Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

lunedì 7 novembre 2016

CLINTON IMBATTIBILI IN CORRUZIONE PROFONDA, NAUSEANTE E CONTINUATA


GUERRA PER LA CONQUISTA DELLA CASA BIANCA

Steve Pieczenik è l'uomo del Dipartimento di Stato americano che nel 1978 venne in Italia per aiutare i nostri servizi a trovare la prigione di Aldo Moro e liberarlo dai brigatisti. Ma che di fatto, insieme a Cossiga, è stato il responsabile della sua morte, per diretto ordine del governo americano. Oggi ci parla della guerra in atto negli USA per la conquista della Casa Bianca, come di un colpo di stato silenzioso.
http://www.pandoratv.it/?p=12405
Paolo De Santis

*****

TESTO DEL VIDEO ALLEGATO  (Titolo e sottotitoli di VV)

COLPO DI STATO SILENZIOSO DEI CLINTON MEDIANTE CORRUZIONE E CO-OPTAZIONE

Il 1° novembre 2016 Hillary e Bill Clinton e il loro entourage di assistenti hanno effettuato un colpo di stato. Contrariamente al concetto abituale di colpo di stato, dove è coinvolto l'esercito che assume il controllo della Casa Bianca e dei Centri di Comunicazione, proprio come gli scenari che potreste vedere in un film. Il loro colpo di stato è avvenuto in modo silenzioso ed efficace attraverso 2 metodi che sono corruzione e co-optazione.

COMUNE CLIENTELISMO POLITICO

I Clinton sono coinvolti nella co-optazione della Casa Bianca, del nostro Sistema Giudiziario, della nostra CIA, del nostro FBI, del nostro Procuratore Generale Loretta Lynch e del direttore dell'FBI James Comey, e la cosa dura da un bel po' di tempo. Quello che hanno fatto è di assicurarsi di essere parte integrante di un gruppo di persone legate da un comune clientelismo politico.

CONTRO-GOLPE DELL'INTELLIGENCE

In ogni caso, per cercare di porre fine a questo colpo di stato strisciante, noi nella comunità dell'Intelligence, insieme ad altre persone cointeressate, ci siamo riuniti in maniera informale e, con il loro permesso, sto annunciando che abbiamo dato inizio a un contro-golpe attraverso Julian Assange e Wikileaks.

COAGULAZIONE DEGLI INTERESSI DI CHI HA A CUORE IL DOMANI DELL'AMERICA

Quello che poi in effetti è successo, quando Comey ha dovuto riaprire il caso di Hillary Clinton, e mettere In discussione le e-mail collegate con il caso Anthony Weiner, non era il caso stesso in sé ad essere importante, quanto il fatto che ha dato a molti di noi la possibilità di partecipare al confronto-golpe, di poter dire all'Amministrazione "Noi abbiamo il vostro numero".

IMPEDIREMO L'OBBROBRIO DI UN'ALTRA PRESIDENZA CLINTON IN QUESTO PAESE

Non solo noi abbiamo il vostro numero, ma vi impediremo di fare di Hillary il presidente degli USA e, allo stesso tempo, proveremo la colpevolezza del Presidente degli USA, di Loretta Lynch e di tanti altri che sono stati compartecipi nella copertura della massiccia corruzione presente all'interno della Fondazione Clinton.

GOLPE E CONTRO-GOLPE ATTRAVERSO INTERNET

Ora, in entrambi i casi, il loro golpe è stato silenzioso, ed anche il nostro contro-golpe lo è stato, ed è stato fatto tutto a mezzo stampa o via Internet, e questo è probabilmente la prima volta nella storia, in qualsiasi nazione, di un golpe iniziato attraverso Internet e di un contro-golpe iniziato attraverso Internet.

TUTTI I CORAGGIOSI DELLA INTELLIGENCE AMERICANA SONO STANCHI E NAUSEATI DELLA CORRUZIONE CHE STA TRAVOLGENDO LA CASA BIANCA E TUTTO IL RESTO

Io Steve Pieczenik sono solo una piccola parte di qualcosa molto più grande di me. Sono quei coraggiosi, uomini e donne che erano nell'FBI, nella CIA, nella direzione dell'Intelligence, nell'Intelligence Militare, nonché in altre 15 organizzazioni di Intelligence che, stanchi e nauseati di vedere tutta questa incredibile corruzione alla Casa Bianca, al Dipartimento di Giustizia e nella struttura stessa dell'Intelligence, hanno deciso di fare qualcosa per salvare il paese.

CORAGGIO E ABILITÀ DI UN GRANDE JULIAN ASSANGE

Ed è così che abbiamo iniziato il golpe tramite Julian Assange che è stato molto coraggioso e formidabile con la sua abilità di stare in prima fila e rendere disponibili le tante e-mail necessarie che noi gli avevamo fornito allo scopo di compromettere Hillary e Bill Clinton.

NIENTE CANNONI E NIENTE UCCISIONI MA UNA BARRIERA INSUPERABILE CONTRO LA SUPER-CORRUZIONE CLINTON

Ancora una volta, America, stiamo passando un momento di grande transizione e, in tutta sincerità, una Seconda Rivoluzione Americana è in atto. Non abbiamo cannoni, non abbiamo armi, non abbiamo intenzione di uccidere nessuno, non vogliamo fare del male a nessuno. Ma noi, pubblici servitori americani, impediremo ai Clinton di assumere un potere che essi non meritano nel modo più assoluto.

NIENTE AMNISTIE PER GLI ATTI DI TRADIMENTO DI OBAMA

Allo stesso tempo, faremo in modo che Obama se ne vada senza alcuna amnistia per i suoi atti di tradimento. In  effetti, noi desideriamo una transizione pacifica in questa grande Repubblica Americana.

SIAMO DI FRONTE A UN AVVENIMENTO STORICO DI PORTATA PLANETARIA

Vi dò queste notizie e desidero che voi comprendiate appieno quello che sta succedendo. Un avvenimento storico e di grande portata sta di fronte a tutti noi, e mi sento orgoglioso di spiegarvelo in tutta chiarezza.
Steve Pieczenik

*****

COMMENTO

IN AMERICA, PIÙ ANCORA CHE NEL RESTO DEL MONDO, CHI HA PIÙ SOLDI COMPRA TUTTO E DIVENTA PRESIDENTE

Ovvio che ogni elezione presidenziale americana è una questione di vile danaro, di tanto vile danaro, di cataste di bigliettoni verdi. Chi riesce a metterne vicino di più compra le televisioni, i media che contano e alla fine anche il voto dei cittadini.

LE FONDAZIONI CLINTON E GATES SONO GLI ESEMPI PIÙ ECLATANTI DI CORRUZIONE

Quando si parla di corruzione delle fondazioni Bill Clinton, come del resto quelle targate Billy Gates, si parla di montagne di danaro sporco esentasse, di danaro da economia nera tolto dai circuiti normali dell'economia mondiale e produttore di sbalzi monetari, di scarsità circolatoria e di povertà per la gente.

PROTAGONISTA PRINCIPE LO SPECULATORE MONDIALE GEORGE SOROS

Si parla di fondazioni Aids e fondazioni Ebola, si parla di campagne vaccinatorie mondiali, si parla di falsi benefattori e di massicci pompaggi di dollari stampati con criterio da falsari, si parla delle speculazioni valutarie su paesi normali e in crescita come la Thailandia e le economie delle famose Tigri Asiatiche, fatte saltare in aria dal più grande speculatore planetario George Soros.

GUASTI DI PORTATA PLANETARIA CHE HANNO LASCIATO IL SEGNO

George Soros entrato in modo disinvolto e a porte incredibilmente aperte, sempre grazie ai Clinton, nella sala dei bottoni della Banca Mondiale, come contropartita per gli apporti massicci di danaro in contanti, decisivi per la loro salita al trono presidenziale americano. Si addebita allo speculatore Soros la rovinosa caduta di paesi come l'Argentina e l'impoverimento di interi continenti come l'Asia e del Sud-America, si parla dell'annientamento dei canali export del made in Italy e dello stop drammatico della crescita italiana della piccola industria a partire dall'estate 1997 e della crisi del Baht manovrata dall'accoppiata Clinton-Soros.

UNA CORNUCOPIA DI MALEFATTE E DI SPECULAZIONI

Si parla pure dei precedenti tentativi sorosiani di svalutazione della lira, rintuzzati miracolosamente dalla Bundesbank quando Soros era alle prime armi. Si parla della svalutazione della sterlina, a suo tempo riuscita. Si parla dei legami di Soros con la parti marcescenti della politica italiana, e della sua laurea honoris causa propiziatagli da Romano Prodi, distruttore sistemico delle aziende IRI e suo amico per la pelle. Si parla persino della uccisione di Aldo Moro, politico troppo equilibrato e intelligente per essere spodestato o messo a tacere con le buone. Di queste cose, messe in disparte e nel dimenticatoio, ne ho parlato in articoli tuttora di grande attualità che andrebbero riletti.

TESINE DA LEGGERE

- Il mondo nel frullatore Bilderberg, del 16/12/11
- Italia ed Europa serve della Monsanto, dell'8/9/12
- Golpe Monti-BCE e dittatura bancaria, dell'1/10/12
- Lo spread, il contante e le lobby del potere finanziario, del 15/12/13

Valdo Vaccaro







3 commenti:

Andrea ha detto...

Dai che per la vostra gioia ha vinto Trump! Niente giubilo?

Dariosken ha detto...

Mi piacerebbe avere qualche fonte in più su questi argomenti. Andrea, sei una vedova nera di Hillary?

Andrea ha detto...

Non sono fan della Clinton..ma uno xenofobo e bugiardo non mi sembra nemmeno il massimo. No?

Posta un commento