Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

giovedì 10 novembre 2016

GROSSI MIGLIORAMENTI DA CRISI BULIMICHE ED ALTRI MALESSERI


LETTERA

SEGUENDO I SUOI CONSIGLI HO AVUTO INCREDIBILI RISULTATI

Stimatissimo dottor Vaccaro, Sono Mimì e innanzi tutto sento la necessità di ringraziarla perché, seguendo i suoi preziosi consigli, la mia vita si sta modificando positivamente come mai avrei potuto immaginare. Tra l'altro, a rendere ancor più sorprendente il tutto, è il fatto che tali cambiamenti stanno avvenendo nonostante il persistere della mia maledetta bulimia.

IL MIO MAGGIOR PROBLEMA STA NELLA BULIMIA

Tutto è iniziato ad ottobre, mese in cui ho iniziato a seguire lo schema nutrizionale vegano tendenzialmente crudista. Le prime settimane sono riuscita a non avere crisi bulimiche, poi sono ricomparse e via via aumentate. Escludendo questi ingestibili episodi di abbuffate non vegane, seguite da vomito autoindotto, ho eliminato tutte le proteine animali, ho aumentato la quantità di frutta ingerita (attenzionando i momenti in cui mangiarla e le giuste combinazioni). 

NIENTE PIÙ FRMACI E FIDUCIA NELLA CAPACITÀ AUTOGUARENTE DEL CORPO

Mangio quasi tutto crudo e integrale, per quanto possibile faccio attenzione ai cicli circadiani, non bevo alcolici, niente zucchero né caffè, non assumo più farmaci e cerco di avere fiducia nella capacità autoguarente del nostro organismo. Cosa, quest'ultima, che ha del miracoloso, visto che mi ero ridotta ad odiare il mio corpo perché ormai divenuto solo fonte di dolore.

PROVENGO DA 4 ANNI INFERNALI E DA UNA VIA CRUSIS TRA OSPEDALI E SPECIALISTI

Prima di intraprendere questo percorso, infatti, avevo vissuto 4 anni infernali caratterizzati da invalidanti dolori agli arti inferiori che, dopo una via crucis tra ospedali e specialisti, mi aveva portato ad avere una diagnosi di artrite psoriasica con conseguente cura farmacologica da assumere a vita. Ma adesso quei dolori che mi avevano distrutto anche psicologicamente non li ho più e quando lo constato rimango io stessa basita.

SCOMPARSA DI ALCUNE ALLERGIE

Miglioramento meno eclatante ma comunque importante è quello riguardante le mie intolleranze ed allergie. Non potevo mangiare uva, anguria, susine e pesche ed ora lo faccio con gusto e serenamente!

NIENTE PIÙ CRISI BULIMICHE NELLE ULTIME SETTIMANE

Per quanto riguarda i disturbi alimentari, purtroppo inquinano la mia vita da quando ero un'adolescente. Sono stata anoressica, bulimica, entrambe le cose al contempo. Stranamente, nelle ultime settimane non ho più avuto crisi bulimiche, ma è ancora troppo poco per credere che non si ripeteranno più. Ad ogni modo, continuerò a fare il possibile per liberarmene.

RIPRISTINO CICLO MESTRUALE DOPO 13 ANNI

Verso i 26 anni (ora ne ho 39) sono arrivata a pesare 39 Kg (per 1,67 cm) e da allora non ho più avuto il ciclo. Nonostante negli anni abbia ripreso peso (pur perdurando la bulimia) e seguito varie cure ginecologiche, niente mestruazioni. Almeno fino a 5 giorni fa. Infatti, dopo ben 13 anni mi sono tornate! Non so cosa accadrà nei prossimi mesi, ma una cosa è certa: i medici che avevano definito irreversibile la mia amenorrea secondaria hanno sbagliato.

STO PURTROPPO RIPRENDENDO PESO

Sono davvero grata e cosciente degli importanti cambiamenti che stanno avvenendo nel mio organismo, ma c'è un problema che mi assilla e su cui ho bisogno di un suo consiglio. Si tratta del fatto che sto prendendo peso. So bene che oggettivamente ciò potrebbe essere considerato un mero fastidio, ma per me è letteralmente un dramma. Alla luce di quello che le ho scritto, può immaginare il difficilissimo rapporto che ho sempre avuto con la mia immagine fisica. 

IL PESO FORMA È PER ME UNA PRIORITÀ

Non trovo le parole per esprimere quanto la non accettazione del mio aspetto abbia influito e continui ad influire sulla mia vita. Mi creda, non si tratta di vanità o tipiche fissazioni femminili, ma di un disagio psicologico serio e grave. Da quando avevo circa 30 anni fino a meno di 2 anni fa, il mio peso oscillava intorno ai 53 Kg e, seppur con tanta fatica, avevo cercato di accettarlo (la mia parte malata avrebbe voluto pesare meno). Crisi bulimiche a parte, mangiavo attenzionando le calorie e il mio peso si manteneva stabile. Poi, senza apportare modifiche alla mia dieta né diminuendo l'attività fisica, nell'aprile del 2015, come in un incubo che si avvera, è accaduto che ho iniziato ad ingrassare. 

FORSE DIPENDE DEL MIO STACCO DA FUMO

L'unica spiegazione che so darmi è che possa esser dipeso dal fatto, di per sé positivo, che un mese prima avevo smesso di fumare. Ad ogni modo, per fronteggiare la situazione, ho cominciato a mangiare meno e a fare ancora più movimento del solito (ho sempre camminato tantissimo, persino quando soffrivo a causa dei dolori agli arti inferiori), ma purtroppo con risultati deludenti.

DEVO TROVAR MODO DI RISOLVERE LA QUESTIONE DEL PESO

Poi ad ottobre ho iniziato a seguire l'igienismo, a leggere le sue tesine, ad avere fiducia che piano piano sarei stata meglio e che anche quei chili presi sarebbero spariti. E infatti molte mie speranze si sono concretizzate, ma non quella riguardante il peso che addirittura è ulteriormente aumentato. Com'è possibile? Mi sembra assurdo che stia accadendo proprio a me che con la bilancia lotto da una vita, a me che, incredibilmente, proprio con l'alimentazione stavo ritrovando un equilibrio psico fisico insperato. Quasi tutti quelli che iniziano a seguire il suo schema nutrizionale dimagriscono ed io invece non solo non perdo un etto ma addirittura ingrasso.

CERCO QUALCHE RASSICURAZIONE AL RIGUARDO

La prego, mi dica cosa pensa a riguardo e soprattutto mi aiuti a non demoralizzarmi. In alcuni momenti temo che stia accadendo qualcosa a livello tiroideo (so di avere dei noduli), ma poi ripenso a ciò che lei dice in proposito e cioè che, con la giusta alimentazione, la tiroide non può che funzionare benissimo. Insomma, sto andando in tilt perché non capisco cosa stia accadendo e non so come gestire la cosa.

L'ANSIA E IL TIMORE DI INGRASSARE

L'igienismo mi ha salvato anche da una pericolosa depressione che mi stava togliendo la voglia di vivere e non voglio perdere fiducia nelle sue immense potenzialità. Lei ha più volte scritto che il grasso non si combatte, che è un sintomo che sparirà da sé seguendo lo schema nutrizionale vegan crudista, ma è normale che questo non stia già accadendo, visto che seguo il suo schema da circa 8 mesi? Ho paura di ingrassare ancora e paradossalmente questa ansia mi espone maggiormente ad avere delle crisi bulimiche. Queste infatti sono strettamente legate al mio stato d’animo: più sono triste, preoccupata, delusa e più si intensificano.

MASSIMA FIDUCIA NEL BLOG

Ho tanta fiducia in lei e pertanto non vedo l'ora di ricevere la sua risposta. Di recente le ho fatto una donazione (purtroppo nei limiti delle mie scarse possibilità) insieme alla cara amica che mi ha fatto conoscere il suo inestimabile blog. Non appena possibile ne farò un'altra. Solo un piccolo gesto per esprimerle la mia grande gratitudine. Grazie, davvero grazie.
Mimì

*****

RISPOSTA

CONTINUARE SULLA GIUSTA STRADA CON LA MASSIMA DETERMINAZIONE

Ciao Mimì. Troppi sono i segnali positivi che stai riscontrando. Hai intrapreso un percorso migliorativo che riguarderà ogni aspetto del tuo corpo, visto che l'organismo è un tutt'uno e non funziona affatto a compartimenti stagni. Continua pertanto a credere nelle cose che stai facendo e non cadere nella trappola dell'ansia. 

IL PESO RITROVA CERTAMENTE IL SUO GIUSTO EQUILIBRIO

Per la faccenda dell'incremento ponderale esso può dipendere sicuramente dallo stop alle sigarette. In ogni caso il corpo funziona in modo responsabile e intelligente. Non sei in balia della situazione.
Il problema del peso può derivare anche da ristagno idrico e dalle crisi eliminative in atto. Ti consiglio di inserire nella dieta tarassaco crudo e cotto, radicchio, cicoria, crescione, cavolo, rapa, zucca. Ogni volta che ti vengono degli stimoli di falsa fame, beviti un bicchiere d'acqua o mangiati un paio di clementine o comunque un frutto acquoso. Suggerisco di procurarti il mio testo Diabete, telefonando a Elena e Lina (340-06177833, info@hygeaedizioni.com).

Valdo Vaccaro

3 commenti:

Andrea ha detto...

Ha il diabete?
Io sono contento che sia ripreso il ciclo...non sarà ripreso con l'aver preso peso?
Per il problema della bulimia nessuno ti aiuta? É difficile sfangarla da soli e immagino ne sia cosciente anche tu...

ANITA ha detto...

Ciao Andrea

ANITA ha detto...

Non credo che Mimì abbia il diabete, magari Valdo le consiglia quel testo perché contiene consigli utili anche per chi non ha questa patologia

Posta un commento