Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

giovedì 27 ottobre 2016

RIVELAZIONI DI FUOCO SULLA VERGOGNOSA E CRIMINALE MONTATURA AIDS


LETTERA

HO UNA STORIA ESTREMAMENTE IMPORTANTE DA RACCONTARE

Egregio dr Vaccaro. È da molto tempo che volevo scriverle ma ho atteso un po' per motivi che spiegherò a breve. Mi scuso in anticipo con Lei e i Suoi lettori se la mia storia risulterà lunga. E a tratti, ne sono conscia, incredibile.

SONO FIGLIA DI MAGISTRATO BELGA E DI DOTTORESSA ONCOLOGA ITALIANA

Ma alla luce del dramma da me vissuto e di quello che so sta capitando in Italia, mio paese di origine anche se non ci vivo più, è necessario che spieghi alcune cose, perché le ho vissute sulla mia pelle e perché sono figlia un magistrato belga e di una madre medico italiana. È inutile negare che che il loro lavoro e le loro conoscenze sono state decisive per il lieto fine della mia terribile storia.

VISITA DI ROUTINE E DIAGNOSI DI SIEROPOSITIVITÀ HIV

7 anni fa da un controllo di routine durante una donazione di sangue (sono donatrice da sempre) mi viene chiesto di ripresentarmi immediatamente per "problemi con gli esami" che necessitavano di verifiche. Spaventata mi reco subito sul posto col mio compagno (e per fortuna attuale marito).
Senza mezzi termini mi dicono "hiv positiva, deve andare immediatamente in tale ospedale infettivologico per controlli approfonditi". Non sono ancora in grado di descrivere come mi sono sentita in quel momento, le parole non rendono l'idea.

MAI ASSUNTO DROGHE E MAI TRADITO IL MIO UOMO

Sanissima, sportiva, fidanzata da 8 anni con un uomo stupendo (ovviamente gli hanno fatto i test hiv molte volte: sempre negativo, che virus strano). Mai toccata una droga, mai tradito il mio uomo. E nemmeno lui, ne sono certa. Sconvolta ma dentro di me certa di un errore, arrivo quindi nell'ospedale specializzato.

UN OSPEDALE DA INCUBO

Un incubo, un film dell'orrore surreale. Non viene fatta nessuna domanda sulla mia storia, non viene raccolta un'anamnesi (obbligatoria per legge nella cartella clinica), non vengo visitata, non vengo ascoltata. Altri prelievi, altri esami e ci rivediamo tra qualche giorno. Torno, nel mentre comincio a non mangiare, non dormire, temo che la mia famiglia, i miei amici e soprattutto mia madre medico e il mio fidanzato mi abbandonino.

TERRORISMO A TUTTO SPIANO E NESSUNA FORMA DI DIALOGO

Mi viene confermata la positività. Mi dicono "ha la carica virale a 7 milioni". Gli dico decine di volte che non è possibile. Niente da fare: continuavano ad insistere. Più volte gli dissi che il mio partner era negativo, che io non avevo avuto comportamenti a rischio di alcun tipo. La loro risposta era come una preghiera ripetuta ad oltranza: "Non si chieda come l'ha preso signorina, ce l'ha e basta". Pensavo di morire.

HO LA FORTUNA DI AVERE DUE GENITORI DI PRESTIGIO

Nel mentre mio padre, grazie alla sua posizione inizia a informarsi. Lo stesso fa mia madre come medico, sebbene lavori in un settore non molto vicino alle malattie infettive perché è oncologa. Lei mi credeva, e faceva ricerca giorno e notte, chiamando e contattando colleghi per consulenze in giro per il mondo.

MI DOCUMENTO SUL WEB E SCOPRO LE FRODI DI ROBERT GALLO E I MILIONI DI GENTE ASSASSINATA DAI CRIMINALI AIDS

Inizio a documentarmi sul web e scopro che prestigiosi scienziati contestano la teoria ufficiale sull'Hiv. Ne avevo sentito parlare da adolescente ma non avevo mai approfondito. Grande cosa internet. Mi imbatto in alcuni sconvolgenti documenti scientifici (gli articoli originali di Robert Gallo contraffatti, le denunce da lui subite per frode scientifica e molto altro) che dimostrano questa aberrante menzogna che penso abbia ucciso centinaia di migliaia di persone nel mondo. 

PROVE STORICHE E CLINICHE E SCIENTIFICHE SU UNA FRODE INTOLLERABILE

Una menzogna di cui ci sono tutte le prove, storiche e cliniche e soprattutto logiche. Una notte con mia madre vedo che tra i vari motivi che possono rendere "positivi" i test Hiv ci sono i vaccini. E lì mi scatta un'intuizione: ero stata in un paese esotico in vacanza mesi prima e avevo proceduto alle vaccinazioni del caso (me ne sono ovviamente molto pentita, ma a sapere prima le cose).

VERDETTO DI MIA MADRE? TU RAGAZZA SEI SANA E NON HAI NULLA!

Mia madre continua a fare ricerche e trova due ricercatori (di cui preferisco non fare il nome per tutelarli visto che so che sono stati oggetto di minacce molte gravi) che le mandano moltissimo materiale sul tema e la rassicurano che io non ho nulla di mortale. Mia madre è sconvolta, come donna e come medico. Una sera tornò a casa molto tardi da lavoro e mi disse: "Non hai nulla, è chiaro che qui c'è qualcosa di molto strano sotto" (si riferiva alla teoria Hiv-Aids). Mi portò i fogli illustrativi dei test, li leggemmo insieme e passavamo dal riso al pianto. 

UN IMBROGLIO NERO SU BIANCO, MENTRE LE MAGISTRATURE SONO AL CORRENTE SUL VIRUS INVENTATO!

Incredibile. Non solo tengono nascosta la verità alla gente, ma poi te la mettono pure per iscritto: "Non sono test diagnostici per confermare l'infezione da Hiv". Sì, non so se lo sa, viene scritto nei fogli illustrativi dei test. Una frode, messa nera su bianco da chi li produce. Oltre il danno anche la beffa. Nello stesso periodo mio padre viene a sapere da colleghi Magistrati suoi amici intimi che le magistrature di tutto il mondo sono informate sul "virus inventato".

PRESSIONE DEGLI INFETTOLOGI PER LA TERAPIA ANTIRETROVIRALE E PROMESSA CHE MORIRÒ ENTRO UN ANNO IN CASO DI RIFIUTO

Stanca e stravolta ma piena di entusiasmo, cerco di riprendere la mia vita in mano. Dovevo sposarmi l'anno dopo, ma non osavo nemmeno più parlarne per timore che il mio uomo mi abbandonasse.
Passati pochi mesi dalla mia "diagnosi" gli infettivologi iniziano a farmi pressione per iniziare la terapia antiretrovirale. Io rifiuto. Iniziano a dirmi che "morirò entro un anno massimo due se non prima". Inizio allora a documentarmi sui farmaci anti-Hiv, giorno e notte per settimane fino allo sfinimento, sempre insieme a mia madre, e scopro anche qui (la fiera dell'assurdo) che nei fogli illustrativi dei farmaci contro HIV viene scritto "Non curano e non prevengono l'infezione da Hiv e da Aids. Effetti collaterali comuni: bassa conta dei globuli bianchi, e questo rende la gente vulnerabile alle infezioni". E mia madre mi fa notare che tutte le patologie indicate negli effetti collaterali fanno parte della definizione di Aids!Le giuro che non ci credevo e mia madre ancora meno.

L'ESITO FINALE È CHE IN 5 ESAMI DI FILA PRESSO ALTRI LABORATORI NON SONO SIEROPOSITIVA

Per cercare di non dilungarmi ancora ecco l'esito della mia storia. Dopo qualche mese ho ripetuto (sebbene per niente convinta vista la totale falsità fraudolenta dei test, chi mai li farebbe se sapesse cosa c'è scritto nei bugiardini?) tutti i test Hiv. Ebbene: TUTTI NEGATIVI, non una volta ma 5 volte di fila in e in tre laboratori differenti. E ho scoperto che non sono una miracolata. Di casi come i miei ce ne sono chissà quanti, è tutto documentato in letteratura da decenni. Ma nessuno ne parla. E lì ho capito cosa intendeva dire il Nobel Montagnier con la sua famosa intervista in cui dice che "possiamo essere esposti all'Hiv molte volte senza essere infettati, il sistema immunitario eradicherà il virus in poche settimane.

NON ESISTE ALCUN VIRUS DA ERADICARE ED IO SONO LA PROVA VIVENTE DI QUESTO

Bene, io sono la prova vivente di questo. E non ho eradicato proprio nulla visto che non c'è alcun virus da eradicare. Nel mio caso erano state le vaccinazioni a farmi risultare "positiva". E basta anche la gravidanza (per quello consigliano il test a tutte le donne incinte?) e decine di altre cause banali e meno. Sono tornata alla mia vita, mi sono sposata e tra 3 mesi darò alla luce una bambina.

L'AMBIENTE DEI MONATTI MI HA INSULTATA DICENDO CHE SONO LIBERA DI MORIRE

Ovviamente mi sono subito recata dai "cari" infettivologi, senza dirgli che avevo ripetuto gli esami volevo sfidarli e fargli le domande giuste e continuare a contestare la diagnosi. Mi hanno praticamente insultata dicendomi che se volevo morire ero libera di farlo. Gli ho risposto ridendo che se quella era scienza era meglio sentire gli oroscopi e che non mi avrebbero mai più vista. Mio padre chiese la consulenza ad un famoso professore di medicina legale che mi disse che anche denunciandoli non avremmo ottenuto nulla e soprattutto che dovevo pensare a tornare alla normalità e mettere da parte questo orrore di esperienza.

TEST ILLEGALI E MEDICI CORROTTI FINO ALL'OSSO

Provo una rabbia indicibile per tutto questo, per i test che sono una frode illegale, per l'atteggiamento di pseudo medici corrotti (si stupirebbe se sapesse quanti primari infettivologi hanno l'indirizzo personale di casa che stranamente coincide con sedi delle "benevole associazioni di lotta all'AIDS") che non si fanno problemi ad uccidere la gente avvelenandola per tenere in piedi una farsa che, se non fossi stata figlia di due genitori intelligenti e bene inseriti negli ambiti giusti, avrebbe rovinato e quasi certamente ucciso anche me. E i miei sogni e il mio desiderio di maternità (diciamo alle donne incinte di non fumare e poi diamo loro l'AZT, sostanza cancerogena bandita anche in USA, se "positive" ad un test fraudolento?

NADIA TOFFA INGAGGIATA DA POTERI FORTI E FALSI PIÙ DI GIUDA, IN UN PAESE INCIVILE , IGNORANTE E MAFIOSO

Un'ultima parola sulla Sua situazione dr.Vaccaro: sappia che i poteri in azione su questo tema (e molti altri) sono molto forti e queste persone non si fermano davanti a nulla. La mia personale opinione (e grazie a mio padre e mia madre ho fonti alquanto attendibili. Mi creda anche se non posso svelarle) è che Nadia Toffa sia stata ingaggiata da qualcuno per fare quei servizi sull'Hiv che sono meno credibili di Babbo Natale e più falsi di Giuda. Non è la prima volta che capita e non sarà l'ultima. Una vergogna per un paese che si dice civile come l'Italia. Ignoranza mafiosa.

LA VERITÀ STA PER ESPLODERE DI MOMENTO IN MOMENTO

Ma se fanno questo c'è un solo motivo: queste persone (se così si possono chiamare) hanno molta paura. Paura di una verità che ormai non si può contenere, di bocche che non possono più essere cucite e di evidenze che sono ormai documentare e sono state rese pubbliche grazie a pochi scienziati coraggiosi che le hanno divulgate. Per questo scendono così in basso. 

HO LA FORTUNA DI ESSERE FIGLIA DI QUALCUNO

Ma non possono e non devono averla vinta. E questa mia testimonianza vuole essere uno stimolo e una speranza per tutte le persone che dovessero trovarsi nell'inferno in cui mi sono trovata io. E che magari non sono state così fortunate da avere due genitori ben collocati. Perché questi grandi "specialisti" dicono cose diametralmente opposte se sei un "paziente X" o se sei "la figlia di qualcuno".
NON SI FACCIA INTIMIDIRE

Non si faccia intimidire dr Vaccaro. Grazie per il tempo dedicatomi e spero pubblicherà la mia storia.
Con stima.
J.

*****

RISPOSTA

TESTIMONIANZA DAVVERO STRAORDINARIA

Ciao J. Straordinaria e sensazionale questa tua testimonianza verace, diretta, completa ed aperta. Per me nulla di nuovo e nulla di sorprendente. So da decine di anni in ogni dettaglio ed ogni risvolto che siamo di fronte al più stomachevole e allucinante imbroglio mai ordito nella storia ai danni della scienza, e dell'umanità intera. Ma è bene che la gente sappia, e che si dia la sveglia una buona volta.

L'INFAME STORIA AIDS TRASCINERÀ NEL BARATRO SIA I COLONIZZATORI CHE I COLONIZZATI

L'invenzione Aids-Hiv è un regalo iniquo ed infame che l'America ha scaricato sul pianeta rovinando per sempre quel po' di reputazione e di credibilità residue che poteva in qualche modo vantare. Nessuno al mondo è mai morto né di Aids, malattia inventata di sana pianta, né di Hiv, virus inesistente inventato di sana pianta. Milioni sono invece i morti suicidati perché ignoranti e spaventati e discriminati, o perché soggetti alle criminali cure imposte dalla Comunità dei Monatti e degli Untori, strapagati e stradifesi, che stanno, nota bene, all'interno delle strutture sanitarie nazionali, teste di ponte della malvagità e della voracità illimitata ed immorale dei giganti farmaceutici.
Qualcuno dovrà pur rispondere e pagare per questi delitti contro la popolazione mondiale. 

VIVIAMO IN UN PAESE PRIVO DI NERBO E PRIVO DI ETICA

Ho ben presente la corruzione e la sporcizia morale che avvelena e degrada l'Italia rendendolo paese privo di dignità e di indipendenza, privo di sovranità e di decenza nel cuore delle sue stesse istituzioni. L'America dirige a bacchetta, tira le fila e impone disinvoltamente le sue peggiori brutture e i suoi diktat. Ho ben presente le sporchissime trame che stanno dietro la mia intera vicenda. 

Valdo Vaccaro


32 commenti:

Dariosken ha detto...

Una parola sull'Avis va detta. È un'associazione carnista, fintamente buonista,che serve a perpretare il sistema. Il sangue lo usano per operazioni spettacolari e inutili, fatte a derelitti che si ingozzano di porcherie dalla mattina alla sera. Gli interventi di reale emergenza sono una percentuale minoritaria, e non necessitano del nostro sangue. A me hanno rotto i coglioni dicendomi di mangiare carne per sopperire a delle carenze (io sto benissimo e faccio pure 30 km a botta) e li ho sfanculati. Che covo di miserabili ignoranti. Andrebbero mollati da tutti i veg.

Andre Maraglio ha detto...

Amico mio te ne dico una fresca fresca di oggi....un amico oggi mi dice che il medico che gli ha prescritto un farmaco avente come effetto collaterale l aumento della glicemia , gli ha detto di controllarsi la glicemia perche' un po alta .. e poi andare dall endocrinologo che e' meglio sentire anche lui... e' una associazione per delinquere.....altro che ignoranti.....

Dariosken ha detto...

Come non concordare. Solo che l'Avis ha questo alone di buonismo che gli aleggia intorno, loro fanno del "bene". E infatti vedo molti veg vantarsi di dare il sangue, e magari impasticcarsi per seguire le loro assurde tabelle valoriali. Dove andavo io la metà erano obesi, loro devono dire qualcuna a me.. Specie se si è vegani/vegetariani è obbligatorio staccarsi da questi schifosi.

Andre Maraglio ha detto...

Si e ammetto che fino a due anni fa anche io facevo cosi , piu x sbattere in faccia le analisi ai rompiballe che altro ....poi ho avuto il tuo stesso pensiero e ho smesso....

arvo ha detto...

La moderna ed attuale medicina è uno strumento di potere.La grancassa mediatica non si ferma mai,tra salotti,fiction,film,documentari e manifestazioni incessanti,il cui scopo principale è suggestionare la gente e tenere in piedi tutto il sistema.
Poi le persone comuni,consapevoli o meno,abboccano.Ma come accade spesso in questi casi,finiscono per pagarne pesantemente le conseguenze.

arvo ha detto...

Poi la medicina fa leva sulla paura della gente e sfrutta la sua mancanza di autonomia.
Anni fa,mi si creda o meno, salvai la vita ad una ragazza che dopo la chemio aveva la febbre e spalleggiata da sua madre infermiera, voleva prendere la novalgina.Avendo i globuli bianchi bassissimi...in particolare una frazione di essi... avrebbe dovuto evitare assolutamente il farmaco. Ricevetti neanche tanto velate minaccie da parte della madre,ma per fortuna la ragazza si fidò di me.Poi seppe,qualche ora dopo,cosa aveva rischiato e mi furono fatte delle scuse. Bastava leggere il foglietto istruzioni,semplicemente.
Un es lampante di cieca fiducia nella prassi medica. Qualche tempo dopo il farmaco fu messo al bando perché dannoso. Che schifo.

Andre Maraglio ha detto...

Arvo,forse vivremo abbastanza x vedere l inizio della fine di questi cialtroni..mi piace pensarlo

arvo ha detto...

Si è un sistema che,per quanto onnipotente,non potrà durare per sempre.
Vorrei aggiungere che a me pare vi sia anche un altro problema non indifferente e cioè l'inflazione di informazione,specie su internet.
Tanti sembrano non comprendere che se anche c'è la possibilità di capire l'inganno delle pratiche mediche,poi spesso non si sa da che parte girarsi.Magari ci fosse solo Valdo! Come diceva zio Cunel,in tanti millantano risultati miracolosi ed alcuni,dico io,hanno risultati parziali o magari intermittenti. E se uno abbandona i medici e incontra Vanna Marchi,cosa succede? Cioè tra Valdo da un lato e Vanna da quello opposto,ci sono poi tanti che stanno in mezzo. Ci sono per es Simoncini,Zora,Bonifacio,DiBella,Clark,Mozzi,Pianesi e così via. Dov'è la verità? Dove sta zaza'?
E badate che questo è un grosso problema, perché ci vuole una robusta bussola. E i medici ne approfittano per gettare tutti in un unico calderone.

Antonio Armando ha detto...

Oggi un'amica mi racconta questa: il padre 75enne è attumorato (una leucemia, se non sbaglio. Più altri focolai sparsi).
Questa settimana gli comunicano che ha poche speranze e gli propongono la chemio.
Moglie e figlia discutono con il malato sull'opportunità della terapia.
E gli raccomandano, quanto meno per il momento, di non dare il consenso al trattamento. Contestualmente pregano i sanitari di ridiscutere la questione tutti insieme.
Ieri, però, il papà firma il consenso alla chemio, su fervido caldeggiamento dei medici.
La figlia è incazzata nera. Le sue testuali parole, nel brevissimo scambio saluti di oggi sono state: "...ma questi non sono medici...".
Ma lo ha detto con una delusione ed una rabbia tali che mi hanno lasciato di stucco.
Ovviamente mi si può credere o meno.

arvo ha detto...

E la gente ovviamente si confonde e magari torna sotto l'ala protettrice della scienza esatta.

Andre Maraglio ha detto...

Si infatti , il divide et impera anche qui....mediatico ....non lo so vedremo, certo che e' dura....

arvo ha detto...

Antonio la vicenda di cui sei testimone è credibilissima. Quelli sono avvoltoi che pregustano il banchetto. Nei pochi casi nei quali la preda sfugge vincendo la paura,cosa accade? Se il malato muore,loro dicono che si poteva salvare e interviene la magistratura. Poi arriva immancabilmente la stampa/ tv,organo del potere. In tale caso la vittima può aver trovato il guru sbagliato o aver fatto cattivo uso dei suoi suggerimenti. Qui va ovviamente detto che poteva morire anche con la chemio.Poi c'è invece il caso che il malato si salvi; o perché si imbatte nei consigli giusti o perché sarebbe guarito comunque. Ebbene,in questi casi se prova a ripresentarsi dai medici...visto che aveva rinunciato alle loro cure,viene generalmente trattato con disprezzo e il suo caso archiviato come frutto del caso.
Di ogni possibilità descritta ho potuto osservare alcuni relativi esempi.

arvo ha detto...

Poi per onestà devo sinceramente aggiungere che alcuni sono vivi anche dopo anni dalla chemio.Ma a mio avviso si sono sobbarcati inutili sofferenze che più in là possono anche divenire mortali,ma non è detto.Ogni caso fa storia a sé e si deve ovviamente tenere conto di mille altri parametri oltre tipo di malattie e cure impartite.

arvo ha detto...

Chiudo per completezza.
Nessuno dirà che l'eroina fa bene,tuttavia conosco un tizio che se la fa,con qualche pausa,da 25 anni e tutto sommato non sembra essere messo troppo male,almeno a vederlo.
Dunque i casi singoli vanno valutati dettagliatamente. I suoi amici sono ora tutti morti,almeno quelli che ho conosciuto.
Dunque piano a dire che la chemio guarisce... è questo che volevo dire.

Andre Maraglio ha detto...

La chemio e' come avere un buco sul soffitto che ti fa piovere dentro casa , la chemio ti da le ciotole , raccogli l acqua , poi la butti e per un po stai senza acqua x casa ,finche non arriva altra pioggia ..... sarebbe piu semplice chiudere il buco sul soffitto no ??

Antonio Armando ha detto...

Eccoli qua, quelli che hanno capito tutto.
L'Isis gli fa una pippa!

Antonio Armando ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Andre Maraglio ha detto...

Bravo buster , in effetti hai ragione sono sette anni che non entro da un dottore , in una farmacia , o in ospedale ...e pensa....il 5 novembre mi faccio la legion run a 55 anni ....hai ragione non ti arrabbiare....

Andre Maraglio ha detto...

Dimenticavo.....buster se hai due min. Vatti a leggere il rapporto annuale sull attivita di ricovero ospedaliero , lo trovi in rete , non dico che non serva il pronto soccorso , ci mancherebbe , ma vedi il sangue per cosa viene chiesto....immagina ...puoi.davvero l AVIS non avrebbe ragione di esistere ....a parte Halloween ....Associazione Vampiri Italiani Stipendiati.....?. ..e non ti arrabbiare che la vita e' bella soprattutto senza mangiare derivati animali.....

arvo ha detto...

Non si offenda,non si osteggi,non si tocchi,non si parli. La medicina è sacra.Guai a voi.La sciiiienza non è passibile di discussioni e confronti. È esatta e infallibile.Come con la novalgina.Un po' come coi sismologi e i vulcanologi: guai a chi fiata fuori dai loro scranni.I signori poi arrivano il giorno dopo a cose fatte.E dicono cose che vengono smentite dai fatti,senza contare che si contraddicono tra loro. Insomma una sciiiienza dell'ignoranza che al momento non serve a nulla.Ma i soldini li succhiano a tutto spiano.

Andrea ha detto...

Arvo ma quante ne sai?

arvo ha detto...

Il parallelismo può sembrare azzardato e provocatorio,ma la situazione è la stessa rispetto a quella medica.Vi siete chiesti perché ci sono i ciarlatani,i tagliatori di cipolla o i sensitivi dei fondi di caffè? Intendo nel settore scalcinato delle previsioni sismiche. Ebbene,la risposta è che i cosiddetti ricercatori e studiosi a vario titolo ( con tanto di baronati legati a cricche universitarie) impediscono con ogni mezzo a chiunque di uscire dal loro seminato e tentare strade diverse.La ricerca legittima è la loro e basta.Chi è dissenziente è fuori e stop.Niente finanziamenti statali. Arrangiatevi coi soldi vostri.
Questo lascia campo libero a ogni sorta di personaggi in buona o cattiva fede. Così dopo tanti anni sono praticamente al punto di partenza.Ma sono sempre arroganti e vigili.
Poi ci sono i boccaloni che di fronte alla parola sciiiienza si sciolgono sempre.....

Andre Maraglio ha detto...

Arvo , sono troppo forti , sono padroni dei mezzi di informazione , la gente quello vede , legge e ascolta , dura scardinare le convinzioni inculcate da repubblica , tg1 , e compagnia.....e' una lotta impari ....

arvo ha detto...

Verissimo.

Andrea ha detto...

I cialtroni mangiano dove un colpevole non esiste o non si conosce.

Ric ha detto...

in merito all'argomento terremoti, purtroppo è probabile che i sismi siano di natura spiccatamente antropica e magari legati alle elezioni sulla modifica costituzionale, in cui ovviamente i "poteri forti" di cui anche J. parla nella sua lettera a Valdo, vorrebbero vincesse il "sì". Dobbiamo renderci conto che siamo in una guerra anche ambientale, che lo si voglia o no.
In merito invece a quanto scritto e denunciato da J. concordo con il titolo della tesina, ossia che siano rivelazioni di fuoco. Non tanto di novità per chi segue Valdo, ma comunque di fuoco.
J. dice di essersi trovata in una famiglia con le posizioni giuste, però J. scusami, ma io i complimenti te li voglio fare a livello personale, perché la voglia e la determinazione ce le hai messe tu. L'umiltà di accettare verità diverse da quelle studiate da una vita, ce l'ha messa pure tua madre. In pratica, avete fatto un lavoro straordinario, e siccome le rivoluzioni nascono dal basso, voi avete iniziato una piccola importantissima rivoluzione, che forse grazie al riscontro sul blog di Valdo, potrà essere una buona notizia che raggiunge un numero di persone più ampio.
Coloro (pochi per la verità) che hanno avuto la dabbenaggine di criticare negativamente nei commenti letti fin qui, facciano un attimo di silenzio e fermino le dita sulla tastiera, riconoscendo che veramente questa ragazza e la sua famiglia (di origine e futura) si sono salvati la vita.
Grazie J.

Alessandra ha detto...

Ric, parole sante!

Stefano Lunardi Wedding Photographer ha detto...

ad arvo vorrei rispondere che la possibilità di districarsi c'è...è un lavoro di ricerca personale e interiore...non parlo di religione attenzione, intesa al "nostro" modo di intenderla con i preti il papa etc...ma di RE-LIGO Riconnettersi al tutto e UNO. Indagate ognuno per proprio conto su questo tema e troverete le risposte per scegliere la cosa giusta tra i tanti ciarlatani e altrettanti illuminati.

Stefano Lunardi Wedding Photographer ha detto...

si sta risvegliando e svegliato il 30 % dell'umanità...pochi decenni fa erano meno del 5%...sono tanti il 30%..2 miliardi...a vari livelli di consapevolezza. ce la possiamo fare

Andre Maraglio ha detto...

La rivoluzione dal basso e solo col passa parola e molto esempio....e speriamo !!!

arvo ha detto...

Stefano,devo essere sincero; non ho ben compreso cosa volevi dire. Qui parlavo del mito della scienza che illude le persone. Allora mettevo in evidenza il fatto che la soluzione a molti problemi viene impedita dai gestori ufficiali di scienza e ricerca. Altre strade,dicevo,sarebbero possibili se solo non intervenissero cosche,baronati e cricche che dettano dall' alto la direzione nella quale è obbligatorio andare.Questo è vero per ogni settore dell' ambito scientifico,troppo condizionato da interessi economici e troppo legato alla gestione del potere; dunque non solo nel campo della salute. Si potrebbero fare molti esempi a questo proposito.Poi altro discorso, più ampio, è quello di stabilire qual è il limite intrinseco delle ricerche empiriche,ma questo è un discorso che qui non ci riguarda.
Circa il risveglio dell'umanità si possono avere le idee più diverse.Guardandomi intorno sono molto scettico e temo molto l'illusione che,a questo proposito,se ne fanno molti.
Certamente bisogna anche capire bene in cosa consisterebbe questo risveglio.

arvo ha detto...

E soprattutto bisognerebbe capire bene quali sarebbero le evidenze esteriori di un tale risveglio. Se per es si intendesse il fatto che c'è internet e che tutti lo usano,allora avrei dubbi ancor più grandi.Ma possono esserci cose anche importanti che a me sfuggono... almeno al momento.

Posta un commento