Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

domenica 6 novembre 2016

IL FEGATO SI CURA CON CARCIOFI, FINOCCHI E RAPE


LETTERA

EPATITE C DA 30 ANNI

Buongiorno Valdo, ti seguo da anni e ti stimo molto per le tue ricerche. Mio marito (64 anni e tanti vizi da giovane) da almeno 30 anni è affetto da epatite C. Conosco il tuo scetticismo su certe definizioni, ma occorre partire dalle affermazioni mediche. Non ha mai fatto nessuna cura, solo qualche ciclo omeopatico, cercando di dimenticare di avere questo problema che nel tempo si è acuito.

PEGGIORAMENTO NEGLI ANNI

Negli anni è peggiorato e ha tutti i sintomi da te descritti (calo ponderale, perdita appetito, stanchezza, dolori addominali, ittero, pruriti, febbre, nausea ed insonnia). Aggiungerei anche rabbia repressa, depressione, tristezza.

RIBAVIRINA, FARMACI E PILLOLE

Cerchiamo di mangiare sano, bio e integrale, ma solo da pochi mesi ha abbandonato del tutto il bicchiere di vino a cena, zucchero, animali e derivati, fritti, troppo glutine. Inoltre sta facendo cure naturali erboristiche per sostenere il fegato. Finalmente si è deciso a fare tutte le analisi per prendere la nuova cura (Viekirax, e compagni) del sistema sanitario, è risultato in cirrosi avanzata e pare intenzionato a fare la cura di 6 mesi (9 pillole al giorno, 3 farmaci, compresa la ribavirina).

NON HA FIDUCIA NELLE CURE, MA CIONONOSTANTE LE STA INIZIANDO

Ma non ha completa fiducia, perché conosce e crede in quello che te e altri dicono e scrivono, ma sente che questa cosa la deve fare. Domani deve iniziare la cura. Sono preoccupata per il suo atteggiamento e per gli esiti di questo tipo di cura. In contemporanea continuerà a prendere i rimedi erboristici e cercheremo di migliorare ulteriormente l'alimentazione. Non ho una domanda precisa da farti, forse solo chiederti se hai qualcosa da dire su questo nuovo farmaco. Ti ringrazio.
Donatella

*****

RISPOSTA

NIENTE AL MONDO È MEGLIO DEI RIMEDI NATURALI

Ciao Donatella. La mia avversione per le cure farmacologiche è nota. Del resto, sia la ribavirina che il Viekirax presentano effetti avversi ed indesiderati niente affatto indifferenti. Stiamo pertanto attenti a non cadere nei tranelli di cure peggiorative. Da parte mia c'è bocciatura totale della cura citata. Abbondare piuttosto con carciofi crudi e cotti, con finocchi, con bietole rosse, con cachi e pompelmi, con radicchi e tarassaco, con rape piccanti e ravanelli, con carote e cavoli.

GRAVI EFFETTI INDESIDERATI DENUNCIATI

A livello mondiale sono stati segnalati ventisei casi di scompenso epatico e insufficienza epatica, in pazienti trattati con Viexirax ed Exviera, con o senza ribavirina, dopo la commercializzazione, sono stati valutati da un gruppo di esperti epatologi indipendenti come possibilmente o probabilmente correlate al regime terapeutico. Di questi 26 casi, 10 hanno avuto esiti gravi, ossia trapianto di fegato o decesso, e questi gravi esiti sono stati riportati, per la maggior parte, in pazienti con evidenze di cirrosi avanzata. Alla luce di queste esperienze, Viekirax con o senza Exviera non è raccomandato nei pazienti con insufficienza epatica moderata e resta controindicato nei pazienti con grave insufficienza epatica.

Valdo Vaccaro

Nessun commento:

Posta un commento