola, ma.. Secondo me il personaggio Brunaccioni non è un grande esempio, mi capita di seguirlo su facebook e ogni 2x3 discute di proteine in polvere, integratori per sostenere l'attività fisica e altre schifezze varie.. Le proteine in polvere, anche se vegetali, sono sempre un prodotto chimico che fa male; una scorciatoia per costruire il corpo più rapidamente. Rispetto al suo ho un fisico di merda, ma io non prendo un grammo delle stronzate che prende lui e oggi, per esempio, ho corso 27 km in 2 h e 17 m (con una leggera flessione alla fine). In pratica sono abbastanza vicino a correre una maratona con tempi di livello, sulle 3 ore e mezza. Sono dell'idea che uno il fisico dovrebbe farselo senza usare mezzucci, perché è facile pomparsi in quel modo, ma il conto alla fine si paga sempre.

Andre Maraglio ha detto...

Condivido dariosken, in effetti integratore dovrebbe essere un vocabo lo cancellato , semplicemente perche' inutile oltre che molto dannoso alla lunga .....e ti parla uno che si faceva arrivare la creatina in polvere dagli USA.....:-)

Dariosken ha detto...

Vedi Andrea, lui è dell'idea che con la sola alimentazione, abbinata all'attività fisica, fatta a qualsiasi livello, non concludi nulla. L'integrazione proteica (nell'intervista parla solo di carboidrati, ma se lo segui su facebook ti da la nausea per quanto parla di beveroni iper-proteici..)è quindi necessaria per far crescere la massa muscolare, specie ai livelli assoluti dei body-bylder. Non lo so, posso anche concordare su questo, probabilmente se non hai determinate caratteristiche genetiche non puoi mai (senza mezzucci) costruire un fisico statuario; solo che la conclusione che traggo è la seguente: Non puoi avere il super fisico senza pasticchette e beveroni? Bene, allora rimani come sei. Costruirsi il fisico in quella maniera è una truffa, in primo luogo contro se stessi, ma poi contro tutto il movimento veg. Se a 45 anni farà la dialisi perchè il fegato è partito sarà per colpa dell'alimentazione veg? Lo dico perché molti guardano a lui con ammirazione e lo seguono, su vegan fitness si discute sempre di proteine in polvere e altro. Poi certo, capisco che col muscoletto gonfio (non prendiamoci in giro) è più facile attirare la fighettina, è umano, troppo umano, direbbe qualcuno; però stai barando. Capisco anche che tutti abbiamo fatto cazzate (io anni fa prendevo le proteine del latte in polvere in mega barattoli da 2kg..), ma siamo nel 2016 e adesso si dovrebbe sapere che si tratta di schifezze da condannare nella maniera più assoluta. E poi, senza queste cose, che fisico avrebbe? Dove finirebbero tutti i suoi muscoli?

Andre Maraglio ha detto...

Vero , che ti devo dire , probabilmente ci arrivera' pure lui prima o poi....come abbiamo fatto noi....almeno glielo auguro .

WAKEUP ha detto...

i muscoli di un bodibuilder non sono muscoli normali sono muscoli acidificati da proteine per cui il corpo trattiene acqua per proteggersi

I muscoli da body builder non hanno senso di esistere se non per esibere corpi trattenenti acqua e tossine acide derivanti dall'enorme ed ingiustificata assunzione di proteine (vegane o meno che siano, pure sempre acidificanti)

Leggere qui prego:

http://www.fruttalia.it/sviluppare-i-muscoli-con-la-frutta/

quelli sono muscoli naturali, altro che bodybuilders!

Potete leggere anche questo:

http://www.fruttalia.it/forum/viewtopic.php?t=360

Francesco paris ha detto...

Secondo me nessuno ha la predisposizione genetica a gonfiare oltre certi livelli. Oggettivamente quando guardo un corpo da body builder la prima cosa che penso è come fanno a non capire l'assoluta finzione di quel corpo. Non regge. Non è naturale, armonioso. Non è raggiungibile neanche mangiando quintali di carne al giorno. È una messa in scena. Un po' come il sistema che ci propinano. Quello che dovrebbe garantirci salute e longevità mentre l'unica longevità che si ottiene è quella del sistema sanitario e dei soliti quattro noti.

Antonio Armando ha detto...

Complimenti Dario per i risultati podistici. Anch'io corricchio. Due settimane fa ho fatto 62 km (20+22+20 con tempi simili ai tuoi. Un'ora e 38 i 20. Una decina di minuti in più i 22). Comprendo perfettamente l'entità del tuo lavoro. Condivido tutto quanto avete detto. Soprattutto sulle porcherie dopanti cui fanno ricorso molti "sportivi". Personalmente non ne ho mai fatto uso. Non mi hanno mai ispirato. Anche perché da quando ho cambiato alimentazione il mio modo di correre è in continuo miglioramento (non so fin quando durerà questa fase: ormai viaggio per i 45!) e la cosa che più mi ha impressionato è stata la drastica riduzione dei tempi di recupero. Se non ci passi non ci credi. Pensa che fino a 5 anni fa chiudere due mezze l'anno era impresa titanica per me. Mi piacerebbe cimentarmi su una maratona (da chiudere in tempi comunque ragionevoli. Cioè intorno alle 3 ore e mezza cui facevi riferimento tu. Finora non sono mai andato oltre i 30 km (2 ore e mezza). Magari mi decido.
Intanto macino km. Con tanta frutta e verdura e con i carboidrati che l'organismo richiede. Vado a sensazioni e, per ora, funziona. La merda chimica la evito volentieri. A che serve?!
Scusate l'intrusione.
Grazie dello scambio di informazioni.
Un caro saluto al Maraglio
Grazie wakeup per i link smpre pertinenti che ci segnali.
Auguro una bella serata a tutti.

Antonio Armando ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Andre Maraglio ha detto...

Saluti a te Antonio , il 5 nov. Faccio la legion run qui a roma , non competitiva ma dovrebbe essere divertente....io viaggio x I 56 (porca miseria...! :-)) e sono un ex body builder, ho smesso quando a 106 kg di peso corporeo mi sono accorto che ero sempre stanco..... l acidificazione proteica maledetta ......ora peso 93 kg e non c e' paragone...prevedo ulteriore discesa di peso , meno mangio meglio..sto... !!!!

Antonio Armando ha detto...

Ciao Andreone!
Mi sono documentato sull'evento del prossimo 5 novembre.
Accidenti che roba: avvincente ma tosto!
Sicuro di reggere all'urto?
Guarda che ormai hai un'età!!!
Scherzi a parte, l'importante è divertirsi, mettersi in gioco e cercare di portare a casa il risultato.
Sono sicuro che farai la tua bella figura.
Ragguagliaci a fine prova.
Tempi e, soprattutto, emozioni e sensazioni.
Cimentarsi in prove così impegnative è sempre molto stimolante.
In bocca al lupo e, cosa ben più importante, buon divertimento!!!

Andre Maraglio ha detto...

Si certo , ma alla fine non e' gara competitiva e poi ci saranno ragazze in squadra quindi ottimo alibi x dire ...sono andato piano xche aspettavo loro....:-) ...beh , vedremo....prega per me....+!!!!!

Andre Maraglio ha detto...

Si certo , ma alla fine non e' gara competitiva e poi ci saranno ragazze in squadra quindi ottimo alibi x dire ...sono andato piano xche aspettavo loro....:-) ...beh , vedremo....prega per me....+!!!!!

Posta un commento