Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

venerdì 18 novembre 2016

GRANDI MIGLIORAMENTI CONSEGUITI E IPOACUSIA DA RISOLVERE


LETTERA

NON VOGLIO ARRENDERMI A CHI MI HA GIÀ ROVINATA IN PRECEDENZA

Ciao Valdo, sono una ragazza di 31 anni e ho bisogno di te. Non voglio arrendermi alle cure della medicina tradizionale che mi ha solo rovinata!!!

SEI LA MIA GUIDA DA 9 MESI

Ti seguo da 9 mesi ormai e per me sei una guida insuperabile. Dopo anni di dolori finalmente ho trovato una persona come te che si fa in quattro per divulgare notizie preziose per l'umanità! Altroché le Iene, ho trovato il loro servizio deplorevole e mi spiace tanto per quello che ti è successo.

TESINE E LIBRI SUL MIO COMODINO

Ti scrivo con la speranza di un aiuto. Ho letto le tue tesine fino a notte fonda questi mesi. Ho letto il tuo libro "Alimentazione Naturale" e per me si è aperto un mondo nuovo, ma mi sento ancora molto confusa e avrei bisogno di alcune dritte.

PROBLEMI INTESTINALI FIN DA PICCOLA

Ti spiego la mia situazione. Fin da piccola ho avuto problemi intestinali. Soffrivo molto di dolori addominali che regolarmente mi provocavano alcuni giorni di coliche, vomito e digiuno dopo dei quali mi riprendevo di gran forza. Avevo capito che i latticini mi facevano star male, quindi evitavo gelati, creme varie e fritti da sola, senza che la mamma mi dicesse qualcosa. 

RIMOZIONE DELL'APPENDICE E CONSEGUENTE COLON IRRITABILE

I medici purtroppo non si davano spiegazione. In terza media ho avuto il solito attacco mensile e mi hanno ricoverata in ospedale, diagnosticato appendicite acuta con conseguente rimozione chirurgica. I miei soliti attacchi sono spariti ma poi è iniziato il colon irritabile che mi ha accompagnata fino a tre anni fa.

DEPPRESSIONE, LINGUA BRUCIANTE, INGROSSAMENTO LINFONODI, METEORISMO E CANDIDA

Ho avuto un crollo psicologico, i dolori addominali si sono spostati in un punto preciso, cronicizzato, in alto a sinistra (mi pare si chiami flessura splenica la zona interessata). Poi ha iniziato a bruciarmi sempre la lingua, come fosse scottata. I linfonodi si sono ingrossati, ma ho scoperto in questi ultimi mesi che si trattava di mononucleosi guarita da sola. C'è stato pure un periodo depressivo con crisi di pianto per mesi, nonché meteorismo con coliche addominali quasi tutte le sere. Mi svegliavo con la lingua sempre bianca, bruciata e dolorante. Oltre a questo costante presenza di Candida. Albicans.

MEDICO INCOMPETENTE E PRODIGO DI FARMACI SBAGLIATI

Il mio medico, persona altamente incompetente, mi ha riempita di farmaci, antibiotici, antimicotici, antivirali per il fuoco di Sant'Antonio (che non avevo), antimucolitici e via dicendo. Ho deciso di cambiare medico di base e quest'ultimo mi ha aiutata molto dicendomi subito di levare i latticini, e mi ha parlato di nuova alimentazione. 

MIGLIORAMENTI DECISIVI ARRIVANDO AL TUO SITO

Poi sono arrivata tramite passaparola al tuo sito 9 mesi fa e subito la mia vita è migliorata.
Eliminato carne, pesce, latticini, alcol, caffè e puntando a frutta e verdura crudi. Tolto il pane e sostituito con cereali integrali il più possibile senza glutine, colazione di frutta fino alle 12, poi un'insalata e un cereale cotto, la sera perlopiù frutta e verdura. Eliminato quasi del tutto sale e zucchero di canna (uso miele o agave ma in quantità scarsissime).

PERMANGONO ALCUNI RESIDUI DOLORIFICI E IPOACUSIA ALL'ORECCHIO DESTRO

Ho avuto delle crisi eliminatorie fin da subito, incluse febbri, colica renale, muco. Grandi miglioramenti nella regolarità del ciclo mestruale e sparizione dei relativi dolori. Brufoletti sul viso spariti. Però mi sono rimasti i miei dolori cronici in zona colon, a volte un po' di irregolarità intestinale e sopratutto un calcolo nel rene destro (residui di acidi urici che il mio corpo vuole buttar fuori?), lingua ancora con sensazione di scottatura, seppur niente in confronto a prima, e ipoacusia neurosensoriale grave, sopratutto nell'orecchio destro, oltre ad acufeni ormai da 13 anni (ma non ho vertigini come ne parli spesso nella sindrome di Meniere).

SUGGERIMENTI A VOLTE CONTRASTANTI

Nelle tue tesine suggerisci di fare dalle 6 alle 8 settimane di estratti di frutta e verdura seguiti poi da dieta vegan-crudista, cataplasmi di fango nell'intestino e sole e attività fisica. Ma in altre di fare una sola settimana di estratti con seguente inserimento di cereali cotti. Sono un po' confusa. Mi aiuti?? Ho paura di dimagrire troppo, sono alta 1,80 per 57 kg di peso e non vorrei perdere ancora peso.
Ti ringrazio tanto.
Valentina

*****

RISPOSTA

POSSIEDI GLI STRUMENTI COGNITIVI PER RIPRENDERTI AL MEGLIO

Ciao Valentina. Scusa per il ritardo nella risposta dovuto ai motivi e alle persecuzioni che ben conosci. Nella tua mail hai spiegato in modo esemplare e chiaro il tuo percorso. Non ti mancano gli strumenti culturali per rimediare ai problemi segnalati.

EVITIAMO GLI SCHEMI FISSI

Tieni presente in ogni caso che gli schemi fissi sono una iattura e che vanno sensibilmente adattati ai singoli casi e alle specifiche situazioni. Esiste grande variabilità tra persona e persona, ed esiste grande variabilità persino tra la stessa persona di oggi e quella di domani. Quello che non varia mai sono i principi e le regole eterne di Madre Natura, le famose leggi che indicano quale strada intraprendere e quali scelte privilegiare.

ASCOLTARE LE RICHIESTE, I SEGNALI E GLI AMMONIMENTI DEL CORPO

Nel tuo caso specifico si tratta di ascoltare sempre con la massima attenzione i messaggi che ti manda il corpo mediante i sensori di fame e di sete. Nessuno meglio di te può percepire giornalmente tali segnali, evitando di cadere nei tipici errori degli schematismi e delle etichette esterne tipo sono vegana e sono vegetariana, evitando di perdere di vista le autentiche esigenze fisiologiche del tuo corpo, evitando di rispettare l'equilibrio calorico tra entrate e uscite di buon cibo leggero, digeribile ed assimilabile.

PROSEGUIRE PERTANTO SULLA STRADA INTRAPRESA

Gli ottimi risultati finora conseguiti sono soltanto un primo assaggio di quanto sperimenterai nel prossimo futuro. Pertanto non metterti in confusione o in affanno mentale. Prosegui con fiducia e determinazione lungo la strada felicemente intrapresa. Ovvio che non devi perdere peso inutilmente. 

MAI METTERSI IN STATO DI CARENZA CALORICA

La fase depurativa tende sì a far perdere qualche chilo, ma questo non giustifica mettersi in condizioni di carenza. Inserisci nella dieta una vasta gamma di sostanze utili, includendo mandorle, pinoli, noci, germe di grano, funghi secchi, funghi freschi, alghe, semi di zucca, semi di sesamo, semi di papavero, semi di girasole, semi di lino, fagiolini, fagioli, ceci, lupini, peperonate, gnocchi di zucca, gnocchi di patate (sempre non irradiate), castagne, castagnate, strudel di mele senza zuccheri ma con uvetta e datteri. 

PRIORITÀ MASSIMA ALLE ESIGENZE CORPORALI

Qualche stacco dalla rigorosità in termini di uova biologiche, o di mitili, o di formaggio di malga, può essere incluso se e quando ne senti forte necessità. L'importante è stare lontani da ogni carne, da ogni zucchero industriale, da ogni cibo e bevanda spazzatura. Rispettare il prossimo, rispettare gli animali e rispettare l'ecosistema, facendo sempre e comunque il minor danno possibile in termini di sfruttamento delle risorse a disposizione.

DIETA VEGETARIANA-CRUDISTA TENDENZIALE, SOSTENIBILE E SENSATA

La formula migliore, sempre fortemente adattata e commisurata alle tue variabili esigenze giornaliere, rimane la dieta vegetariana-crudista tendenziale, purché sostenibile, gradita e sensata, e sempre accompagnata dal formidabile supporto del pacchetto-salute che caratterizza il fulcro educazionale della Health Science University.

EFFETTI INTRECCIATI DI MALATTIE IATROGENE E DI CRISI DEPURATIVE

Per quanto concerne i problemi di acufene e di sordità, i collegamenti tra problemi addominali e organi sensoriali tipo l'orecchio, sono troppo evidenti per essere sottaciuti. Ovvio che le cause di questi inconvenienti possano essere svariate, includendo viaggi aerei, rumori da discoteca, immersioni in acqua, camminate in alta montagna, intasamenti irrisolti di muco, microcisti in zona auricolare. A mio avviso stai tuttora pagando le conseguenze dei tanti trattamenti prescritti da una medicina costantemente presuntuosa ed incompetente, per cui ti ritrovi oggi a dover contrastare nel contempo sia delle malattie iatrogene o medico causate, sia degli effetti depurativi-eliminativi con il loro carico intrecciato di preziosità rimediale e di inevitabile fastidiosità.

RICOSTRUIRE CON PAZIENZA E FIDUCIA LA NORMALE FUNZIONALITÀ ORGANICA ED IMMUNITARIA

Fondamentale pertanto ricostruire pazientemente e coerentemente l'equilibrio in zona digestiva e in zona intestinale. La lingua fa parte integrante di quel sistema e deve tornare normale senza più sensazioni brucianti. Ti invito a studiare le mie tesine sull'argomento acufeni e sordità, come "Colon infiammato e sordità improvvisa" del 28/2/15, e Cura risolvente per la sordità neurosensoriale", ma anche quelle riguardanti il colon e i batteri, o l'equilibrio del microbiota, usando il motore di ricerca.

Valdo Vaccaro








Nessun commento:

Posta un commento