Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

giovedì 17 novembre 2016

STOP ALLE MENZOGNE E ARIA NUOVA ALLA CASA BIANCA GRAZIE A TRUMP


DOCUMENTO DA PANDORA TV  (Sintesi, titolo e sottotitoli di VV)

PARLA UNA GOLA PROFONDA E RIVELA LE GRANDI BUGIE DEL XXI SECOLO

Steve Pieczenik torna a parlare agli americani e al mondo, e fa rivelazioni che per molti di noi sono la conferma di ciò che già sapevano, ma che ancora oggi, per la maggior parte della gente sopita dal mainstream informativo, sono rivoluzionarie e difficili da digerire.

CHI È STEVE PIECZENIK

Pieczenik è la spia che nel 1978, insieme a Cossiga e ai "nostri servizi d'intelligence" asserviti al governo USA, decise che Aldo Moro dovesse morire e, così facendo, chiuse definitivamente il coperchio della tomba, preparata durante gli anni di piombo, in cui la sovranità nazionale italiana riposa ancora oggi.
http://www.pandoratv.it/?p=12626

*****

PREMESSA DI GIULIETTO CHIESA

TEMPI DI RIVOLUZIONI E TEMPI DI RIVELAZIONI IN OCCIDENTE

Questa volta è la storia di Steve Pieczenik ed è importante non sottovalutare. È stato una spia, un influencer di alto profilo. Ha giocato grandi partite internazionali a servizio del suo paese. Adesso è in pensione, ma come tutte le spie rimane al servizio permanente effettivo come free-lance. Succede che questi alti funzionari dello stato, a fine della loro vita si pentono e decidono di rivelare quanto sanno. Non sempre è facile capire perché lo fanno. C'è chi si pente, chi vuole vuotare il sacco perché ha subito dei torti da parte di chi stava sopra di lui e lo ha sfruttato. 

PIECZENIK MANOVRATORE DELLE BRIGATE ROSSE E DEI SERVIZI ITALIANI DEVIATI

Sappiamo che Pieczenik fu un manovratore delle Brigate Rosse e del governo italiano. Venne mandato da Washington ad assistere il premier Francesco Cossiga, diventato poi presidente della Repubblica e picconatore della stessa. Ora Steve, dopo aver partecipato alla vittoria di Trump, si è trasformato. Allora era un altro uomo. Venne in Italia per assicurarsi che tutto andasse come doveva andare, e cioè che Moro fosse ucciso e che i comunisti non andassero al governo del nostro paese. Ci riuscì con l'aiuto dei servizi italiani deviati. Un uomo abile, un protagonista che sa molte cose.

*****

PARLA UNA GOLA PROFONDA

STOP ALLE FALSITÀ IN QUESTO PAESE

Sono Steve Pieczenik. Lasciatemi dire che cosa noi, guardiani della 2° Rivoluzione Americana, non vogliamo. Non vogliamo più nessuna operazione false flag. Non vogliamo più un 11 settembre. Non vogliamo un Obamacare, non vogliamo trattati commerciali capestro, non vogliamo guerre in Iraq, guerre in Libia, in Siria, in Afghanistan, in Somalia, in Sudan, in Gibuti o Africa Orientale. Non vogliamo che ci facciano cedere che qualcuno ha ucciso Osama Bin Laden mentre non è vero. Non vogliamo che ci facciano cedere che dei bambini sono stati uccisi nella scuola di Sandy Hook. Non vogliamo più credere alle assurdità che sono state propagandate come vere per oltre 30 anni.

DONALD TRUMP RAPPRESENTA IL CAMBIAMENTO CHE SERVIVA PER QUESTO GRANDE PAESE

Quello che vogliamo è un governo più ristretto, un governo più efficiente, più creatore di lavoro, più veritiero. Per qualsiasi ragione ci raccontassero una bugia, o noi lo sospettassimo, torneremo indietro e chiederemo la verità. Questa è la vostra Rivoluzione Signore e Signori Americani. Voi meritate il meglio e meritate di capire che voi stessi avete reso possibile tutto questo. Donald Trump e la sua gente stanno lavorando per voi, per me e per nessun altro. Grazie molte e che Dio vi benedica.

*****

7 commenti:

Dariosken ha detto...

Trump non ci azzecca nulla con la nostra causa. È un cacciatore, mangisbistecche stramiliardario.. Come Hillary. Forse Sanders andava bene.

Andre Maraglio ha detto...

Dario hai ragione ma magari una bottarella al sistema mefico.anche.involontariamente e x scopi diversi gliela da ... boh, non ci credo molto pero', staremo a vedere

vizzvozz ha detto...

Credo forse che, in questo blog, sarebbe meglio concentrarsi su problematiche inerenti il mondo igienista. Trump è tutto meno che un vegano tendenzial-crudista ed il suo programma, almeno per ora, non prevede nulla di nulla in favore del nostro pensiero, ragione per cui non vedo il motivo di osannarlo. Semmai vale la pena, come già si fa comunque, di portare alla ribalta le azioni di personaggi che promuovono in via diretta od indiretta il benessere collettivo, ma lui proprio non entra nel contesto.
Certo poi che ognuno ha le sue simpatie....

Andrea ha detto...

Poi stop alle menzogne quando la sua campagna elettorale é stata costellata da bugie sbugiardate da qualunque testata.
Dai Valdo...

arvo ha detto...

Vedremo cosa farà Trump/Biscardi. Io non ci conterei troppo, perché negli Usa il presidente non ha affatto mano libera così come viene fatto credere alla gente. Quando si osserva che i presidenti non attuano mai i programmi esposti in campagna elettorale, si ammette implicitamente che troppe cose non dipendono da lui.Non è solo questione di propaganda o retorica elettorale. Ne consegue che, a dispetto di certe apparenze, molte cose che ha detto non le potrebbe realizzare neanche se le volesse realmente.

Luca Venzano ha detto...

Sono d'accordo con Valdo 99 volte su 100, ma sinceramente il trionfalismo sull'elezione di questo signore non lo capisco. Sicuramente i Clinton e il loro clan nascondevano intrighi e maneggi spregevoli, ma quale governo ne è totalmente esente? Se Valdo spera che Trump e i suoi accoliti facciano qualcosa contro la dittatura dell'industria farmaceutica, la distruzione dell'ambiente, l'olocausto macellatorio, temo che rimarrà molto deluso. Capisco che un inatteso cambio di governo possa dare un'effimera sensazione di aria nuova, ma è un po' come dire: adesso basta con la mafia, facciamo governare un po' la camorra...

Luca Venzano ha detto...

Chiedo scusa al signor Trump, l'avevo giudicato male: il nuovo Presidente USA ha avuto modo di dimostrare saggezza e sobrietà in occasione del Giorno del Ringraziamento, in cui ha consumato un frugale pasto di sole 24 portate, a base di tacchini, aragoste, carni varie e 8 diversi dessert. Com'era nelle speranze di tutti noi, l'igienismo ha trovato un nuovo campione!

Posta un commento