Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

venerdì 2 dicembre 2016

RIPRISTINO RICETTIVITÀ GASTRICA E STOP AL BRUCIORE


LETTERA   1   (da HygeaEdizioni)

MARIA DI PERGINE È LA PIÙ BELLA DELLA SERIE

Ciao Splendore! Ti ricordi di Maria di Pergine? È la più bella delle tue lettrici, secondo noi. Le hai dedicato due tesine. Una dal titolo "Ottantacinque anni portati stupendamente", del 12 agosto 2011,
e l'altra dal titolo "Gonfiori alle gambe e stasi venosa", del 9 luglio 2012.

QUALCHE BRUCIORE DI STOMACO

Ci scrive per sapere se la possiamo aiutare con le combinazioni alimentari, perché soffre di bruciori di stomaco e si sente di diventare vecchia. Detto tra noi e te, ce ne fossero di giovani così! Le abbiamo inviato una serie di tesine ma pensiamo che meriti pure una tua risposta diretta. Grazie.
Elena e Lina

*****

LETTERA   2   (dalla Maria di Pergine)

91 ANNI DA RIVITALIZZARE DIGERENDO BENE


Ciao!  Sono Maria di Pergine-Trento. Il dottor Valdo mi conosce. A febbraio i miei anni saranno 91. Ho sempre problemi di accoppiamento nei cibi giusti che devo assumere. Mangio tutto vegano ma a volte sbaglio nelle composizioni. Poi pago ogni sgarro e non mi sento bene. Mi vengono bruciori di stomaco e, in tali circostanze, perdo vitalità e mi sopravviene la sensazione di diventare vecchia. Se mi potete dire qualche cosa vi ringrazio di tutto cuore. Un abbraccio.
Maria 

*****

RISPOSTA

DUE MILIARDI DI PERSONE SOFFERENTI DI GASTRITE

Grazie Elena e Lina, sia per l'importante segnalazione che per l'aggettivo assegnatomi, mai sentito prima! E un saluto particolare alla Maria. Il bruciore di stomaco è un tormento che colpisce addirittura un quarto della popolazione mondiale, e pertanto 2 miliardi di persone di ogni razza, di ogni età e di ogni continente. Il business a base di lansoprazolo, omeprazolo, esomeprazolo e simili, ovvero di IPP o inibitori di pompa protonica, sta conoscendo livelli di vendite stepitosi, ma i risultati sono come al solito mediocri e carichi di effetti collaterali, per cui ci si ritrova ben presto a dover affrontare cefalea, dolori addominale, diarrea, nausea, flatulenza, sinusite, otite e infezioni respiratorie. Stesso discorso per i FANS o farmaci antinfiammatori non steroidei, come l'Ibuprofene, dannosi per il sistema renale.

EVITIAMO INTANTO I FATTORI CAUSANTI

Vediamo intanto quali sostanze evitare, in quanto causatrici specifiche di bruciori di stomaco. Via lo stress e l'ansia, produttori di acido cloridrico e di pepsina. Via i cibi grassi e piccanti, via i dolci e i fritti, via caffè, the, bibite gassate, alcolici, cioccolato, fumo. Piano con aglio, cipolla, pomodori, almeno fin quando il problema non scompare. Fare in modo che le barriere naturali di muco e di bicarbonato non vengano a mancare causando acidità e gastrite.

ALIMENTI AMICI DA PREDILIGERE

Sidro d mele, aceto da sidro di mele, cucchiaio di miele grezzo prima dei pasti, prezzemolo foglie fresche da masticare, cumino, the di prezzemolo, camomilla, papaia, succo di limone con pizzico di bicarbonato, aloe vera. Precedenza a pasta, riso, miglio, pane, patate, a verdure come cavoli, broccoli, cavolfiori, cavolini, carote, legumi, rape, ravanelli., puntarelle di Catalogna, dolcetta o valeriana.

ZENZERO

Lo zenzero è un antico rimedio per ogni tipo di problema di stomaco. È un antinfiammatorio naturale che può aiutare a neutralizzare il bruciore e a donare sollievo. Rimedio formidabile soprattutto sotto forma di tisana. Per calmare i bruciori di stomaco c'è anche chi preferisce masticare un pezzetto di zenzero fresco.

FINOCCHIO

Il finocchio è considerato un alimento e un rimedio naturale adatto per neutralizzare l'acidità di stomaco e può anche aiutare la digestione. Viene considerato adatto al bruciore di stomaco per il suo pH tendente all'alcalinità. Per un pasto leggero quando soffrite di bruciore di stomaco preparate un piatto di finocchi, meglio se crudi.

SEDANO

Un alimento utile in caso di bruciori di stomaco è il sedano, che potrete abbinare al finocchio a crudo per un pinzimonio leggero da condire con olio extravergine delicato. Il sedano aiuta l'apparato digerente a produrre saliva e a neutralizzare l'acidità durante la digestione. Inoltre è ricco d'acqua e fibre e presenta un basso apporto calorico.

ALOE VERA

Il succo di aloe vera è un rimedio utile per i bruciori di stomaco, senza esagerare dato i suoi effetti lassativi.

LIMONE E MENTA

Mettere circa 4 dita di acqua in un pentolino sul fornello acceso. Lavare con cura il limone e togliere la buccia. Mettete nell'acqua la buccia di limone e farne un decotto, lasciando cuocere finché il liquido non avrà assunto il tipico colore giallo. Spegnere e tritaee un po' la buccia del limone. Sorseggiate il canarino ancora caldo e mangiate la buccia tritata. Aggiungere qualche fogliolina di menta.

ACQUA DI COCCO

L'acqua di cocco è una bevanda ricca di benefici per la salute che si ottiene dalla noce di cocco ancora verde. È considerata utile in caso di bruciori di stomaco, anche per aiutare a reidratare e rimineralizzare l'organismo. Il consiglio è di bere un bicchiere di acqua di cocco al giorno, in particolare al mattino a stomaco vuoto.

TISANA ALLA MENTA

Un rimedio utile per il bruciore di stomaco è la menta. Per attenuare il bruciore di stomaco potrete masticarne alcune foglioline fresche oppure preparare una tisana. Basta un cucchiaino di menta tritata, fresca o secca, per ogni tazza di tisana da bere una o due volte al giorno.

MANDORLE

Mangiare alcune mandorle dopo i pasti è considerato un rimedio utile per prevenire e alleviare il bruciore di stomaco. Masticare le mandorle a lungo fino a tritarle bene con i denti in modo che rilascino degli oli benefici in grado di calmare il fastidio.

PROGRESSIVO RIPRISTINO DELLA RICETTIVITÀ GASTROINTESTINALE

Tutto sommato, vincere gastrite e vincere bruciori significa ricreare pazientemente un buon ambiente gastrointestinale ricettivo e funzionante, significa sconfiggere i vari disagi chiamati morbo di Crohn, colite ulcerosa, IBS o sindrome del colon irritabile. La dieta vegan-crudista tendenziale sostenibile e personalizzata rimane la migliore soluzione, ma va ripristinata con coerenza, umiltà e a piccoli passi, ripartendo dall'inizio mediante cibi adatti come purea di patate, minestrine di verdure cotte, cavolfiori e cavolini, puntarelle di Catalogna, carciofo cotto, finocchio cotto, carote cotte, zucchine, rape cotte, mele cotte, fagiolini, insalata di patate lesse, gnocchi di patate, gnocchi di zucca, polentine, miglio. Dopo qualche giorno a regime cotto, si passa con prudenza e progressività al reinserimento di spremute di agrumi con eventuale allungamento d'acqua, a estratti di carote-sedano-mela o ananas, a verdure crude ben masticate prima dei pasti principali, alla frutta prevalentemente acquosa in mattinata e lontana dai pasti.

Valdo Vaccaro


Nessun commento:

Posta un commento